BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Scivolano in cordata sull’Arera Gravissimi due soccorritori

Due bergamaschi di 36 e 66 anni del Soccorso alpino ricoverati al Niguarda e agli Ospedali Riuniti: prognosi riservata. Un terzo, soccorritore alpino della Guardia di Finanza, ha riportato lesioni lievi.

Più informazioni su

Sono stati ricoverati in gravi condizioni agli Ospedali Riuniti e al Niguarda di Milano i due uomini del Soccorso alpino di Bergamo coinvolti in un incidente nella mattinata di domenica 10 aprile sul monte Arera, mentre si esercitavano con altri colleghi, tra i quali alcuni soccorritori alpini della Guardia di Finanza. I due bergamaschi, secondo le prime informazioni di 36 e 66 anni, con un collega delle fiamme gialle, facevano parte di una delle otto cordate che servivano per esercitarsi, fin dalla prima mattinata, sul monte Arera.
Secondo quanto ricostruito dallo stesso Soccorso Alpino, che era presente sull’Arera con una ventina di uomini, uno dei tre soccorritori è scivolato, rischiando di precipitare nel vuoto. Gli altri due si sono fermati per tentare di aiutarlo, calandosi lentamente verso la prima persona coinvolta nell’incidente. Ma sono scivolati a loro volta, precipitando nel vuoto per circa 30 metri (non 200 come scritto in un primo momento) e schiantandosi contro una roccia. Un impatto violento. Gli altri soccorritori presenti sul posto si sono subito prodigati per recuperare i tre feriti: il primo ad essere scivolato ha riportato lievi lesioni ed è stato medicato in ospedale.
Critiche, invece, le condizioni degli altri due. Le operazioni di recupero sono durate almeno un’ora e mezza. Sul posto, nel frattempo, sono intervenuti due elicotteri del 118, da Milano e Bergamo, per trasportare immediatamente i due feriti gravi agli Ospedali Riuniti e al Niguarda. La loro prognosi è riservata. Il Soccorso Alpino sta tentando di ricostruire al meglio l’accaduto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.