BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Esperti a covegno per recuperare l’evasione

Mercoled?? 1 dicembre, a Bergamo, il convegno con l???obiettivo di stimolare il dibattito sul tema di un fisco pi?? equo e realmente vicino alle esigenze dei contribuenti.

Più informazioni su

Mercoledì 1 dicembre, a Bergamo, la proficua collaborazione avviata tra il Codis (Coordinamento degli Ordini dei dottori commercialisti e degli esperti contabili della Lombardia) e la Direzione Regionale della Lombardia dell’Agenzia delle Entrate taglierà un nuovo traguardo in occasione del convegno “Aziende e professionisti: tra semplificazione e recupero dell’evasione”.
Giunto ormai alla sua sesta edizione, il convegno annuale ha l’obiettivo di stimolare il dibattito sul tema di un fisco più equo e realmente vicino alle esigenze dei contribuenti. L’evento, il cui coordinamento tecnico è affidato all’Ordine di Bergamo e alla Direzione Provinciale di Bergamo dell’Agenzia delle Entrate, quest’anno avvierà un confronto a tutto campo su due temi di grande attualità: la semplificazione fiscale e il recupero dell’evasione, dando voce ai vertici nazionali dell’amministrazione finanziaria e a illustri relatori del mondo professionale e accademico.
“Gli ordini dei dottori commercialisti ed esperti contabili della Lombardia – anticipa Ermanno Werthammer, coordinatore Codis – hanno sempre creduto che, pur nel rispetto delle proprie prerogative quali controparti della variabile tributaria, tavoli di dialogo e di confronto sulle questioni tecniche, gestionali ed organizzative siano essenziali per migliorare il rapporto Fisco-contribuente. Ed il convegno del 1 dicembre nasce proprio attorno a uno di questi tavoli; il suo tema cardine, le proposte di semplificazione, costituisce l’apice di un lavoro iniziato oltre dieci anni fa: sarà infatti possibile indicare direttamente ai vertici dell’Agenzia i problemi che i commercialisti ogni giorno si trovano a fronteggiare con l’auspicio che la gran parte di essi trovi una favorevole presa di posizione e una tempestiva soluzione, ovvero un coordinamento di forze nei confronti del Legislatore per rendere meno problematico l’assolvimento dell’onere tributario”.
La sessione mattutina prevede il confronto sul tema della semplificazione fiscale tra i vertici dell’Agenzia, rappresentata dal Direttore generale Attilio Befera, i professionisti, rappresentati da Gilberto Gelosa, dell’Ordine di Monza, e il Prof. Raffaello Lupi, ordinario di diritto tributario e scienza delle finanze all’Università “Tor Vergata” di Roma. I commercialisti presenteranno all’amministrazione finanziaria concrete proposte di semplificazione, che riguardano sia l’ambito normativo, sia i rapporti tra fisco e contribuenti, e che in occasione del convegno verranno esaminate e discusse, nell’ottica di individuare soluzioni concrete.
“Sul fronte della semplificazione fiscale e del recupero dell’evasione – afferma il Direttore regionale della Lombardia dell’Agenzia delle Entrate, Carlo Palumbo – trova massima espressione la convergenza di interessi tra l’amministrazione finanziaria e il mondo delle professioni. Ottenere un fisco più equo, trasparente e realmente rispondente alle esigenze dei contribuenti è infatti indispensabile per garantire lo sviluppo del sistema di impresa e un’equa ridistribuzione della ricchezza, nell’interesse di tutta la collettività. In quest’ottica, come dimostra questa giornata, Agenzia delle Entrate, professionisti ed imprese possono efficacemente collaborare per raggiungere positivi risultati”.
La sessione pomeridiana sarà invece dedicata alle strategie di recupero dell’evasione: dall’evoluzione normativa in materia, ai nuovi strumenti introdotti dall’Agenzia delle Entrate per un’efficace azione di contrasto all’evasione. Interverranno Luigi Magistro, Direttore Centrale accertamento dell’Agenzia, sul tema del nuovo redditometro; Raffaele Rizzardi, dottore commercialista dell’Ordine di Bergamo, in merito a elusione ed abuso di diritto; Domenico Arena, Direttore provinciale di Bergamo dell’Agenzia delle Entrate che si occuperà della deducibilità dei costi derivanti da operazioni con Paradisi Fiscali; Paolo Tognolo, dottore commercialista dell’Ordine di Milano, la cui relazione toccherà il tema dei prezzi di trasferimento; Gianluigi Bizioli, commercialista e professore dell’Università degli Studi di Bergamo approfondirà l’evoluzione normativa e giurisprudenziale degli strumenti di contrasto all’elusione.
Concluderà i lavori di questo significativo confronto Maurizio Leo, Presidente della Commissione Parlamentare di Vigilanza sull’Anagrafe Tributaria.
“L’Ordine di Bergamo – conclude il presidente Alberto Carrara (foto in alto)  – nel solco di una tradizione che si ripete ogni anno, è lusingato dall’ospitare un evento che esce dagli schemi della abituale convegnistica. Il convegno infatti si pone l’obiettivo non facile ma raggiungibile di condividere processi di semplificazione, quindi la più alta espressione del pragmatismo che caratterizza i commercialisti. Solo in questo modo è possibile assolvere anche all’altro compito, oggetto del convegno, che la Legge ci delega quali tutori della fede pubblica e quindi di soggetti legittimati a porsi a fianco delle Istituzioni nel combattere l’evasione ma nello stesso tempo garanti della ricerca della giusta imposizione”.
Il convegno si terrà mercoledì 1° dicembre, dalle ore 9.00, a Bergamo, presso il Centro Congressi Giovanni XXIII. Il programma dell’evento è disponibile collegandosi ai siti Internet http://www.odcec.bg.it  e http://lombardia.agenziaentrate.it
Per informazioni e iscrizioni è possibile rivolgersi alla segreteria dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Bergamo:
tel. 035 243162; e-mail: segreteriapresidenza@odcec.bg.it  ; sito: www.odcec.bg.it .
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da marilena

    Per recuperare l’evasione? Ho letto l’articolo e mi pare proprio che il convegno serva ai vari commercialisti per tutelare ancora di più i contribuenti ricchi e già evasori. I contribuenti a reddito fisso non trarranno nessun beneficio, continueranno a rivolgersi ai caf pagando le tasse fino all’ultimo centesimo. In più pagheranno anche i costi di questo incontro che verranno spalmati sui cittadini.