BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Scomparsa di Yara, spuntano due uomini Un vicino: “Parlavano con lei in strada” fotogallery

Enrico Tironi, vicino di casa di Yara, sostiene di averla vista con due uomini sul ciglio della strada intorno alle 18.45 di venerd?? a cinquanta metri da casa.

Più informazioni su

Spunta l’importante testimonianza di un vicino di casa nel giallo di Yara Gambirasio, la ragazzina di 13 anni scomparsa venerdì. News Mediaset ha intervistato un 19enne vicino di casa, Enrico Tironi, che sostiene di averla vista con due uomini sul ciglio della strada intorno alle 18.45 di venerdì a cinquanta metri da casa. "Aveva la coda di cavallo, stava parlando con due adulti – ha spiegato -. Poco lontano c’era parcheggiata una Citroen rossa con le 4 frecce accese".
Enrico inizialmente non ha dato molto peso a quello che ha visto, ma dopo aver saputo che Yara era scomparsa, ha capito che la sua testimonianza potrebbe essere utile alle indagini. Anche se non è ancora stato ascoltato dagli inquirenti.
Il 19enne, che conosce Yara da sempre e con lei ha frequentato anche l’asilo, ha raccontato di aver visto la ragazzina intorno alle 18.45 mentre rientrava a casa in auto. "L’ho riconosciuta, aveva i capelli raccolti in una coda di cavallo – ha spiegato il giovane -. Era sul ciglio della strada, e parlava con due uomini adulti che indossavano giacche nere e la affiancavano".
"Yara mi sembrava che sorridesse, ma poteva essere anche un sorriso di imbarazzo, di fronte a due persone più grandi di lei – ha aggiunto -. A circa cento mentri da loro c’era parcheggiata sul ciglio della strada una Citroen rossa con le quattro frecce accese e con un segno di un’ammaccatura su una fiancata". "I due uomini non erano del paese, ma non so dire se erano stranieri o italiani – ha detto ancora il 19enne -. L’unica cosa certa è che erano più grandi di lei". Enrico ha visto questa scena passando in auto a pochi mentri dalla casa di Yara proprio poco prima che il telefono della ragazzina fosse spento. Da allora Yara non si hanno più notizie, e forse il racconto di Enrico è l’unica traccia per cominciare a capire cosa sia successo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.