BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Per finanziare la variante di Zogno tagli a strade e scuole: ecco dove

Soppressa una ventina di interventi programmati e attesi: si va da rotatorie e messa in sicurezza di strade, alla cancellazione del nuovo edificio scolastico a Trescore, alla sistemazione delle palestre...

Più informazioni su

La Valbrembana applaude, mentre da altre aree della Bergamasca potrebbero arrivare alcuni fischi. La coperta è corta, si sa, e per recuperare i milioni di euro necessari a finaziarie la variante di Zogno (che sembrava destinata a nuovi rinvii dopo i tagli governativi e regionali) la Provincia di Bergamo ha dovuto portare una serie di interventi previsti e ridefinire il bilancio. Si tratta di interventi che riguardano le strade e le scuole della Bergamasca.
Ecco l’elenco:
il secondo lotto dell’allargamento della provinciale 129 da Caravaggio a Treviglio: l’impegno di spesa passa 900 mila a zero euro
la manutenzione straordinaria dei ponti nei Comuni di Albino, Bossico, Solto Collina per cui si prevedevano 250 mila euro mnetre si passa a quota zero
la messa in sicurezza della provinciale 59 ad Azzone (da 200.000 a zero)
le barriere acustiche lungo la provinciale 35 a Torre Boldone (da 500 mila a zero)
la rotatoria lungo la provinciale 122 in corrispondenza con la provinciale 142 a Pontirolo (da 500 mila a zero)
la riqualificazione della sede stradale nelle località San Pietro e San Vito a Nembro (da un milione a zero)
la riqualificazione della sede stradale  lungo la provinciale 14 della valle Imagna in località Cabrozzo a Strozza (da 500 mila a zero)
la riqualificazione della provinciale 51 a Piario (da 500 mila a zero)
la riqualificazione e messa in sicurezza della nuova strada Ambria-Camanghé davanti agli impianti sportivi di Zogno (da 350 mila a zero)
la manuntenzione straordinaria degli impianti di illuminazione in diverse strade (da 660 mila a zero)
la realizzazione di impianti tecnologici per miglioramento della sicurezza su varie strade (da 550 mila a zero)
la realizzazione del sistema informativo con impianti tecnologici su varie strade (da 750 mila a zero)
Il riassetto funzionale degli edifici dell’Isis di Trescore e il nuovo edificio da costruire per ampliare quello esistente (da 4.300.000 a zero)
la riduzione dell’inquinamento acuistico su diverse strade (da 500 mila a zero)
l’adeguamento normativo degli impianti elettrici all’Ipsia Pesenti di Bergamo, all’Itc Belotti di Bergamo, all’Itis Natta di Bergamo, al magistrale Secco Suardo, al Falcone, al Quarenghi, al Vittorio Emanuele II sempre di Bergamo (da cinquecentomila a zero)
l’adeguamento normativo degli impianti e delle strutture dell’edificio principale dell’Itis Paleocapa di Bergamo (da 360 mila a zero)
la manutenzione straordinaria di serramenti all’Isis Rubini di Romano e all’Isis Einaudi di Dalmine (da 200 mila a zero)
la manutenzione straordinaria della pavimentazione delle palestre dell’Isis Majorana di Seriate, dell’Isis Marconi di Dalmine, dell’Isis Einaudi di Dalmine, del liceo Mascheroni di Beramo, del liceo artistico di via Tasso a Bergamo (da 500 mila a zero)
Il completamento del percorso ciclabile dei laghi a Fara Gera d’Adda (da 685 mila azero)  

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da una che spera ...

    mi amareggia il fatto che ancora una volta la scuola venga in secondo piano, in una valle gia’ penalizzata da una statale (la 42) non adeguata al traffico che deve sostenere. Il vero problema e’ che per 30 anni abbiamo avuto sindaci che non hanno saputo guardare al di la’ del proprio paesello e ora sono troppe le cose da fare in un periodo in cui sono pochi i soldi da impiegare. Stiamo solo attenti che vengano ben spesi e non … intascati

  2. Scritto da claudio carminati

    La scuola è inutile! Meglio un bel popolo di ignoranti, patiti di grandefratello e affini. Sapete com’è: studiare già costa , se poi lo si fa in un edificio a NORMA, o semplicemente ADEGUATO magari viene anche più voglia di farlo…chissà poi tutti quei ragazzi PREPARATI e CAPACI DI PENSARE, quali danni possono fare!

  3. Scritto da Nik

    no dai, non borbottate sempre…immagnate che bella che sarà l’inaugurazione della variante…una settimana di dettagli sui giornali, con tanto di inderogabilità dell’opera, ci sarà castelli, ci sarà piro pirovano, uno sciame di sindaci, ingengeri, architetti…magari anche belen!

  4. Scritto da Lenisa

    MI permetto di intervenire nella discussione in qualità di Sindaco del Comune di Sedrina (Valle Brembana). Non entro nel merito di come la Provincia abbia recuperato i soldi; mi preme solo ribadire, l’importanza di tale intervento per l’economia della nostra povera Valle Brembana…credetemi se vi dico che l’economia in valle è praticamente al fallimento…

  5. Scritto da Lenisa

    Oggi ci troviamo a dover fare le guerra tra “poveri” per dividerci 4 soldi, quando alla nostra gente spetterebbe almeno 4 volte tanto. Ma il problema, a mio modesto parere, non stà in quel partito o in quest’altro….sta purtroppo nel sistema elettorale “democratico” . Qualcuno lo citava prima: 4 voti in Valle Brembana, non giustificano prese di posizioni politiche…1000 voti da altre parti si.E oggi ci troviamo con un arretrato da far paura…E ANCORA UNA VOLTA DOBBIAMO PAGARE DI TASCA NOSTRA

  6. Scritto da s.a.

    Qualcuno riesce a ragguagliare i lettori sull’effettivo costo dell’opera? Sembrava che per la realizzazione, oltre i sodi della regione, alla provincia mancassero “solo 5 milioni” di euro, ma considerando che i tagli operati superano i 13 milioni, viene il sospetto che inizino a lievitare i costi prima che si cominci l’opera. Mi sorge un dubbio alla luce dei fatti, potrà se eventualmente iniziata essere anche finita?

  7. Scritto da angi

    Credo che “Blitz” venga da un altro pianeta… sarebbe come dire: perche 1+1 fa 2? Il problema è che l’opera si faccia ma non a scapito di altri interventi anche se meno importanti.

  8. Scritto da Rob

    Effettivamente era la cosa migliore da fare, in quella valle sono con l’acqua alla gola, e se i soldi mancano non li si può certo inventare. La variante di sogno e’ un’opera troppo importante, anche se da seriano preferirei, per il bene del mio orticello, l’adeguamento delle barriere sulla sp35 e la manutenzione dei ponti ad Albino…

  9. Scritto da lino

    avevano detto che i soldi c’erano….non che li toglievano da altre opere…………….Pirovano come pinocchio

  10. Scritto da pm

    Se non ci fosse da piangere verrebbe da ridere…
    Forse sarebbe meglio utilizzare i soldi che deriverebbero dalla promessa e mai mantenuta abolizione delle province.

  11. Scritto da pavel

    non c’è nessun privilegio per Zogno, ma Zogno serve per andare a San Pellegrino….

  12. Scritto da Blitz

    @4 Mi sapresti dire “perchè” è così importante rispetto alle iniziative cancellate ?

  13. Scritto da cua de paja

    @5 Zogno è all’ingresso della valle Brembana e come dice Pavel serve per arrivare a San Pellegrino e guarda caso proprio li, il più grosso imprenditore immobiliare di Bergamo sta facendo grandi investimenti.
    Un caso? Forse, anche se a me sembra il regalino ai soliti amici.
    Non che la variante di Zogno non serva anzi è molto utile, ma ancora una volta si taglia sulle strutture scolastiche frequentate dai nostri figli. E poi ci si lamenta che gli studenti fanno casino !!! Poer chi scecc

  14. Scritto da polaroid

    .. sti’ ca…. altro che tagli, qui è passato con la motosega!!! e così un bel po’ dei soldi che dovevano arrivare dalla regione ce li mette la provincia ed il risultato sarà scatenare una guerra tra poveri; e poi ripristina un po’ di soldi di qua ed un po’ di là e i soldi per la variante spariranno!!! Pirovano, un po’ di coraggio, visto che a roma ci stai, falli scucire la’ sti’ soldi, invece che destinarli alla moglie di bossi x la sua scuoletta!!!

  15. Scritto da uno che spera

    Io spero….. che i Sindaci della Valle Cavallina si alzino in piedi una volta tanto e si facciano sentire……. Chi lo dice alle famiglie che la mancanza di aule al polo di Trescore continuerà ancora….. considerato che poi se vorranno andare a scuola a Bergamo dovranno continuare a fare la S.S. 42 così com’è ora perchè di mese in mese di anno in anno i lavori ancora non iniziano… e si che era stata promessa in coincidenza con l’apertura dell’out let di Albano e quello è già anche chiuso…

  16. Scritto da basta balle

    Ma i due consiglieri provinciali leghisti della Valle Cavallina nonchè sindaci di Trescore e Endine dove sono???? lo spiegano loro alla gente della Valle Cavallina che sono stati tolti i soldi per la scuola di Trescore???? con che coraggio vanno a cercare i voti dopo???? oppure anche stavolta è colpa di Roma ladrona!!!!!!!

  17. Scritto da Entradec

    Sconcertante e vergognoso allo stesso tempo. Questi politici del 2010 che giocano con i nostri soldi spostandoli secondo le loro esigenze e necessità. Senza una logica di fondo. La variante di Zogno è importante tanto quanto le aule di Trescore oppure il ponte di Albino. Io abito in Val Cavallina e mi vergogno di avere gente cosi che ci rappresenta in consiglio. Non ammiravo il Bettonismo ma a volte si stava meglio quando si stava peggio …..

  18. Scritto da davide

    insomma ho capito che non si può avere tutto, ma qui non si ha niente! anni e anni di promesse da parte di tutti , presidente provincia,regione solo per fare i giochetti un po’ qui e un po’ la.
    le strade servono come la vita e al diavolo i RIFIUTI di NAPOLI.
    dobbiamo metterci a piangere come loro? i soldi che lo stato ci prende dove li mette? nei rifiuti di napoli!

  19. Scritto da paci paciana

    non ho parole a questi drastici interventi da parte del centro destra in provincia per finanziare un opera pubblica assai importante, il governo ormai è agli sgoccioli il 14 si avvicina oramai la finanziara verra approvata dopo si vedra col nuovo governo tecnico se ci saranno cambiamenti per gli enti locali, secondo il mio intuito zero.

  20. Scritto da Ma per favore.....

    Ma è possibile che non ci sia nessun commento dei soliti leghisti in difesa del loro Pirovano biposto?
    Tutti nascosti? Tutti spariti? Tutti soddisfatti?
    E continuate a votare questi doppiopoltronisti!
    I soldi per agevolare i potenti, Percassi che ha interessi a San Pellegrino, ci sono….
    E per gli altri?

  21. Scritto da mauro

    ….mi vien da ridere per il politico che si è sbilanciato dicendo che era tutto merito suo…..presi 4 voti in valbrembana persi 1000 voti nel resto della provincia……ahahahahahahaha