BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Incontro sulle crisi umanitarie dimenticate

Lunedì 29 novembre alle 18.30 alla biblioteca Caversazzi di Bergamo riflettori accesi su come i media "dimenticano" gravi situazioni di crisi mondiali.

Più informazioni su

Medici Senza Frontiere (MSF) accende un riflettore sulle crisi umanitarie con la presentazione del libro-rapporto “Le crisi umanitarie dimenticate dai media 2009”. L’incontro è in programma per lunedì 29 novembre alle 18.30 alla biblioteca Caversazzi di Bergamo. Intervengono:
Oliviero Bergamini, giornalista TG3; Andrea Valesini, giornalista dell’Eco di Bergamo; Mirco Nacoti, medico Medici Senza Frontiere; Giorgio Contessi, responsabile Ufficio stampa MSF Italia.
La pubblicazione “Le crisi umanitarie dimenticate dai media 2009” (Marsilio Editori) intende essere un utile strumento di riflessione e approfondimento per chi, ai giorni nostri, vuole sapere qualcosa in più sul mondo dell’informazione e sui suoi complessi meccanismi. Un tentativo per accendere un riflettore sulle crisi umanitarie più gravi e dimenticate dai media e decifrarne i difficili contesti, anche grazie alla penna di prestigiosi analisti: i giornalisti Massimo A. Alberizzi, Daniele Mastrogiacomo, Enzo Nucci, Giovanni Porzio, David Rieff e alcuni rappresentanti del mondo accademico e scientifico come Maurizio Bonati, Giampaolo Calchi Novati, Silvio Garattini, Alessandro Gusman, Vittorio Emanuele Parsi, Riccardo Puglisi. Oltre ai contributi esterni, il libro contiene la provocatoria “Top Ten” di MSF sulle crisi umanitarie più gravi e dimenticate dai media e la ricerca dell’Osservatorio di Pavia sullo spazio dedicato dai TG italiani alle aree di crisi. Il tutto arricchito dalla matita del cartoonist Bruno Bozzetto.
La “Top Ten” del 2009 comprende: le malattie tropicali dimenticate; la guerra nella Repubblica Democratica del Congo (RDC); il conflitto nello Sri Lanka e in Yemen; gli scarsi finanziamenti per la lotta all’AIDS; le condizioni drammatiche per le popolazioni del Sudan; i fondi inadeguati per la malnutrizione; i civili intrappolati nella morsa della violenza in Pakistan, come in Somalia e Afghanistan, dove l’accesso alle cure per i civili è estremamente difficoltoso.
L’analisi evidenzia un dato stabile rispetto agli anni precedenti: le notizie sulle crisi umanitarie nel 2009 sono state il 6% del totale (5.216 su 82.788), un dato identico a quello del 2008 (6%), ma sempre in linea con il calo di attenzione prestato alle aree di crisi in questi anni (il 10% nel 2006 e l’8% nel 2007). Il livello di attenzione nei TG, con meno di un decimo di notizie dedicate alle crisi, non ha dato segni di miglioramento nemmeno nel 2009.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.