BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ecco la carta dei vini digitale made in Bergamo

E??? di due bergamaschi l???idea di sostituire la carta dei vini tradizionale con un???applicazione iPad, ???WineAmore???, che sar?? presentata al Vinitaly.

Più informazioni su

La classica lista dei vini cartacea potrebbe andare presto in pensione, grazie ad una nuova idea concepita e messa in pratica da due bergamaschi. Carlo Faranda (41 anni, Bergamo) e Sergio Cocco (39 anni, Mozzo) hanno realizzato “WineAmore”, un’applicazione per iPad in grado di garantire ai ristoratori una lista dei vini multilingua aggiornata in tempo reale e di fornire informazioni approfondite sui prodotti proposti.
WineAmore” è una delle 10 proposte del 2011 selezionate dall’Incubatore d’impresa di Bergamo Formazione – azienda speciale della Camera di Commercio che seguirà anche lo sviluppo imprenditoriale della nuova società di cui fanno parte i due bergamaschi – e sarà presentata nello stand del Consorzio Valcalepio al Vinitaly – il salone internazionale del vino e dei distillati che si terrà dal 7 all’11 aprile a Verona.
Ma parliamo più in dettaglio di “Wineamore”. Portando al tavolo del cliente un iPad con quest’applicazione, gli sarà possibile non solo sapere quali vini sono al momento disponibili, ma anche avviare ricerche personalizzate e dettagliate, scegliendo il tipo di vino o la regione o perfino la specifica cantina. Inoltre con un semplice tocco sarà possibile visualizzare ogni genere di informazione su una determinata bottiglia: dalla più classica descrizione di carattere generale (nome, produttore, annata, provenienza) a quella più dettagliata, con tanto di vitigno, metodo di vinificazione, suggerimenti sugli abbinamenti, numero di bottiglie prodotte e storia della cantina. Un metodo di consultazione pratico, di facile utilizzo e multilingua (per il momento, inglese, francese e spagnolo, ma è previsto un aumento del numero di idiomi disponibili).
Una grande comodità per il cliente quindi, ma anche per il ristoratore. Infatti l’impostazione di “WineAmore”, scaricabile da iTune, non richiede particolari competenze tecniche, essendo l’applicazione stessa ad occuparsi di ciò, assieme agli aggiornamenti in tempo reale. Sarà inoltre possibile personalizzare le pagine virtuali della lista con il logo e le informazioni riguardanti il ristorante, proprio come nella versione cartacea.
“WineAmore” costituisce un grande vantaggio anche per i produttori vinicoli, permettendo loro una presenza attiva al tavolo del cliente, ovvero dove avviene l’acquisto finale. Grazie all’ampliamento dello spettro di informazioni che accompagnano la presentazione di un vino garantito dall’applicazione iPad, i produttori potranno così promuovere più efficacemente i loro vini, suggerendo i propri prodotti migliori e segnalando premi vinti o novità, ottenendo un notevole ritorno in termini di visibilità e di collegamento con la domanda finale. Una novità sicuramente gradita, come d’altronde è testimoniato dalla concessione del Consorzio Valcalepio di presentare “WineAmore” al loro stand a Vinitaly. Le parole di Sergio Cantoni, presidente dell’associazione, coronano il tutto: “Il nostro territorio non produce soltanto vini eccellenti, ma anche idee nuove e iniziative efficaci per stare al passo con i tempi. Noi siamo fieri di essere i primi a sponsorizzare questa società di Bergamo che ha un progetto molto interessante, che propone finalmente qualcosa di nuovo nella ristorazione e al contempo permette ai produttori di essere più visibili.”
Ma Vinitaly è solo il primo passo: si pianifica di far adottare “WineAmore” da un consistente numero di ristoranti italiani entro l’anno, per poi spostarsi sul mercato europeo ed americano.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.