BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Treviglio, Riva: chi non sta con la Borghi fuori dal Pd

Il segretario provinciale del Partito Democratico Gabriele Riva esprime il suo rammarico per le divisioni che si intravedono nel centrosinistra trevigliese.

Il segretario provinciale del Partito Democratico Gabriele Riva esprime il suo rammarico per le divisioni che si intravedono nel centrosinistra trevigliese in vista delle elezioni amministrative del 15 e 16 maggio. Riva ribadisce la linea del Pd: pieno sostegno per il sindaco uscente Ariella Borghi. Ecco il comunicato stampa del segretario del Pd:

"Con rammarico e delusione prendo atto della spaccatura in seno al centrosinistra di Treviglio, che coinvolge anche alcuni singoli iscritti del partito Democratico.
Il pluralismo di idee e sensibilità è fin dalla nascita una delle prerogative e, aggiungo, dei punti di forza del partito democratico. Questo pluralismo si colloca però all’interno di percorsi e strutture  che devono poi trovare attraverso la mediazione politica la sintesi in grado di dare unità ed efficacia all’azione del partito. Nei nostri congressi le diverse posizioni si confrontano dialetticamente e si misurano nel voto: i gruppi dirigenti hanno quindi la responsabilità e il dovere di prendere decisioni che valgono per tutti.
A Treviglio il Partito Democratico ha scelto convintamene di appoggiare la ricandidatura del proprio Sindaco Ariella Borghi e lo farà, in coalizione con le altre forze civiche e politiche del centrosinistra, attraverso una propria lista aperta anche a nuove disponibilità.
Lo dico a malincuore ma deve essere chiaro, per il rispetto dovuto al lavoro di questi mesi e alle scelte fatte ai diversi livelli dal partito, che quegli iscritti che si porranno al di fuori di questo percorso, si porranno automaticamente anche al di fuori del partito stesso".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da luciano015

    Il momento principale che giustifica l’esistenza di un partito è quello delle elezioni, a meno che non si voglia fare una filodrammatica.
    Chi non sostiene il suo partito in quel momento, non lo considera il suo partito. Passa con l’altro, se lo ritiene meno peggio. O se ritiene tutti i partiti non meritevoli del suo voto, si fa il suo parsonale. Però poi non piagnucola sugli eventi.

  2. Scritto da AcA

    Cacciate dal PD e questi voltagiacchetta troveranno casa altrove.
    I risultati elettorali faranno chiarezza, finalmente ci saremo tolti i Cacciatori dai piedi ed il Partito andrà unito alla vittoria

    W il PD di Treviglio W Alberto W Ariella
    W la sinistra vera

  3. Scritto da ginat

    a treviglio decideranno i trvigliesi!

  4. Scritto da pulizia

    Anche il pd come lega e pdl caccia chi non rispetta la linea ufficiale, finalmente un poco di piazza pulita. Finalmente un vero rinnovamento della classe dirigente

    Basta liste civiche!