BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Civati e Salvioni sull’Unità d’Italia oggi

Il gruppo “ProssimaFermataBergamo” – che fa riferimento alla rete promossa dal sindaco di Firenze Matteo Renzi e dal consigliere regionale lombardo Pippo Civati – propone una riflessione con su un taglio d’attualità.

Più informazioni su

Quanto è unitaria l’Italia di oggi? Quanto è omogenea? Per essere uniti occorre essere diventati uguali? Oppure si può essere uniti anche nella diversità? Quali sono le ragioni e i motivi dell’unità, oggi? E quali sono le difficoltà?
Il 150° anniversario dell’Unità d’Italia è celebrato in molte iniziative che approfondiscono da un punto di vista storico l’avvenimento: che cosa è successo 150 anni fa, per poter unificare il paese?
Il gruppo bergamasco “ProssimaFermataBergamo” – che fa riferimento alla rete promossa dal sindaco di Firenze Matteo Renzi e dal consigliere regionale lombardo Pippo Civati – propone una riflessione con su un taglio d’attualità. Prendendo lo spunto dal libro “Quando cambia il tempo, le ragioni dell’unità oggi”, Ed. Novecento Media, in cui Civati ha raccolto la sua esperienza di un viaggio per l’Italia, il gruppo propone di scavare in una serie di argomenti che “dicono” oggi quanto la nostra realtà sia unitaria. Si parlerà pertanto di scuola e di sanità, di immigrazione e di multiculturalità, di rancore del nord e rancore del sud, con un sindaco del nord e un sindaco del sud, di identità e di lavoro, di mafia e di territorio, di carcere e di politica…
Anche il taglio è originale: dopo un’introduzione di Civati e una – con uno sguardo storico – di Carlo Salvioni, gli interventi saranno tutti rigorosamente di cinque minuti, intervallati da video scelti per l’occasione e da brani che l’ensemble Cantarchevai ha selezionato dal suo recente spettacolo “Alla garibaldina … mille camicie e una storia”. Insomma, una serata stimolante e ricca di curiosità che si terrà lunedì 4 aprile, con inizio alle ore 20.30, al Caffè Letterario in via san Bernardino 53, Bergamo. Ingresso libero.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.