BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Il silenzio dopo l’Inno: che tristezza a Osio Sotto”

Alessandra, cittadina italiana residente a Osio Sotto, lamenta la mancanza di discorsi delle autorit??, nemmeno una frase, alle celebrazioni locali per l'Unit?? d'Italia.

Più informazioni su

Alessandra, cittadina italiana residente a Osio Sotto, lamenta la mancanza di discorsi delle autorità, nemmeno una frase, alle celebrazioni locali per l’Unità d’Italia.


Egregio Direttore, 
sono una Cittadina Italiana residente a Osio Sotto, un paese di quasi 12.000 abitanti.
Giovedì mattina, dopo aver partecipato con la mia famiglia a quella che doveva essere la celebrazione osiense dell’Unità d’Italia, sono rientrata a casa con l’amarezza nel cuore.
Alle 9.30 il Corpo Musicale ci ha deliziato con un paio di marce, poi un combattente ha chiesto l’alzabandiera ed ecco  sentire risuonare per il centro cittadino, emozionandomi, il nostro bellissimo Inno Nazionale, al termine del quale con le note del riposo le bandiere sono state abbassate. Poi 30 secondi di un imbarazzantissimo silenzio… nonostante le autorità comunali fossero presenti, Sindaco compreso, nessuno ha proferito parola, nemmeno un banale (ma non così scontato di questi tempi..) "VIVA L’ITALIA!".
Lo stesso combattente che aveva chiesto l’alzabandiera ha nuovamente coinvolto il Corpo Musicale, che senza farsi pregare ha intonato gli inni delle associazioni presenti e, per concludere, nuovamente l’intero Inno Nazionale. E appena prima delle 10 tutto finisce così.
Ebbene, vorrei con queste poche righe ricordare agli amministratori del mio Comune che non sono stati obbligati a candidarsi per essere eletti come rappresentati di 12.000 cittadini Italiani (ancor prima che Osiensi), e non sono obbligati a continuare a ricoprire i loro incarichi: hanno perso un’occasione storicamente irripetibile di far sentire la comunità osiense unita, anche solo per una volta, sotto gli stessi colori, quelli dalla bandiera italiana.
Esprimere un opinione in merito è per me un atto dovuto, anche solo per il rispetto dei combattenti e reduci presenti che per quella stessa bandiera hanno rischiato la vita, e moltissimi altri "pronti alla morte" che l’hanno persa.

La ringrazio per lo sfogo.
Alessandra

 

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Carlo

    Scusate ma entro il 31 marzo non bisogna approvare il bilancio?

    Come mai non ci sono i cartelli che annunciano il consiglio comunale in paese?

  2. Scritto da tornado

    Cittadina Alessandra ma di cosa si meraviglia?Almeno il sindaco era presente, a Stezzano, guida Lega Nord-PDL, era presente solo un assessore del PDL. Facciamo tutti insieme un richiamo forte al Prefetto e al capo dello Stato per ottenere che questi sindaci leghisti non indossano mai più la fascia tricolore.

  3. Scritto da lucignolo

    Gentile Alessandra, dalla risposta del Suo Sindaco si deduce che oramai la Lega non è più vicina ai cittadini,
    Forse il Suo Sindaco confonde il Palazzo Comunale con casa sua e si dimentica che deve essere il sindaco di tutti.

  4. Scritto da cittadino osiense

    ma è mai possibile che tutto sto putiferio di dialogo avviene su un giornale posto su internet ed il grande e paludato “l ‘eco di Bergamo” non ci sia nulla ? E, non è la prima volta. Da anni sull’eco di bg su Osio sotto, racconta solo poche scemenze e nulla più. Ignoranza od omertà? Ai posteri l’ardua sentenza.

  5. Scritto da Aline

    mi unisco all’amarezza di Alessandra… ne ho provata tanta anche io nel vedere qualche politico ( che prima di essere politici sono Italiani!!) alzarsi e lasciare la camera all’udire l’inno. Anch’io mi commuovo quando sento l’inno e ne ascolto le parole. Chi ha il cuore sordo tradisce la Patria e quelli che sono morti per essa.

  6. Scritto da laura

    Leggo gente che arriva dall’oratorio o dalla parrocchia – era ora che qualcuno aprisse gli occhi.

  7. Scritto da @ chiara

    Ecco, brava… Altrove 10 commenti, qui 79. Il motivo lo trovi digitando “osio sotto” nel motore di ricerca di bergamonews: quando vedrai la serie di articoli per cui osio è balzato alla cronaca, capirai perchè gli osiensi ne hanno le tasche piene di questa giunta.

  8. Scritto da Fra

    Mariani era presente? Forse nascosto sotto la fontana…..

  9. Scritto da Mari

    Perchè, volete dirmi che il consigliere leghista è ancora al suo posto dopo quello che ha taggato??
    E tu Alessandra ti sorprendi se il sindaco non dice nulla per i 150 anni dell’Italia? Cosa poteva dire un gruppo tanto intellettuale????

  10. Scritto da roberto

    Sì Mari82. Il consigliere Mariani è ancora seduto sulla poltrona. Capite adesso gente perchè non hanno speso una parola su quella questione

  11. Scritto da Abe Rota

    c’ero in piazza e la lettera descrive molto bene la bassezza del momento di festa e celebrazione. ripeto cose scritte in riferimento anche in altri articoli poco lusinghieri su osio. qualcuno ha votato questi signori e li conosceva bene. i

  12. Scritto da Elettore pentito

    dopo la colossale figura di mariani adesso arriva la riprova di quello che simone e altri come me hanno sostenuto nella vicenda di facebook.

  13. Scritto da Pupone

    il sindaco (e tutta l’amministrazione) è pagato con soldi italiani,soldi dei contribuenti,pretendo che mi rappresenti e che rappresenti l’italianità del ruolo che ricopre.Ora basta,ritengo inutile il mio tentativo alla ricerca del confronto.Essere cittadino italiano per me viene prima di tutto,è un orgoglio.Non capisco chi denigra il nostro inno,la nostra bandiera,la nostra storia. Ma saranno le prossime elezioni a parlare !

  14. Scritto da simone

    @ pupone: il concetto è prima li votate e poi vi lamentate. dovevate pensarci prima e poi non penso che nel programma elettorale ci fosse “discorso per i 150 anni dell’unità di Italia”. sul fatto che non facciano niente del programma elettorale presentato ai cittadini è un altro discorso che non centra con l’argomento in discussione nella lettera e con il mio commento. ps non sono di osio e non sono nemmeno leghista…

  15. Scritto da simone

    @ alfonso: il sindaco di che partito è?? sappiamo tutti che l’unica vera persona che rappresenta la logica di governo del comune è il primo cittadino… cosa vi aspettavate?! che riempisse il paese di falce e martello?

  16. Scritto da Omar

    Se fosse andata a Zingonia avrebbe sicuramente sentito un bellissimo discorso dopo l’inno …Speriamo la prossima volta vincano i “sinistri” cosi’ potranno fare una bella sbrodolata di retorica dopo l’inno davanti ad una comuinita’ di extracomunitari e alla sciura Alessandra avvolta nel suo bel burqa….Piano con le tranvate che fino ad ora le avete prese solo voi…

  17. Scritto da Pupone

    @63 simone: non perché hanno vinto ora possono sedersi sugli allori e non far niente, ora come non mai hanno il dovere di FARE e di mettere in pratica il programma elettorale. Come ho già sostenuto hanno vinto democraticamente, ma se non fanno quello per cui sono stati votati abbiamo tutto il diritto di lamentarci e di contestarli. Smettiamola invece di difenderli a prescindere, ne va il bene del paese di Osio Sotto.

  18. Scritto da PDLino deluso

    Ripeto ai leghisti di stare zitti perchè è in arrivo una trambata che ricorderete negli annali. Ma Galbusera si ricandiderà alle prossime elezioni?
    Non penso proprio, ILLUSI!!!!! Ma non vedete in che stato tragico-comico si è ridotto? Attenti a calpestare l’inno e l’Italia, cari leghisti!
    Siamo pronti a darvi una trambata!!!!

  19. Scritto da Alfonso

    simone. il concetto non vale. Se la Lega a Osio nel 2008 prende il 25% dei voti, risultando il terzo partito, e nel 2009 ne prende, in coalizione, il 51,23%… qualche motivo ci sarà? Vuol dire che almeno 1 su 2 di chi ha votato “Osio in comune” non era filo-leghista, ma più di centro destra. NON A CASO, il maggior numero di preferenze personali, le ha avute un ex AN.

  20. Scritto da simone

    @58 alfonso: mi spiace ma sei tu che sbagli. il concetto vale anche se la maggioranza non è tutta leghista: l’avete votato e adesso ne subite le conseguenze, ma smettiamola di lamentarci; l’unico potere che avete è quello del voto. se alle prossime elezioni, giudicherete insoddisfacente l’operato di centro destra, votate per qualcun’altro, ma per il momento vi tenete chi la maggioranza ha scelto con le proprie convinzioni, idee ed ideali!!

  21. Scritto da Fabri

    In manco due anni, cinque consiglieri dimissionari, una causa per diffamazione messa a carico del comune e dei contribuenti, opere pubbliche zero e ammissioni di perequazioni (se non sapete cosa sono cercate sul vocabolario) per il parco di Saore col sig. Amadei.
    Gran bel bilancio! Tranquilli, la trambata che dice PDLino64 non è probabile, è sicura. Osio mica è scema. Forse è stata cieca, ma di certo non è scema. E la lega che fa la voce grossa, tra tre anni, se arriva a fine mandato,ci saluta!

  22. Scritto da EZIO

    Cosa ci meravigliamo da un gruppo che non prende le distanze da un consigliere che scrive insulti all’Italia su facebook (o li lascia tranquillamente scrivere al fratello). Mariani manco c’era il 17/3. Vergognatevi! Vergognati Cristian!!!!! Via la lega da Osio! Gente senza cervello e pure presuntuosa!!

  23. Scritto da Nadia

    Ho letto l’intervento del Sindaco. Dato per certo (per la linearità ed equilibrio dei contenuti e delle espressioni) che sia il sig. Galbusera, mi sarei aspettata una presa di posizione chiara e netta anche sulla vicenda Mariani che poche settimane fa ha animato il paese. Silenzio là, silenzio la mattina del 17/3. Poi invece interviene su BergamoNews. Ed è allora che si rimpiange quel silenzio..

  24. Scritto da Chiara

    Xredazione: perchè sul sito paesano “la nuvola nella valigia”che riporta il vostro articolo ed alcuni commenti correlati,viene riportato un post,il numero 39,a firma sindaco vero,e viene indicato come RIMOSSO DALLA REDAZIONE?
    xEZIO@71,in piazza il 17 marzo,Mariani era presente!
    XTUTTI, ma perchè in articoli apparsi su BG news dove si parlava di sindaci leghisti che non hanno fatto alcuna celebrazione i commenti non arrivano a 10,qui per non aver fatto il discorso ben 79 ???

  25. Scritto da SERGIO P.

    Ai gruppi di minoranza: raccogliete la protesta dei cittadini come Alessandra! FATEVI PORTAVOCE di questo malumore!
    NON MOLLATE anche se vogliono tapparvi la bocca!
    CONTINUATE la vostra battaglia!
    OSIO E’ STANCA di GALBUSERA e della sua combriccola!

  26. Scritto da teo

    Cara Alessandra, la tristezza della festa del 17 marzo è la tristezza di una giunta che sta in comune solo per fare i propri interessi (vedi Viola) e ha ZERO progetti sull’Osio di domani.
    Dispiace che qualche elettrore se ne sia accorto dopo. Solo dopo. Ma, come si dice, meglio tardi che mai. Adesso Osio (con la O maiuscola) conosce i suoi amministratori (con la a minuscola).

  27. Scritto da mario

    @ Omar: credi che alle prox elezioni Galbusera si ricandida? Spero di no! E chi ne raccoglie l’eredità? Agazzi? Malvestiti?

  28. Scritto da Angela

    Cari concittadini, da un sindaco che non ha avuto il buonsenso (oltre che il coraggio) di intervenire sul caso Mariani, cosa vi aspettavate? Brava Alessandra! La tua indignazione e quella di tanti altri osiensi, dimostrano che siamo un popolo civicamente vivo, al di là degli schieramenti!

  29. Scritto da W la lega

    Gli ideali leghisti sono altri.
    Galbusera è solo la nota stonata di un movimento in bergamasca radicato e attento. Una tradizione che fa del federalismo fiscale l’autentica arma di battaglia politica. Se il buon Attilio è ancora aggrappato alla secessione e alla bandiera e all’inno, é semplicemente rimasto alla Lega del 1990.

  30. Scritto da GIO

    COLLEONI ANDREA-MARIANI CRISTIAN-GRITTI CORRADO fate ridere!
    Da persone di oratorio come voi mi aspettavo un senso civico maggiore. Non vi rendete conto della figura che vi fanno fare? SFRUTTATI per alzare la mano al consiglio su richiesta:((((( Siete TRISTI!!!!

  31. Scritto da MaLo

    @52 A casa mia siamo tutti di sinistra, ma provi a dire a mio padre quello che ha scritto, e vedrà che ribaltata si prende. Esiste anche il patriottismo, non solo il nazionalismo, sono due cose distinte. Io l’inno l’ho imparato a scuola, con “bella ciao”, insegnato dalla maestra che di sicuro non era comunista, era solo una persona che aveva provato il fascismo e la guerra.

  32. Scritto da Giovanni

    Personalmente, quando vedo una bandiera italiana o sento risuonare l’inno italiano provo un sincero e direi fisico fastidio. Anzi, mi offende nel profondo. Se a inneggiare è qualche anziano che ha fatto la guerra ed è stato obnubilato dalla retorica fascista, lo rispetto e ho compassione. Ma se a fare il nazionalista è qualche sepolcro imbiancato che da rosso si è scoperto tricolorito per motivi puramente strumentali, mi vengono i brividi.

  33. Scritto da maurizio(falso)

    Sarà forse che dell’inno non gliene frega niente a nessuno?? Ho visto su Boing, canale di cartoni animati per i piccoli, un filmato di due BAMBINI che cantavano “siam pronti alla morte l’itaglia chiamò”.Questa è la VERA tristezza…

  34. Scritto da @ acido

    “Non conosco il sindaco né la situazione di Osio”………….lo avevamo capito, visti i giudizi.

  35. Scritto da acido

    Bhe… 1000 caratteri utilizzatui dal sindaco per smontare la lettera di Alessandra che emerge per quello che è: pura propaganda attraverso una puerile distorsione dei fatti.
    Non conosco il sindaco né la situazione di Osio, ma quando gli oppositori ricorrono a questi sotterfugi significa che si sta lavorando bene.

  36. Scritto da Pupone

    Alessandra non perdere altro tempo,chi era in piazza a Osio Sotto il 17 Marzo ha visto quello che (non) è successo.Il tentativo di “smontare” la tua lettera da parte del sindaco(con la s minuscola)è la conferma della pochezza di questa amministrazione.Prospetticamente penso che sia un bene tutto cio che(non)sta facendo la Lega,faranno fatica a riconquistare consensi.Fortunatamente ci sono altre occasioni per festeggiare l’Unità d’Italia.Resta il rammarico di vivere in un paese con la p minuscola

  37. Scritto da luciano015

    Di noste bande i dis “nigot”.
    I è i montagner che i dis “negot”.
    E isè m’a capit de ‘ndo ‘l vè ol .40

  38. Scritto da MaLo

    @ 1 L’inno è stato scritto da patrioti che probabilmente poco sapevano di musica, ma è stato scritto con il cuore.
    Perché la marsigliese è bella, eppure trovami un francese che la disprezza e non la canta.

  39. Scritto da Pupone

    Nel mondo si parla di globalizzazione, più vicino a casa nostra si parla di Europa unita. Poi leggo questi commenti…la conclusione alla quale mi portano è che ci meritiamo tutta questa classe politica, perché siamo e saremo sempre un piccolo paese (inteso come Italia)(con la p minuscola), nonostante ci sia una parte consistente di noi che ha dei valori, del tutto indipendenti dai colori della politica.

  40. Scritto da simone

    @21 alessandra: credi ma sbagli, avete una maggioranza leghista e adesso ve la tenete. se non ti va bene, vuol dire che sei in minoranaza rispetto ai tuoi cittadini, ma la lega ha vinto e governa secondo le proprie regole e ideali che t piaccia o no!!!!!! e per piacere non fare la santa moralista… non è più di moda dai tempi di Prodi…

  41. Scritto da Alfonso

    @56 simone.

    Sbagli, ma quanto sbagli! la Lega non ha vinto. Ha vinto una coalizione di centrodestra, con Lega e La Via. Su 11 membri di maggioranza, la Lega ne ha solo 5. Il problema è questo. Osio ha votato centrodestra, ma la parte non leghista dorme. Dorme sonni profondi. E gli osiensi non hanno votato i soli ideali leghisti, ma gli ideali di centrodestra, calpestati dalla giunta Galbusera

  42. Scritto da Enrico

    Io quando vedo il tricolore sventolare e sento il Nostro Inno mi emoziono. Non ho fatto la guerra, non sono fascista e nemmeno comunista, ma è bellissimo sentire e cantare insieme il nostro inno.
    Siamo uno stato unico, siamo ITALIANI e dobbiamo esserne fieri.

  43. Scritto da marilena

    per la terza volta scrivo”sindaco dimettiti” non censuratemi ancora per favore! Un sindaco che non sta facendo niente non può rimanere al governo di un comune come osio sotto,

  44. Scritto da gianni

    poca lega e tanto centrodestra … ma mi sa che gli altri si sono venduti ad interessi personali … infatti negli altri comuni, dalmine e bergamo, le coalizioni sulla questione inno e festa d’italia si sono spaccate qui invece no … tutti fedeli al sindaco altrimenti …. boh … chissà di cosa hanno paura a schierarsi contro almeno su ideali in cui hanno sempre dichiarato di credere …. grazie Fiorenzo per la tua coerenza.

  45. Scritto da il polemico

    ma cher bravo il nostro sindaco,quiando vuol far valere le sue ragioni non ci pensa due volte a farsi sentire,ma perchè non ha fatto altrettanto quando è stato accusato di usare soldi comunali per pagare le psese processuali di un processo a suo carico??

  46. Scritto da Enrico

    Si sta lavorando bene?Non si sta facendo niente !!
    Anzi qualcosa si, come tentar di far pagare ai cittadini tutto, ma proprio tutto!! Continuate pure a scrivere, ma siete ben lontani da quel che si vede e si dice in paese.

  47. Scritto da Alfonso

    quanta arroganza e quanto rancore si leggono nelle parole del sindaco. Ciò che è scritto tra una riga e l’altra è un sentimento molto strano per chi amministra. E se anche fosse, cosa che non è, che Alessandra è una dell’opposizione? Ma Lei, signor Sindaco da 2800 euro al mese, è il sindaco di tutti o il sindaco del suo 51% di preferenze e basta?

  48. Scritto da luciano015

    I nostri leghisti sono a tutti gli effetti gli eredi dei pecorai delle nostre valli, che hanno sempre visto “gi altri” che gli rubavano le pecore e li prendevano a calci nel sedere.
    E’ abbastanza normale quindi che vedano il mondo entro il raggio del percorso del loro cane pastore.
    Più preoccupante che i loro dirigenti la vedano allo stesso modo, perchè non si capisce dove li possano dirigere.
    Ma contenti loro…

  49. Scritto da acido

    Non sono d’accordo su niente, ma è tutto opinabile. Tutto tranne una cosa: l’inno italiano, che nella lettera è definito bellissimo, è un’insulsa marcetta priva di solennità che non a caso è utilizzato dalle scuole di samba nel carnevale di Rio per dare un tocco di allegrezza in più.

  50. Scritto da marilena

    per giancarlo. pensare che un simpatizzante di cl sia una persona moderata è davvero molto azzardato! Cl rappresenta il fondamentalismo cattolico rampante che occupa tutti i posti di comando soprattutto in lombardia, perciò veda lei….Per lilly: se non sbaglio, lei non è di osio sotto, la sua premura nel difendere l’indifendibile è da ammirare e ho già letto i suoi commenti in altri articoli; il voto la prossima volta la sua lega non lo prende più, stia tranquilla. Per quanto riguarda ….

  51. Scritto da marilena

    riguarda osio sotto l’immobilismo è sotto gli occhi di tutti. Sono degli incapaci sia politicamente che amministrativamente perciò non possono governare un paese in modo adeguato. Personalmente, al di là delle mie idee politiche, mi sento umiliata come cittadina italiana che vorrebbe vedere i suoi diritti rispettati proprio nell’ambito del comune che abita: la lega non è quella del federalismo territoriale?

  52. Scritto da angelo

    Alle prossime elezioni, se vinceranno altri, potrete fare tutti i discorsi celebrativi che vorrete!
    Per ora, ed abbiamo votato democraticamente, la maggioranza dei cittadini di Osio Sotto e contenta e felice per cio’ che la Lega fa!!!!!!!!

  53. Scritto da Lilly

    Marilena: Non era mia intenzione “difendere l’indifendibile” soprattutto perchè non sono leghista anzi….il contrario proprio!
    Dico però che la propaganda politica ci da modo di conoscere i programmi dei partiti da eleggere, la lega è di sua natura secessionista è ovvio che non abbia promosso grandi celebrazioni dell’unità di Italia….Se a lamentarsi di ciò sono le stesse persone che hanno votato il suddetto partito…beh la prossima volta pensiamoci prima e votiamo altro.

  54. Scritto da Pupone

    Non c’è alcun dubbio che la Lega a Osio Sotto ha vinto in modo democratico, ha vinto anche a fronte di un programma elettorale che metteva il cittadino al centro della loro politica…ma ad oggi il cittadino non è ne al centro, ne alla periferia dei pensieri dell’amministrazione. In piazza c’era pochissima gente perchè l’amministrazione (ovviamente) non ha informato la popolazione circa i festeggiamenti previsti…è conseguenza naturale la presenza di poche anime in piazza. Comunque W l’Italia..

  55. Scritto da simone

    oh povera, ha l’amaro nel cuore… ma mi faccia il piacere

  56. Scritto da Dario

    Angelo ma dove vivi? La lega (+ la via) avrà preso anche il 51% dei consensi a suo tempo ma ti assicuro che la maggioranza dei cittadinio osiensi NON è contento di quello che questa amministrazione fa o forse dovrei dire “non fa”.
    Infatti quando l’ opposizione fa un gazebo è sempre pieno di gente, mentre quello della lega è sempre vuoto.

  57. Scritto da mario59

    Sono pienamente d’accordo con Alessandra…. purtroppo abbiamo i politici che ci meritiamo…il lato positivo della situazione, è che abbiamo anche l’opportunità di mandarli a casa, alla prima occasione.
    Si accorgeranno presto quelli che hanno votato la lega e purtroppo non solo loro, dei guai che ci riserva, il così detto federalismo dei comuni, che non è nient’altro che uno strumento in più a disposizione dei comuni per autofinanziarsi…senza per altro, ridurre le tasse già esistenti.

  58. Scritto da Fede

    Dalle foto apparse su alcuni siti locali non c’erano più di 50/60 persone (su 12.000) alla manifestazione… triste è stato vedere un cosi limitato coinvolgimento della popolazione… altro che discorsi… in quanto parafrasando un attore teatrale di sinistra “il silenzio non si osserva.. si canta”.. e in quei 30 secondi di silenzio ognuno dei partecipanti poteva/doveva esprimere il proprio sentimento cantando una canzone per la Ns patria…

  59. Scritto da Pupone

    Sono pienamente d’accordo con Alessandra.Vorrei cogliere l’occasione per sottolineare l’incoerenza dei comportamenti all’interno della Lega stessa:perchè in alcuni paesi o città hanno festeggiato il 17 Marzo (vedi BG),e in altri no?Questo mi lascia presupporre che hanno paura che la loro politica gli faccia perdere popolarità,e quindi voti,e quindi poltrone nella “Roma ladrona” (nelle parole perché nei fatti pare ci stiano molto bene).Nello specifico trovo l’amministrazione osiense pessima.

  60. Scritto da giuseppe zanga

    Da Cittadino di Osio vorrei dire la mia: La Lega & soci, governano unicamente perchè il PDL ha abboccato all’amo avvelenato che qualcuno gli ha lanciato. Se si rivotasse non vincerebbe sicuramente. Le consiglio una mossa intelligente …, stare più attenta a rappresentare anche gli altri Cittadini che l’hanno votata credendo che ci fosse anche il PDL o l’hanno votata tappandosi naso, orecchi, gola, ……, o non l’hanno votata affatto.

  61. Scritto da Resistenza

    Il nocciolo della questione non è la qualità musicale dell’Inno, ma quello che esso ha rappresentato e tuttora rappresenta. Per qualche politico, anche niente. Purtroppo questi governano a Osio Sotto: sono evidentemente amministratori della Lega, ma politici di bassa lega.

  62. Scritto da Grazie

    Grazie Alessandra, apprezzo e condivido.
    Purtroppo sono quasi due anni che ad Osio c’è silenzio… Mi consola solo il fatto che giovedì, a lamentarsi della pochezza politica dimostrata dalla giunta, c’erano anche loro elettori.

  63. Scritto da cittadino italiano

    certo che é veramente insulso che in Italia si contesti tutto senza mai proporre un’alternativa. La cosa che ricorda la signora è che la grande festa, ad Osio si è limitata ad un’alza bandiere senza neppure una parola. Questo per me è grave. Capisco le esigenze popolane della Lega, ma ….. quando rappresentano lo Stato sono italiani e non lumbard. Voglio dire a chi si è messo a disposizione della comunità o fa il sindaco di tutti o se ne va , le frontiere sono aperte (sin troppo)

  64. Scritto da acido

    A Osio amministra la Lega, chi la vota sa bene quale sia la posizione di gran parte dei militanti leghistio in merito al sentimento nazionale, all’unità d’Italia, all’inno, ecc.
    Evidentemente per la maggior parte dei cittadini è indifferente che chi sarà eletto sia nazionalista o secessionista. Evidentemente alla maggior parte dei cittadini dell’unità d’Italia, del nazionalismo, del “siam tutti fratelli dalle Alpi alla Sicilia” non importa una cippa…

  65. Scritto da kaos

    Sono d’accordo in tutto con la sig.ra Alessandra e aggiungo che non potevamo aspettarci di meglio da persone che sono li solo x i propri interessi e non sono capaci di fare nemmeno una banalissima pista ciclabile…… Vergogna e sdegno x queste persone a dir poco incapaci! Mentre tutti parlano del mondo loro parlano della padania…. Trogloditi….

  66. Scritto da dario

    E’ un vero peccato perchè fra 50 anni molti di noi non ci saranno più, mal’Italia sarà ancora unita alla faccia del pensiero Leghista. Ho votato Lega ma non per voltare la faccia all’unità d’Italia, il mio voto,ma penso anche quello di molti altri, non l’avranno più. Avevano la possibilità di ascoltare i loro elettori ma li hanno ignorati, per le loro stupide ipocrisie. Cari amministratori Leghisti, gli elettori non affatto sono così stupidi. Ve ne accorgerete avete i giorni contati …

  67. Scritto da Giancarlo

    Caro Viola Fiorenzo, tu che hai rappresentato fino alle scorse elezioni il centro destra moderato, benefattore dell’oratorio, simpatizzante di cl, mi hai profondamente deluso. Hai perso l’occasione di dimostrare l’interesse per il tuoi cittadini.

  68. Scritto da lilly

    Comprendo lo sfogo di Alessandra……
    Ma i cittadini di Osio hanno espresso le loro preferenze, facendo salire al comune il partito leghista che non ha mai tenuto segreto il disprezzo verso l’Unità d’Italia e la festa ad essa dedicata.
    Abbiamo a disposizione un voto che ci permette di eleggere i nostri rappresentanti…..usiamolo con senno in modo tale da non doverci lamentare sempre e pensare prima a che genere di partito diamo i nostri voti!

  69. Scritto da Alessandra

    Io posso scrivere di avere l’amaro nel cuore perchè un cuore ce l’ho… credo semplicemente che le persone che rappresentano le Istituzioni, e giurano sulla Costituzione Italiana, e percepiscono dei compensi pagati con i soldi di tutti, devono avere come minimo la capacità di rappresentare TUTTI.Mi sembra che ad oggi non esista la costituzione padana, nè tanto meno che le tasse le paghino solo i leghisti.. anzi ti consiglio di guardare l’puntata di presa diretta di domenica….W L’ITALIA UNITA!

  70. Scritto da Alfonso

    Personalmente mi auguro che si vada a votare per il governo nazionale il prima possibile. così forse i dirigenti leghisti noteranno quanto la gente a Osio si è disaffezionata alla Lega e forse chiederebbero alal giunta Galbusera di rendere conto del loro tonfo di consenso. Si, tonfo. ed è ancora poco.

  71. Scritto da il giudice

    Si accontenti Alessandra, piuttosto che sentire ragliare è meglio un composto silenzio.

  72. Scritto da Miro

    Dai che il 2011 passa presto e fino al 2061 abbiamo finito di piagnistei e “PETTI IN FUORI E PANCIA IN DENTRO”!!!
    Intanto PDL e sinistroidi sono pronti a mettersi a pelle d’orso davanti agli interessi francesi in Libia.
    Altra “guerra umanitaria” come in Kosovo per la GLORIA D’ITALIA!

  73. Scritto da luciano015

    C’è sempre, magari nascosta tra le righe, la convinzione che la gente non si meriti chi la sta amministrando.
    E invece li merita, perchè non sono piovuti da cielo.

  74. Scritto da FLI OSIO SOTTO

    La Lega ad Osio Sotto? :
    http://www.futuroelibertaosiosotto.com/2011/03/le-balle-della-lega.html

  75. Scritto da ola

    ma ta ghet negot de fa??ci sono cose piu importanti

  76. Scritto da Alessandra

    Caro anche mio Sindaco ha ragione: non ho letto il programma.. sa,sono una semplice mamma,moglie,lavoratrice,che non può permettersi una Collaboratrice domestica.Mi dispiace se in soli 6 giorni da una data storica non ho avuto il tempo di passare e soffermarmi in uno spazio pubblico di Osio per leggerlo:certo è che la propaganda politica raggiunge sempre le cassette postali delle famiglie…fra 50 anni,se ci sarò ancora,mi attrezzerò..E mi fermo qui con i commenti dei Suoi tecnicismi,perchè non

  77. Scritto da Patrizio

    Trovo la risposta del Sindaco semplicemente irricevibile nei toni più che nei contenuti – visto che si limita a semplici puntualizzazioni che non affrontano nè risolvono l’oggetto del contendere. In ogni caso col senno di poi , forse è stato meglio comunque il silenzio , non oso pensare a quale discorso avrebbe fatto il Sindaco , con il senso civico – scarso – che traspare dalla sua triplice risposta

  78. Scritto da Ross

    E’ davvero strano come il Sindaco, assieme all’amministrazione, trovi il coraggio di rispondere solo in questo blog mentre in Consiglio Comunale ha preferito tacere e rimandare…

  79. Scritto da Alessandra

    ne vale la pena.Solo una cosa:se le 4 parole riportate sul programma le avvesse pronunciate,le avrei ascoltate e applaudite.Il pensiero va a mia figlia:spero che la società nella quale diventerà Donna non perda il senso dei diritti,dei doveri e dei valori che noi a fatica le stiamo insegnando.E le Vostre decisioni influenzano la società….In ultimo:non ho messo il cognome perchè io non devo raccogliere voti,e la gente non si deve ricordare chi sono io,ma spero si ricordino comunque del 17 marzo

  80. Scritto da arturo

    caro sindaco quell’alessandra che conosco bene ti ha votato,ora credo dopo il tuo eloquente ed arguto discorso che se ne guardi bene dal farlo un’altra volta …

  81. Scritto da ugo foscolo

    X Alessandra
    Gentile Alessandra,
    dal suo Sindaco 1000 caratteri per non darLe risposta di nulla!
    Lasci perdere, mi dia retta. Osio Sotto non la merita.

  82. Scritto da Ilsa

    Ma smettetela , al posto di fare chiacchiere da bar, amministrate.
    Dimostrate con i fatti quello che volete e siete in grado di fare!
    Condividere idee , progetti? Come puo’ la lega condividere idee con i Combattenti e i Reduci di guerra che hanno lottato per unire l’italia , quando non volevano nemmeno celebrarla, quando hanno chiesto la festa per la Lombardia?

  83. Scritto da Ilsa

    La delusione al mio paese per quel giorno è stata atroce, 30 minuti scarsi per celebrare 150 anni di storia. Ci si poteva allestire una magnifica giornata…..Occasione sprecata x gli osiensi , per l’ennesima volta!
    Bhe che l’amministrazione non abbia fatto niente non è una novità …..
    é la quotidiana verità, ma non ci si poteva aspettare altro , fosse solo per le loro ideologie politiche!
    Meditiamo su chi votare , spero molto presto!!!!!

  84. Scritto da luigino

    ma come fate a dire che l’amministrazione sta facendo male? uno che non fa nulla non può fare male!

  85. Scritto da il sindaco

    Alessandra cittadina Italiana di Osio Sotto,che tristezza nel leggere le Sue parole.Come si fa a scrivere così tante inesattezze in poche righe.Visto il Suo voluto anonimato,(poco coerente con i contenuti della lettera )mi tengo il dubbio se la Sua è frutto di semplice disinformazione(bastava leggere il programma tricolore affisso dal 10 marzo in tutti gli spazi pubblici di Osio Sotto)o più probabilmente si tratta del solito,sterile,attacco politico.Vado per ordine;alle 9,30 il programma recita

  86. Scritto da il sindaco

    sono propio le lettere come la Sua che NON fanno sentire la Comunità(con la C maiuscola)Osiense(con la O maiuscola)unita…
    dimenticavo,Si informi meglio prima di permettersi di scrivere che questa Amministrazione non ha rispetto dei Combattenti(con la C maiuscola) e Reduci(con la R maiuscola),SI informi meglio presso le Associazioni Combattentistiche di Osio Sotto del lavoro fatto e che si sta facendo in perfetta CONDIVISIONE di IDEE e PROGRAMMI……

  87. Scritto da il sindaco

    “ALZABANDIERA PER IL SALUTO AL PAESE IN ONORE ALL’ALBA
    DELL’ITALIA”(rifletta sulle ultime 4 parole se ne ha voglia)è evidente che nessun Combattente (con la C maiuscola)ha chiesto l’alzabandiera!il silenzio di un minuto al termine non è imbarazzante,è VOLUTO.il Combattente (con la C maiuscola) non ha chiesto un bel niente al Corpo Musicale,non ne aveva la necessità,il programma alle ore 10,00 recita”ESIBIZIONE DEL CORPO MUSICALE SAN DONATO”.Mi permetta,umilmente,di farLE notare che sono

  88. Scritto da Eugenio

    GRANDE SINDACO!!! é ora di finirla di strumentalizzare e creare polemiche solo per il gusto di spalare … sulla gente e sui fatti. GRANDE SINDACO!!! Ed è ora anche di finirla con il silenzio della MAGGIORANZA, perché questa siamo! E’ ora che ci si faccia sentire. Anche perché sentire sempre gli stessi fa sembrare una realtà che è assolutamente falsa. SIAMO E SAREMO A LUNGO MAGGIORANZA!!! DIMOSTRIAMOLO!!!

  89. Scritto da ammettiamolo

    Caro il sindaco, non solo a Osio.Un discorsetto, magari, potendo, appassionato o anche solo sinceramente sentito,sulla nostra Italia Unita non avrebbe nuociuto, non crede?
    A Mozzo i suoi colleghi sono stati tirati per i capelli,anche a Mozzo neppure uno straccio di parola da parte del sindaco.Ma ci hanno pensato le associazioni e i singoli cittadini a dare senso ed entusiasmo al 17.
    Ammetta, quanto meno, che siete stati un pò troppo avari e “il popolo” vi ha lasciato indietro. Non le pare?

  90. Scritto da rivoglio i contadini

    Dimenticavo Eugenio con rispetto bien poc ma bù

  91. Scritto da Non ci credo !!

    Un sindaco che trova tempo per rispondere, con commenti da lettore, che un minuto di silenzio sui trenta trascorsi tacendo, era voluto. Uau. Cosa vuoi commentare……Osio ormai è tristemente nota.