BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Le imprese si danno la pagella

Il "cruscotto aziendale" è un software che viene messo a disposizione da Punto Finanziario di Confindustria Bergamo alle aziende associate.

Più informazioni su

Il nuovo “Cruscotto aziendale 3.0” è un software per la “telemetria aziendale”, ossia uno strumento per l’autovalutazione delle imprese, che consente di calcolare un punteggio basato sui dati quantitativi (bilanci storici e budget di previsione) e qualitativi. Uno dei principali scopi del Cruscotto è migliorare il rapporto con le banche sia in termini di completezza e trasparenza delle informazioni scambiate, sia in termini di consapevolezza della situazione aziendale. Inoltre è uno strumento di facile utilizzo che consente di analizzare lo stato di salute dell’impresa e, al tempo stesso, riflettere sulle conseguenze delle scelte future costruendo diversi scenari. In questo modo è più facile tenere l’impresa costantemente sotto controllo.
Il software è gratuito e viene messo a disposizione da Punto Finanziario di Confindustria Bergamo alle aziende associate, sul sito www.puntofinanziario.it . Tre incontri gratuiti formativi sul nuovo cruscotto si terranno ad aprile e maggio, a cui potrà seguire una consulenza personalizzata.
Lo strumento permette di eseguire il controllo interno e la pianificazione finanziaria dell’azienda, di redigere il business plan, di calcolare lo scoring e di estrapolare il valore degli intangibili. Nella prima sezione il Business Plan guida l’utente nella compilazione del piano aziendale, indicando, per ogni paragrafo, le informazioni da inserire ed eventuali tabelle o prospetti. Le informazioni dovranno essere personalizzate in base alla realtà aziendale e alle finalità con le quali è redatto il piano.
La seconda sezione è quella del Profilo Quantitativo, con la quale, attraverso una serie di fogli excel, l’azienda inserisce i dati di bilancio (fino a 5 bilanci storici) e, in automatico, vengono prodotti il bilancio riclassificato, il rendiconto finanziario e i principali indici. Una volta inserita la situazione storica di partenza, il software consente la programmazione finanziaria fino a 5 anni e genera i rispettivi bilanci prospettici (con riclassificazione, indici, ecc.). Sulla base dei dati e delle informazioni inserite, il Cruscotto calcola uno scoring quantitativo per ogni anno, sia storico che prospettico, con gli stessi criteri che le banche utilizzano per il calcolo della parte quantitativa del rating. Per il primo anno di programmazione, inoltre, è possibile inserire la pianificazione mensile di tesoreria.
La terza sezione è il Profilo Qualitativo, che rappresenta la grande novità ed ha lo scopo di dare una valutazione degli aspetti aziendali intangibili che non emergono dai dati di bilancio: il know-how, le tecnologie, le capacità dell’imprenditore e del management, la quota di mercato, il grado di internazionalizzazione, la capacità innovativa, ecc. Questa sezione prevede la compilazione di un questionario con risposte a scelta multipla suddivise in tre categorie: le competenze dell’impresa, la sua posizione competitiva e l’attrattività del settore in cui opera. Oltre allo scoring qualitativo, il software fornisce anche l’opzione strategica più indicata per la posizione in cui si trova l’impresa.
In ultimo il Cruscotto assegna all’azienda uno scoring complessivo che tiene conto del profilo quantitativo (per il 70%) e del profilo qualitativo (30%) e che consente di monitorare l’andamento nel tempo.
Si tratta di un’autovalutazione, per cui non è detto che coincida con il rating assegnato dalle banche, ma è un buon punto di partenza per un confronto con gli istituti di credito. Inoltre è molto utile per anticipare le conseguenze che le operazioni attuate dall’azienda avranno sui futuri bilanci e sul rating, in modo da correre ai ripari per tempo e arrivare preparati agli incontri con le banche.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.