BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cornelle, 30° compleanno: al parco isola delle Seychelles

Serra di oltre mille metri quadrati in vista dell'anniversario del parco: sarà riprodotto l'ambiente dell'atollo di Aldabra, per le tartarughe giganti.

Più informazioni su

Una nuova grande serra di circa mille metri quadrati nella quale è riprodotto l’ambiente tipico delle Seychelles, per mettere alla tartaruga gigante tipica di quelle isole di trovarsi a suo agio anche a Valbrembo. Il parco delle Cornelle festeggia così, con questa novità, il suo 30° compleanno (la festa è fissata per sabato 16 aprile).
Un ampliamento voluto fortemente dalla famiglia Benedetti, proprietaria, per “privilegiare un animale che ha una lunga storia, riproducendo l’ambiente dell’atollo di Aldabra, dove la tartaruga gigante vive”. La temperatura interna della serra sarà rigorosamente di 25 gradi, con un alta umidità, fino al 65%. All’interno ci saranno palme e altre piante giganti. Nella nuova struttura ci saranno anche studi e ricerche sulle tartarughe, “come accade per altri numerosi animali del parco” spiegano i proprietari.
Il parco delle Cornelle fu fondato nel 1981 da Angelo Ferruccio Benedetti e dalla moglie Luigina, che di anno in anno vedono la loro invenzione crescere sempre di più.

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Alessandra

    ANIMALI LIBERI!

  2. Scritto da claudio carminati

    Più conosco gli uomini e più amo gli animali.
    Forse è per quello che vivo in una grotta!

    Signor Renato, un conto è vivere in una casa, condominio o villetta che sia, un conto è la speculazione edilizia.
    Poi lei continui a credere quello che le fa comodo credere.

  3. Scritto da charlie cruize

    Non vedo nessun tono polemico nel mettere le persone in gabbia dei reality show, anzi orde di spttatori li seguono e li osannano, anche nelle discoteche e nei locali dove vanno a fare le serate. Mentre per lo zoo si lamentano tutti. Se potessi scegliere lascerei liberi gli animali e metterei i delinquenti in gabbia come in uno zoo. Purtroppo nella nostra società non siamo più capaci a dialogare, ci insultiamo e litighiamo per ogni minima questione. Liberiamo le nostre menti dalla gabbia di odio e maleducazione che ci affligge.
    La rabbia distrugge la gioia, toglie ogni virtù alla mente e obbliga la bocca a dire cose terribili. Vincendo la rabbia si giunge alla pace dello spirito e a una mente senza rimpianti. Se vincerò la rabbia sarò apprezzato e stimato da chi mi sta intorno.

  4. Scritto da Preda Luca

    Ricordo che nel parco ci sono molte specie in via di estinzione,di comune accordo con le istituzioni(anche internazionali)proprio per evitare che ciò avvenga….Nel 2011 le gabbie non sono più tali(vedere per credere(riscald,climatizz,ampi spazi gioco,ecc.ecc)meglio di molte nostre case….),c’è un grande rispetto per questi animali,seguiti da equipe e veterinari giornalmente.Una bella realtà.Ovvio che starebbero meglio in libertà,ma l’unica presenza che non lo rende possibile è la specie umana.

  5. Scritto da paola

    certo che nel 2011 sarebbe anche ora di chiuderli gli zoo. gli animali selvatici li si possono vedere nei documentari, liberi nei loro habitat, non nelle gabbie o in qualche metro quadrato stile diorama vivente.
    gli zoo sono diseducativi e crudeli, come gli animali nei circhi.

  6. Scritto da Paola

    @claudio carminati

    ma che dice? cosa c’entra la cementificazione?
    se non si vive tanto male in gabbia allora perché in galera ci mettiamo i criminali, perché è un bel posto? ci vada lei a vivere nella gabbia di uno zoo, poi ne riparliamo. nel mentre un bel corso di logica le sarebbe utile.

  7. Scritto da claudio carminati

    certo che nel 2011 sarebbe anche ora di chiuderli gli zoo. gli animali selvatici li si possono vedere nei documentari, liberi nei loro habitat, non nelle gabbie o in qualche metro quadrato stile diorama vivente.
    gli zoo sono diseducativi e crudeli, come gli animali nei circhi.
    ….e una volta chiusi….un bel nuovo quartiere o una bella autostrada!!!
    ECCO LA LOGICA. e lei,signora Paola, continui pure a desiderare la chiusura degli zoo o dei parchi tipo Cornelle ( visto cha a postato qui )

  8. Scritto da Renato

    Questa Paola non ha ancora capito che in gabbia ci vivono animali nati in cattività, cioè in gabbia. Pertanto quello è il loro habitat naturale.
    Non sarebbe ovviamente lo stesso discorso per animali presi dalla foresta e messi in gabbia. Da anni questo, giustamente, non è più possibile.
    Per quanto riguarda l’intervento del sig. Carminati: che c’azzeccano la cementificazione del territorio, le autostrade, i condomini?
    Sta a vedere che abita in un condominio.

  9. Scritto da bergamasco

    W lo zoo parco delle cornelle

  10. Scritto da Ghino

    Complimenti e speriamo che continui ad ampliarsi
    Buon compleanno

  11. Scritto da claudio carminati

    @5 c’azzeccano, c’azzeccano…non insulti la sua intelligenza….

  12. Scritto da Quarantenne

    Scusate mi potete dire il prezzo adulti …e una bambina di 3 anni paga ?

  13. Scritto da marilena

    caro carminati mi dispiace che lei approvi un parco come questo. La cementificazione si fa comunque e in più ci sono anche questi luoghi lager per gli animali. Il parco le cornelle è semplicemente un investimento speculativo che ha fatto e fa tanti soldi. Mai porterei un bambino a visitarlo!

  14. Scritto da Renato

    @8 claudio carminati
    Mi sembra che sia lei a continuare pervicacemente ad insultare la sua di intelligenza. Comunque … contento lei, contenti tutti.
    E il condominio o la villetta in cui abita ha partecipato al processo di cementificazione del territorio, oppure vive in una grotta?