Quantcast
Omicidio a Chignolo, confermata ipotesi della lite - BergamoNews
Sabato sera

Omicidio a Chignolo, confermata ipotesi della lite

Le ferite sul corpo di Eddy Manuel Barone Castillo fanno pensare ad un gesto d'impeto, in piena notte. Da fissare l'autopsia.

C’è molto probabilmente una lite finita male dietro l’omicidio di Eddy Manuel Barone Castillo, il ragazzo di origini dominicane, 26 anni, trovato morto nella mattinata di domenica 16 gennaio a Chignolo d’Isola, in un parcheggio della zona industriale. Come già era emerso dai primi rilievi dei carabinieri della compagnia di Treviglio, le ferite sul corpo di Castillo fanno pensare ad un gesto d’impeto, a botte ricevute durante una lite.
Castillo, con residenza ad Almenno San Bartolomeo, è certamente deceduto nella notte tra sabato e domenica, ucciso da più colpi alla testa, uno probabilmente decisivo. Non è chiaro quale può essere stata utilizzata dall’omicida, probabilmente una spranga o comunque un’arma impropria.
I carabinieri stanno anche tentando di ricostruire gli ultimi spostamenti del giovane immigrato che frequentava spesso il noto locale “Sabbie Mobili Evolution”. Ma secondo le prime indagini Eddy Castillo aveva girovagato tutta sera attorno al locale, senza mai entrarci.
Sul corpo del giovane ucciso sarà certamente eseguita l’autopsia. La salma si trova nella camera mortuaria degli Ospedali Riuniti. L’esame autoptico deve essere ancora fissato.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI