BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Accesso al settore edile, ok da Ance Bergamo

Primo passo per la legge sull’accesso al settore edile. Soddisfatto il presidente dell'Ance Paolo Ferretti.

Più informazioni su

Il primo passo verso la qualificazione dell’attività professionale del costruttore edile è stato compiuto in questi giorni alla Camera. La Camera dei deputati ha infatti approvato, in prima lettura, il Disegno di legge recante “Norme per la disciplina dell`accesso all’attività imprenditoriale nel settore dell`edilizia“ (DDL 60/C e abb.) recependo alcune integrazioni e modifiche al testo iniziale richieste dall’ANCE.
Il provvedimento individua la disciplina per l`accesso all’attività di costruttore edile. "Da anni ci battiamo per la regolamentazione dell’accesso alla professione del costruttore edile e ho personalmente sostenuto in più tavoli questa esigenza" dichiara soddisfatto il Presidente di ANCE Bergamo Paolo Ferretti.
"Abbiamo visto in questi anni l’ingresso nel settore degli interlocutori più disparati che, operando senza qualifiche tecniche, hanno gettato un’ombra sull’intero comparto generando confusione e diffidenza nelle controparti pubbliche e private. Le aziende serie non meritano di soccombere per l’entrata sul mercato di imprese senza scrupoli e senza requisiti minimi di regolarità".
Il DDL che deve ora quindi passare l’esame del Senato contiene alcune significative novità che si applicano a tutte le persone fisiche e giuridiche che intendono esercitare l’attività di costruttore edile nel settore privato, tra cui: 
la subordinazione dell`esercizio della professione di costruttore edile alla designazione, all’atto dell’iscrizione alla sezione speciale dell’edilizia, del Responsabile Tecnico la cui qualifica è attribuita ai soggetti specificatamente indicati che devono possedere una serie di requisiti morali e di idoneità professionale e che abbiamo conseguito l’abilitazione professionale presso gli organismi preposti sul territorio e a seguito della frequenza di appositi corsi di apprendimento 
la subordinazione dell’esercizio della professione di costruttore edile al possesso di una serie di requisiti di onorabilità e di capacità organizzativa 
l’istituzione presso ciascuna Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura della sezione speciale dell’edilizia. E’ importante sottolineare che l’attuazione della legge, per come attualmente approvata, comporta il coinvolgimento degli enti paritetici, delle Camere di Commercio e degli enti locali in modo da creare anche una sorta di “filiera istituzionale” affinché tutto il sistema si renda responsabile del buon funzionamento delle norme e prevedendo anche sistemi premiali per le imprese virtuose e specifiche sanzioni amministrative per chi eserciti senza requisiti minimi.
"La selezione naturale del mercato oggi non premia le imprese virtuose e per questo è necessario che le istituzioni facciano la loro parte con provvedimenti chiari, concreti ed efficaci. Inoltre vorrei sottolineare che il lavoro di sensibilizzazione di ANCE Bergamo è stato fondamentale e che rappresenta una forma di tutela verso i suoi associati e ancor più verso i consumatori, futuri acquirenti. Speriamo che i lavori al Senato siano celeri e che compatibilmente con i tempi tecnici dell’approvazione delle leggi nel nostro Paese, questa legge entri comunque in vigore il prima possibile" conclude il Presidente Ferretti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.