Quantcast
"Entro l'Expo opere viarie per 20 miliardi" - BergamoNews
L'assessore cattaneo

“Entro l’Expo opere viarie per 20 miliardi”

"Per garantire una migliore accessibilità all'Expo stiamo lavorando alla realizzazione di 60 opere, come Pedemontana, Tem e Brebemi: tutte completate entro il 2015".

"L’attrattività del territorio passa per il miglioramento della sua infrastrutturazione e dei servizi:
per questo motivo stiamo realizzando opere del valore di 20 miliardi di euro"Lo ha detto l’assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Lombardia Raffaele Cattaneo, rivolgendosi agli studenti dell’Università Cattolica di Milano nel corso del convengo ‘Pregustando l’Expo’, organizzato dall’ateneo milanese.
"Per migliorare la dotazione infrastrutturale della Lombardia e anche per garantire una migliore accessibilità all’Expo – ha spiegato Cattaneo – stiamo lavorando alla realizzazione di 60 opere, come Pedemontana, Tem e Brebemi, le quali saranno tutte completate entro il 2015. Così come ribadito nel tavolo tecnico che abbiamo tenuto l’altro ieri in Regione, sarà anche completato il potenziamento della linea ferroviaria Rho-Gallarate e il raccordo a Y, di cui è stato approvato dal CIPE il progetto definitivo".
"Si tratta dell’investimento più importante di sempre per il territorio milanese – ha detto Cattaneo – e le infrastrutture saranno una delle grandi eredità che l’Expo lascerà al territorio lombardo". "Il concetto di attrattività – ha concluso l’assessore – non può essere disgiunto da quello di sostenibilità, centrale anche per i temi di Expo 2015. Regione Lombardia è impegnata su questo tipo di progetti come dimostra l’attivazione nei giorni scorsi del servizio di Car Sharing elettrico in stazione Cadorna che presto verrà implementato in altre 40 postazioni. Expo, nella nostra idea, è sicuramente un laboratorio privilegiato per sperimentare soluzioni innovative di mobilità a minore impatto ambientale".
 

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it