BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Anniversario Unit?? d’Italia, c’?? anche la notte Tricolore

La Notte Tricolore, studi e ricerche, mostre, concerti: ?? ricchissimo il programma bergamasco delle celebrazioni per i 150 anni dell???Unit?? d???Italia.

La Notte Tricolore, eventi in tantissimi paesi della Bergamasca, studi e ricerche, mostre, concerti, eventi in tantissimi paesi della Bergamasca: è ricchissimo il programma bergamasco delle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia. Un avvenimento speciale per l’unica città italiana che può fregiarsi del titolo di “Città dei Mille”. I protagonisti sono tutte le istituzioni del territorio, Comune e Provincia su tutte, ma anche enti e associazioni che lavorano in ambito storico e sociale. Per questo motivo è nato un comitato istituzionale che ha dato vita a un comitato tecnico scientifico chiamato a organizzare le iniziative. Un ampio tavolo di lavoro aperto alle collaborazioni esterne. La data fissata per far pervenire le proposte è il 10 gennaio 2011. “Abbiamo voluto sconvolgere la presentazione partendo da quello che è successo nel nostro territorio – spiega l’assessore alla Cultura Claudia Sartirani – abbiamo mobilitato il mondo della scuola, storici, analisti, esperti di economia, la Fondazione Bergamo nella Storia, l’obiettivo è la divulgazione dei fatti storici e anche gli umori e le idee che portarono Bergamo a essere protagonista in primo piano di quell’epoca”.
“Voglio sottolineare che solo in tanti si possono fare cose belle – commenta il sindaco Franco Tentorio – noi cercheremo di impegnarci per rendere unico questo anniversario. La collaborazione è fondamentale”. “In quel periodo non c’erano tv e radio, i giornali erano poco diffusi – spiega il presidente della Provincia Ettore Pirovano -: sarà interessante capire come davvero la gente percepiva gli avvenimenti che stavano accadendo. Alcuni fatti sono stati raccontati di bocca in bocca e stravolti, sarà interessante capire cosa pensavano le persone ai tempi”. Al termine della conferenza stampa il presidente leghista non può negarci una battuta sul suo pensiero dell’Unità d’Italia. Come d’abitudine, utilizza una metafora. “Secondo me l’Unità d’Italia deve essere nei fatti. E’ come una famiglia in cui padre e madre decidono di divorziare, ma sotto Natale non lo fanno perché pensano di far preoccupare i figli. Il federalismo può solo rafforzare l’Unità d’Italia, è la convinzione di tutti. Perfino del cardinal Camillo Ruini”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Francesca

    Caro Cimmino a forza di criticare tutto e tutti in effetti un pò ha stancato…anche la furbata di attaccare con forza qualsiasi centrodestra che governa a qualsiasi livello (comune, provincia, regione…) nella speranza di attirarsi le simpatie dei trombati e delusi del centrodestra e ingraziarsi la sinistra non funziona più…

  2. Scritto da ciao ciao

    @ 9
    La prendiamo in parola.
    Festeggeremo la sua mesta dipartita con pane e salame, e spero che stia bene con i suoi simili, non oso dichiararmi sui suoi simili ma un sospetto mi viene.

  3. Scritto da Marco Cimmino

    Bene, per la gioia sua e di tanti altri, non scriverò più mezza riga su Bergamonews: contento? Tornerò tra i miei simili, anche se non ho ben capito chi siano questi miei simili di cui lei farnetica. Sul resto, ha ragione: se parli in Italiano, non ti esprimi per slogan e cerchi di usare il cervello, non ti capisce nessuno. E’ questa la cosa più triste, e nemmeno io sono sarcastico. Mi saluti il resto del fan club.

  4. Scritto da Sigh

    Cimmino , Cimmino, che bella trovata la sua. Quasi quasi ci commuoviamo. Dati i tempi di magra per le sue idee che a quanto pare non trovano spazio nemmeno tra i suoi simili attacca per non subire…Non si rattristi, perchè lei lo è davvero,la sua popolarità sul sito sarà costante, immancabile per qualsiasi argomento, autoreferenziale quanto basta e soprattutto criptica ai più. Non la capisce nessuno Cimmino, è questa la cosa più triste e non sono sarcastico. E’ il segno del millennio, sigh.

  5. Scritto da Marco Cimmino

    Sono talmente intristito dal mio calo di popolarità presso i miei adorati lettori che, quasi quasi, mi invento un nick ad effetto e mi faccio un panegirico da solo: lo so, sono brutti sistemi, ma, dati i tempi…

  6. Scritto da @

    @ 2
    era ora.

  7. Scritto da Giuliano A.

    Pirovano e celebrazioni per l’unitá d’Italia:il tipo giusto al posto giusto nel momento giusto…

  8. Scritto da CE NE FACCIAMO UNA RAGIONE

    MEGLIO CIMMINO, MEGLIO. GRAZIE PER IL SUO SILENZIO.

  9. Scritto da Anna

    Ma c’è anche Pirovano ???
    Come? La Lega adesso festeggia l’Unità d’Italia???

  10. Scritto da Marco Cimmino

    Studi e ricerche? Io con le parole mi guadagno il pane, ma, per la prima volta in vita mia mi mancano veramente le parole per commentare…

  11. Scritto da il giudice

    Che bella la foto del sindaco.
    Giacca aperta post grigliata e zampaccia sulla spalla.
    Magari avrà già cominciato i banchetti per l’unità d’Italia.