BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Job shopping: Bergamo lavora, esperimento riuscito fotogallery

Si chiude a quota 520 iscritti la prima edizione di Bergamo Lavora organizzata dal centro commerciale Le Due Torri di Stezzano in collaborazione con Adecco.

Si chiude a quota 520 iscritti la prima edizione di Bergamo Lavora organizzata dal centro commerciale Le Due Torri di Stezzano in collaborazione con Adecco. Tante infatti le persone che si sono iscritte ai venti seminari proposti dalla manifestazione nella quattro giorni dedicata al mondo del lavoro. Oltre alle iscrizioni, il sito internet dell’evento (www.bergamolavora.it ) è stato super cliccato e ha fatto registrare in poco più di una settimana circa 6000 contatti.
Durante le quattro giornate rivolte al lavoro, accanto all’area seminari, le aziende che hanno preso parte a Bergamo Lavora erano presenti con stand dedicati per accogliere candidati, fare colloqui conoscitivi e raccogliere curriculum. In questi giorni lo stand delle Due Torri ha raccolto circa 300 candidature alle posizioni aperte nei vari esercizi del centro commerciale, mentre Adecco ha selezionato da giovedì a domenica più di 200 curricula.
“In filiale non è mai successo di raccogliere in così poco tempo tante candidature – spiega Sonia Speziani, manager delle risorse umane di Adecco Bergamo e Brescia –. Le persone che si sono presentate da noi in questi giorni rappresentano una fascia di popolazione molto eterogenea, un target che non ha mai avvicinato l’agenzia interinale ma ha sfruttato il canale del centro commerciale per il primo approccio. Si tratta soprattutto di mamme che chiedono un part-time, cassaintegrati, persone in mobilità che hanno superato una certa soglia d’età e devono essere reinserite, con tutte le difficoltà del caso, ma anche alti profili”.
Bergamo Lavora è stato il primo esperimento italiano di Job Shopping, ossia la ricerca anche di un posto di lavoro nel tempio dello shopping. “Ed è stato un esperimento ben riuscito – aggiunge il direttore delle Due Torri, Roberto Speri – . Scopo della nostra iniziativa era far incontrare e interagire le tante persone e aziende in cerca un lavoro con chi ha qualcosa da offrire: un impiego, ma anche consulenza e competenze da mettere a disposizione dei disoccupati per aiutarli nella loro ricerca. È un’attenzione che il nostro centro commerciale vuole offrire al territorio, non risparmiato dalla crisi economica. La prima edizione di Bergamo Lavora è stata positiva: in media il pubblico presente ai seminari si aggirava sulle 30 persone, con picchi di 45-50 ascoltatori per gli interventi più gettonati”. Richiestissimi infatti gli appuntamenti “Opportunità in tempi di crisi”, “Come presentarsi e proporsi alle aziende” e “opportunità del mettersi in proprio nel terziario”. “Ci sono numerose aziende che hanno richiesto di accedere alle candidature ricevute da Bergamo Lavora e questo ci spinge a pensare già alla prossima edizione – continua Speri –, consapevoli di aver incentivato il dibattito sul lavoro e siamo soddisfatti che questa idea sia partita dalla Bergamasca. Bergamo Lavora rappresenta un forte segno dell’evoluzione del centro commerciale nei confronti dei bisogni del territorio, non solo legato all’attività commerciale, ma rivolto anche alla logica dei servizi, dell’incontro di idee e del confronto”.
Dal laboratorio di Bergamo Lavora a maggio prederanno il via corsi per Shop assistant rivolti ai disoccupati del territorio che si terranno direttamente nel centro commerciale Le Due Torri e che daranno accesso poi a ulteriori corsi di specializzazione o a stage nei punti vendita che aderiranno all’iniziativa.
 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.