BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pdl, i “sospesi” non ci stanno “Noi rappresentiamo il partito”

???Noi rappresentiamo il Pdl, sospensione o meno???. Michele Galante e Paolo Bettonagli non hanno preso bene la ???cacciata??? da parte del Pdl orobico.

Più informazioni su

“Noi rappresentiamo il Pdl, sospensione o meno”. Michele Galante e Paolo Bettonagli, che ieri hanno ottenuto il primato di “primi consiglieri sospesi dal Pdl bergamasco”, non hanno preso bene la “cacciata”. Il cartellino giallo rifilato dalla segreteria provinciale risponde alle direttive emanate dai vertici lombardi del partito, che per le amministrative 2011 hanno deciso di dare una svolta rispetto al passato. Fuori chi non è allineato al Popolo della Libertà, cioè chi fonda liste autonome o si schiera contro il candidato ufficiale. Il provvedimento di sospensione ai probiviri è scattato a Urgnano con Galante e Bettonagli e a Treviglio dove Gianpietro Sangaletti ha fondato una sua lista per sostenere Patrizia Siliprandi, a sua volta esule della Lega Nord.
I due consiglieri di Urgnano non ci stanno: “Apprendiamo con rammarico stupore la proposta che il coordinatore Provinciale Carlo Saffiotti ha inoltrato Ai probiviri. Siamo assolutamente sereni perché le nostre scelte sono sempre state trasparenti e corrette. Non siamo stati la causa della fine anticipata dell’Amministrazione Testa perché non abbiamo mai Proposto o votato mozioni di sfiducia al sindaco, ma solo valutato negativamente una singola proposta del medesimo. Le dimissioni le ha date il sindaco Testa assumendosi, con chi l’ha sostenuto in quella scelta, la piena responsabilità del gesto. In tutti gli anni di militanza in Forza Italia e nel Pdl non abbiamo mai pensato minimamente di trarre Benefici personali ne tanto meno lo abbiamo pensato per il futuro; lo dimostra il fatto che alle elezioni amministrative abbiamo sempre ottenuto un alto numero di preferenze personali. Pertanto, finché non ci sarà il verdetto dei Probiviri, noi ci riteniamo a pieno titolo di rappresentare Il Pdl ad Urgnano e Basella alla pari degli altri ex amministratori del Pdl. Continueremo a sostenere le idee ed i programmi del nostro partito”.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Ga Crèdnisù

    x NoiCittadini: non lo hanno fatto per pura divergenza politica “da Bergamo” all’interno del PDL urgnanese. Possibile che sapete usare solo l’arma della strumentalizzazione?

  2. Scritto da Fabrizio

    comunque i “cacciati dal PDL” non fanno testo.

  3. Scritto da basta rondò

    stefano valle: bettonagli e galante non sono annoverati in nessuna delle tue presunte fila: erano e sono annoverati contro chi ha cercato di far passare un nuovo mega orio center spacciandolo per polo logistico, che avrebbe portato 800 camion andata e ritorno sulle nostre strade con una tangenzialina che serviva solo e soltanto a tale polo….illogistico….e la lega era con loro…bettonagli si fa un c**o così dalla mattina alla sera per il suo assessorato: vergognati!!

  4. Scritto da Daniele R.

    Da Urgnanese elettore di centrodestra caccerei a pedate sia questi due “esuli” che gli altri della lista del PDL. E’ mesi che stanno rompendo le scatole con questa questione del simbolo, della fazioni di Saffiotti, di Raimondi e compagnia bella. Bettonagli, Galante e Zanardi: Urgnano non vi vuole. Voi non pensate ad Urgnano, Urgnano non penserà a voi…. Buona umiliazione elettorale.

  5. Scritto da Noi Cittadini

    Intanto, sono persone che mostrano la propria faccia e che meritano tutto il rispetto per le loro scelte.
    Essere “giovani” non significa affatto “indossare il vecchio copione delle facce (pseudo) nuove. Significa in primo luogo avere il coraggio di affrontare le scelte meno agiate e meno “accomodanti”.
    Potevano tranquillamente assecondare lo scempio del fantomatico Polo Logistico, il saccheggio affaristico sapientemente mascherato da irripetibile opportunità….

  6. Scritto da Moes

    Basta, vi prego, basta…Siete tutti uguali tanto.

  7. Scritto da Stefano Valle

    Ci sono alcune cose che non capisco: Bettonagli e Galante sono annoverati tra le fila della corrente provinciale di Marco Pagnoncelli, una corrente del PDL fortemente antileghista e che in fiera un mese fa ha sottoscritto un documento politico che chiedeva maggiore attenzione per la base, autonomia locale decisionale e regole ferree per chi va contro il partito.Ora loro si candidano con la LEGA,in contrasto con gli altri iscritti di URGNANO che a maggioranza non volevano + l’alleanza. Coerenza 0

  8. Scritto da Noi Cittadini

    Se la lista di Baretti è di sinistra, Noi Cittadini è di sinistra, parte della sinistra sta “guardando oltre”, ne consegue che la sinistra è maggioritaria ad Urgnano…..
    Funziona l’etichettrice?

  9. Scritto da Virgilio Bassi

    Grande Stefano Valle..il tuo commento è il più sensato che abbia letto sino ad ora in questa “bacheca” impropria..è proprio vero, coerenza sotto le scarpe!!

  10. Scritto da Giovanni 1956

    Leggendo il commento 28 mi sovviene ancora di più la conferma, se ciò che viene scritto corrisponde al vero, che i sospetti di strani interessi legati al polo logistico che volevano costruire ad Urgnano fossero fondati.
    Queste cose fanno male al PDL e alla democrazia. E’ giusto che la verità, tutta, salti fuori una volta per tutte.
    DA CITTADINO DI URGNANO VOGLIO SAPERE COSA HANNO INCIUCIATO IN COMUNE IN QUESTI ANNI.

  11. Scritto da Filippo Pace - Urgnano

    non utilizzate questo spazio “commenti” per farne una bacheca personale di libero sfogo..siete sempre tra di voi, troppo facile nascondersi dietro a nomi “iscritto del PDL” ecc..nomi e cognomi.

    NB: noi cittadini è di sinistra, lo sanno anche le pietre.

  12. Scritto da Iscritto PDL

    Bettonagli e Galanti e da ben due amministrazioni che rappresentano il partito, forse la Zanardi e la sua compagine stanno sfruttando le amicizie provinciali per prendersi le sedie che la maggior parte dei simpatizzanti del PDL di Urgnano non vuole occupino. E quando si parla di interessi andate a vedere nei documenti quante volte la Zanardi si e’ dovuta assentare alle votazioni del PGT perche’ erano coinvolti i clienti del suo studio.

  13. Scritto da Delusa

    Sono convinta anch’io che Bettonagli e Galante siano i veri rappresentanti del PDL di Urgnano hanno alle spalle molti simpatizzanti ed iscritti. Zanardi chi ha con lei e soprattutto con chi ha condiviso la propria candidatura? Mi risulta con pochissimi che sono con lei schierata ed ha fatto alleanze con l’estrema destra che sentendo il paese non e ben vista dai cittadini. Forza ragazzi portate avanti i vostri valori

  14. Scritto da corrado

    Democrazia vuole dire anche libertà di pensiero e di parola,ma se si parla senza SAPERE si DIFFAMA.Molti che qui scrivono non sanno nulla di Galante e Bettonagli, e quando parlano di loro farebbero bene a domandarsi del perchè sono stati puniti;ciò perchè non erano in cuor loro d’accordo a ratificare una scelta (UNA SCELTA) sbagliata del Sindaco PDL di Urgnano. Democrazia non significa OBBEDIENZA INCONDIZIONATA, che invece è sinonimo di un altro sistema, che piacerebbe ancora a qualcuno di voi.

  15. Scritto da me

    Bettonagli e Galante alleati con la Sinistra Ecologista, sicuramente NON rappresentano il PDL ad Urgnano…è un segnale coerente l’espulsione! Finalmente

  16. Scritto da PDL URGNANO

    Marco, se creare problemi alle amministrazioni significa difendere il proprio territorio , che ben vengano Bettonagli e Galante. Come qualcuno ha detto ci sono documenti ufficiali da consultare prima di fare i giudici. Io sono un’iscritto di Urgnano e’ so’ che i numeri danno ragione a loro e non alla Zanardi che sta’ sfruttando le sue amicizie Provinciali .

  17. Scritto da PDL URGNANO

    me@ scusa ma sei di urgnano? Noi Cittadini e’ una lista civica e’ vero vicino all’ecologia ma non mi risulta di Sinistra. Io comunque preferivo fossero giudicati la Zanardi e la sua compagine che come iscritto penso non rappresentino il PDL di urgnano, e’ ormai chiaro che molti dei pochi dei loro sostenitori sono passati ad un’altra lista civica candidata, dimostrando quello che sto’ scrivendo .

  18. Scritto da Luca G.

    x Me (commento precedente): con ciò che scrivi, confermi ciò che viene detto nel commento precedente; la tua è obbedienza incondizionata, e francamente ciò stona pure in un esercito, figuriamoci in un partito.

  19. Scritto da mattew

    OBBEDIENZA INCONDIZIONATA non è nemmeno sinonimo di INTELLIGENZA… che ne dici commentatore numero 22? ;-)

  20. Scritto da Serietà

    Basta menate però! Chi ha fatto liste alternative perchè il partito non gli ha fatto fare il candidato sindaco (ambizionismo puro) e aderisce a liste alternative si pone già lui fuori dal partito: cosa pretendete che un partito faccia? Che vi metta giù il tappeto rosso, quando le liste diventano pure concorrenti alle elezioni? E’ ovvio che scattano le espulsioni! Un pò di correttezza però nelle cose. Ok voler essere le prime donne, ma quando si è giustamente cacciati evitate di vantare ragione!

  21. Scritto da Io

    Ma qualcuno conosce le vere ragione che hanno portato quei due a votare contro una proposta del Sindaco? Io vedo piu’ un tentativo di spazzare via chi fa’ paura alle prossime elezioni, forse perche’ dice la sua? Gran bella democrazia …..

  22. Scritto da LorenzoLN

    Probabilmente chi non è di urgnano farebbe bene a non credere al fatto che Bettonagli e Galante non rappresentano il PDL, anzi mi sa che l’unica parte di PDL a urgnano che resta è proprio la loro

  23. Scritto da uno del PDL

    Bettonagli non ha mai ambito a fare il sindaco ne tantomeno a chiederlo. Galante non ha mai preteso e neanche chiesto di fare l’assessore per stare piu vicino alla Basella cui tiene tanto.Gli incarichi che hanno ricoperto è perchè sono stati loro proposti.
    Saffiotti sta facendo solo un favore alla sua amica Zanardi candidandola sindaco del PDL
    Ragazzi del vero PDL non mollate!

  24. Scritto da EX DELUSO

    sig. Saffiotti, Lei dovrebbe essere il primo ad essere espulso dal PDL in quanto a Treviglio Lei ha imposto cio’ che a lei interessava, dei commenti o suggerimenti della base nessuna considerazione. Per lei questa e’ Democrazia ?

  25. Scritto da Marco

    Mi risulta che questi due signori hanno creato problemi in ben due legislature, non solo quella di Testa ma anche in quella precedente.

  26. Scritto da sara

    Si è sacrosanto! rappresentate per fortuna il partito… non di certo il popolo Italiano.

  27. Scritto da marco

    se li hanno espulsi il cartellino sarà rosso, non giallo

  28. Scritto da corrado

    E’ un classico: quando non si abbassa la testa e si ragiona anche in merito alla propria coscienza, poi si viene puniti dalla partitocrazia.
    Essere contrari al malaffare e agli interessi dei potenti poi porta inevitabilmente ad essere confinati…Succede e succederà da sempre.
    In bocca al lupo per le prossime elezioni, e fatevene un baffo del parere del partito! ;-)

  29. Scritto da Luigi

    Galante e Bettonagli andate avanti con la Vostra testa ben alta….

  30. Scritto da Milena

    Era ora..fuori

  31. Scritto da Cesare

    è ora che si torni ad imparare un po’ le regole fondamentali della democrazia, basta con i personalismi (troppo spesso in un comune si candidano due o tre liste di gente del PDL). I partiti politici devono imparare ad essere luogo di sintesi, con disciplina e riconoscimento delle ragione altrui. Se poi capita di essere in minoranza, non bisogna piangere, sbattere la porta o fondare altre cose. Ma continuare a portare le proprie ragioni dentro il partito, altrimenti non si cresce mai

  32. Scritto da Un lettore

    Il sig Cesare ha ragione i personalismi fanno male,
    all’Italia e ai partiti.
    Però alcune volte le sintesi sono proprio pessime,
    guardate per esempio in Circoscrizione 2 a Bergamo …
    Beh certo poi ci sarebbero anche altri esempi di personalismi che fanno ancora più male …
    Alcune volte si fa davvero presto a dire democrazia,
    senza neppure ricordare quanto sia bella e necessaria quella vera.

  33. Scritto da a.c.

    Bene, ora attendiamo fiduciosi da Saffioti una sana e decisa PUNIZIONE anche nei confronti dei consiglieri comunali INFEDELI delle amministrazioni che loro malgrado non potranno andare al voto.
    Ad esempio mi piacerebbe sapere fino a quando durerà lo SCANDALO del PDL nel consiglio comunale di Ponteranica: per il 50% in maggioranza e per il 50% all’opposizione?

  34. Scritto da apocalisse

    Quelli della segreteria provinciale? Ma chi li conosce! Li vedi solo in campagna elettorale quando vengono a cercare i voti per questo o per quello?Questo è il motivo perchè la base traballa.Saffioti siamo tutti stanchi di questo andazzo, la politica è anche passione ma se poi si perde….A tirare la giacchetta alla Lega Nord ci siamo privati della nostra dignità e siamo allo sbando totale.

  35. Scritto da luciano015

    Se uno sta in un partito riconosce le ragioni della magggioranza, sia quando ci si trova lui, sia quando ci si trovino altri.
    Un conto sono le battaglie contro le decisioni del partito, altro quelle contro il partito. E’ solo questione di serietà.
    Se poi si ritiene che il partito non rispetti regole fondamentali di democrazia interna, si cambia partito o ne fonda un altro.

  36. Scritto da Michael

    Questi due sono alleati con la Sinistra Estrema, ma vi rendete conto???….

  37. Scritto da Potranga

    A Ponteranica c’è già un 50% che è fuori dal Partito ed è quello rimasto con la Lega. Diversi articoli e lettere al Comune hanno chiarito più volte la situazione ma non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire.

  38. Scritto da PDL della bassa

    Un partito è fatto di regole, per troppi anni l’andazzo in Forza Italia era di assoluta libertà che sfociava nell’anarchia. La disciplina serve sempre!!!!
    Bettonagli e Galante hanno fatto una scelta contro il partito. Sangaletti anche, chi si pone contro e non condivide la scelta della maggioranza o sta dentro e si adegua come minoranza o prende e se ne va. Troppo comodo indossare la giacchetta ma poi fare i fatti propri. Non sono un fan di Saffioti ma almeno stavolta ha dimostrato carattere

  39. Scritto da w la minetti

    giusto cosi, vi mettiamo a capo la minetti ( donna politica di levata caratura morale e politicamente qualificata ) e voi buoni, muti e rassegnati