BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

I Bad Boys sorprendono Cologno

Rota e Blasizza trascinatori a quattro giornate del termine. Proseguono la loro marcia inarrestabile alla testa della classifica l'Aurora e Visconti.

Più informazioni su

Il profumo di post-season è sempre più intenso quando mancano quattro giornate al termine: davvero pochi i nodi ancora da sciogliere per quanto riguarda le prime otto posizioni. L’Aurora Trescore (Cantamessa 16, Balossi e Tontini 12) non dilaga come al solito contro i quaranta minuti di difesa a zona del Costa Volpino (Zanardini 11, Bettoni 9) in quel di Rogno, ma centra comunque la vittoria che consolida una leadership di classifica sempre più indiscussa. Due punti guadagnati anche per il Visconti Brignano, seconda forza del campionato: lo Scanzorosciate (Martland 11, D. Epis e Maffioletti 7) è sempre più il fanalino di coda della categoria e cade senza appelli sotto i colpi di Nisoli ed E. Brambilla (14 e 9 punti). La sorpresa di giornata è la vittoria interna dei Bad Boys (Rota 19, Blasizza 13) contro Cologno al Serio (Bonacina 18, Casali e Motta 10): dopo l’esonero di Luca Besutti e i vari decurtamenti di organico, la compagine di Musitelli sembra in grado di vincere o perdere davvero contro chiunque. I “cattivi cittadini” sono quindi il vero “spauracchio” di questa Promozione, una squadra che fa paura e che nessuno vorrebbe incontrare al termine della stagione regolare. Referto rosa anche per due formazioni praticamente certe di incontrarsi nel primo turno di play-off: l’Almennese nella foto (17 punti a testa per M. Rota ed M. Zanchi) vince senza grosse difficoltà nel confronto interno col Palaval (Minò 10, Turani 9), mente il Bonate Sotto (Gualandris 13, Fornoni e Colleoni 12) regola l’ostico Sebino (Mashal 15, Scarfone e Di Salvio 8) solo nei minuti finali, grazie ad alcune giocate individuali dei suoi talentuosi esterni. Scendendo nella graduatoria registriamo l’ennesima occasione sprecata per l’Azzanese (Benaglia 25, Lorenzi 23, Colleoni 18), sconfitta sul proprio parquet al PalaNozza: il Bottanuco di coach Fortis (Del Prato 22, Marconi 18, Marchesi 13) conferma il cambio di marcia dettato dal mercato di riparazione ed è sempre più vicino alla salvezza diretta. Il Martinengo (Villa 12, Gavazzi 11, Noto 10) si aggiudica un fondamentale scontro-salvezza battendo il Capriate di Annoni e Menalli: la difesa a zona varata da Corazza nell’ultimo quarto annichilisce gli attacchi della formazione di Stucchi, che dissipa un piccolo vantaggio mettendo a referto solamente 3 punti negli ultimi 10 minuti. Nel posticipo del lunedì, infine, il Caravaggio di Turco e T. Gatti (rispettivamente 21 e 11 punti) fallisce l’aggancio all’ottava piazza: la Cappuccinese coglie infatti un’importante vittoria tra le mura amiche, grazie ai canestri di Ulivieri, Acetti e Chiapparini (20, 14 e 12 punti).

Venerdì 1 aprile
Bonate Sotto – Sebino 61 – 52
“Sempre Noi” Costa Volpino – Aurora Trescore 53 – 63
Almennese – Palaval 68 – 48
Visconti Brignano – Scanzorosciate 67 – 46
Azzanese – Bottanuco 85 – 88
Bad Boys Bergamo – Cologno al Serio 72 – 62
Martinengo – Capriate 55 – 46

Lunedì 4 aprile
Cappuccinese – Basket86 Caravaggio 75-63

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.