BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il reggiseno ideale? Esiste

Il 70% delle donne sbaglia a scegliere il reggiseno, una scelta che provoca dolori fisici e problemi estetici.

Più informazioni su

Il 70% delle donne sbaglia a scegliere il reggiseno. Non si tratta solo di un problema estetico: oltre a indossare un capo scomodo e poco funzionale, ci si trova alle prese con un indumento che può causare dolore alla schiena, alle spalle e creare anche veri inconvenienti alla salute. Ecco allora come individuare il proprio intimo ideale, modellato sulle esigenze individuali e sulle caratteristiche del proprio corpo.
I consigli sulla scelta del reggiseno ideale arrivano da Lovable, un marchio storico nel campo della biancheria intima, che nei propri punti vendita LO’ mette a disposizione esperte di intimo pronte a svelare i segreti per valorizzare il proprio corpo in modo naturale. Innanzi tutto, si tratta di individuare la taglia giusta. Per arrivare a questo risultato occorre misurare il giro sotto-seno. Confrontando questo numero con una apposita tabella, si scopre la taglia corretta. Si misurano poi i centimetri del giro-seno per individuare il tipo di coppa ideale, contrassegnata con una lettera dell’alfabeto che indica la profondità della coppa stessa. Ad esempio, se la misura sotto seno è cm 75, questo corrisponde alla taglia 3 (34) e se la misura giro seno è cm 90 serve una coppa B, la taglia esatta è 3 (34)-coppa B. Se poi si sceglie un capo con il ferretto, occorre tenere presente che ne esistono di diversi tipi. Quello classico si adatta a tutti i tipi di seno, garantisce un sostegno deciso e mette in risalto le forme. I modelli con la coppa tagliata a “T” offre il massimo sostegno e conferisce una forma più arrotondata al seno.una forma arrotondata. Il reggiseno con ferretto preformato, invece, sostiene in modo efficace e insieme molto confortevole. L’assenza di cuciture lo rende invisibile anche sotto i capi leggeri.
Per capire se il reggiseno è "giusto" anche in mancanza di tabelle e centimetri, si può ricorrere a queste regole pratiche:

Clicca per ingrandire
– indossando il reggiseno, controllare che la banda che corre attorno alla schiena resti completamente orizzontale per la sua intera circonferenza, senza “salire” verso l’alto in coincidenza con il punto in cui sono attaccate le spalline. E’ infatti questa banda, e non le spalline, a svolgere la maggior parte dell’azione di sostegno.
– la banda deve avvolgere il busto, mantenersi salda, ma senza stringere troppo ed avere un’altezza adeguata, in modo da scaricare l’attrito su una certa superficie di pelle.
– i seni devono essere completamente avvolti dalle coppe: dove il tessuto finisce, lungo il bordo superiore, la linea prodotta deve essere liscia, senza segni.
– i ferretti, quando sono presenti, devono rimanere aderenti al busto, ma senza dare fastidio o peggio ancora segnare la pelle. Non devono neppure risultare inclinati in avanti verso lo sterno.

Quando si sceglie un reggiseno, inoltre, occorre tener presente che il volume delle mammelle può subire delle fluttuazioni in funzione delle variazioni del peso corporeo, ma anche a seconda delle diverse fasi del ciclo femminile.

(da tgcom)

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.