BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gheddafi annuncia una tregua ma si combatte città per città

Ancora bombardamenti aerei su Misurata, Ben Jawad e Ras Lanuf. Il regime annuncia in tv di aver riconquistato tre città ma i ribelli smentiscono e si avvicinano a Sirte

Più informazioni su

Aumenta il clima di caos in Libia. Ancora oggi, domenica, mentre le tv del regime parlano di tre città riconquistate e di una tregua con i ribelli, gli scontri continuano con l’aviazione ancora fedele a Gheddafi che sta bombardando le città di Ben Jawad, dove ci sarebbero stati anche due morti, e Zawiya. Le forze fedeli al leader libico Muammar Gheddafi hanno avviato un’offensiva anche sulla città di Misurata, controllata dai ribelli, dove è in corso un bombardamento di artiglieria pesante e ci sarebbero già diverse vittime.

La battaglia infuria anche nel centro petrolifero di Ras Lanuf, dove i caccia libici questa mattina hanno eseguito una serie di raid contro gli insorti che stanno marciando verso la città considerata come la roccaforte di Gheddafi. I ribelli libici che da oriente avanzano verso la parte occidentale della Libia si troverebbero a 50 chilometri di distanza dalla città di Sirte. È quanto ha annunciato l’inviato a Bengasi della tv araba ‘al-Jazeera’. I ribelli avrebbero anche annunciato di avere scorte di cibo per almeno 3-4 mesi e continuano ad organizzare il nuovo governo e i consigli locali.

Prosegue, intanto, l’azione coordinata dal Ministero degli Esteri per facilitare il rientro nei loro Paesi dei profughi al confine tunisino libico. E’ infatti decollato questa mattina dall’aeroporto di Djerba in Tunisia un altro volo C130 che porterà 60 cittadini egiziani a Il Cairo. E’ quanto si legge in una nota della Farnesina.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.