BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

In 2 giorni 7mila tende. Fermi i trasferimenti a Lampedusa

L'Italia punta ad ottenere il rimpatrio di cento tunisini al giorno. È quanto ha detto il premier Berlusconi, nella riunione della cabina di regia convocata a Palazzo Chigi

Più informazioni su

L’Italia punta ad ottenere il rimpatrio di cento tunisini al giorno. È quanto ha detto il premier Berlusconi, nella riunione della cabina di regia convocata a Palazzo Chigi. La proposta alla Tunisia sui rimpatri, ha aggiunto Berlusconi, prevedrebbe un supporto economico dell’Italia per il reinserimento dei migranti nel proprio Paese con costi definiti "sostenibili".
Per i centri di accoglienza provvisoria dei migranti saranno pronte in 48 ore 7 mila tende da destinare ai siti che saranno scelti nelle varie regioni. È emerso nel corso della riunione a Palazzo Chigi della cabina di regia sull’emergenza immigrazione. Presente, oltre ai ministri Maroni, La Russa e Fitto ed ai rappresentanti di Regioni, Province e Comuni, il capo della Protezione civile, Franco Gabrielli.
Il Governo ha individuato i siti per accogliere migranti in ogni regione. Ogni Regione potrà indicare un sito alternativo dove allestire le tendopoli. “Il problema dei migranti non può gravare solo sull’Italia” ha sottolineato il premier Silvio Berlusconi, nel corso dell’incontro con Regioni ed enti locali. Il governo ha ricordato l’intensa attività diplomatica di Palazzo Chigi.
L’accordo per la suddivisione dei migranti tra le regioni italiane deve valere non solo per i profughi, ma anche per i clandestini.
Intanto a Lampedusa anche stamattina il vento di ponente, che spira a 20 nodi, impedisce alle navi di attraccare. Restano così sospesi i trasferimenti dei migranti, già bloccati da mezzogiorno di ieri sempre a causa del mare grosso che impedisce l’attracco dei traghetti nei moli di Cala Pisana e del porto commerciale. Stamattina nell’isola è arrivata anche la "Suprema" della Grandi Navi Veloci in grado di trasportare oltre 2.000 persone, e che si aggiunge alle altre tre in attesa alla fonda.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.