BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Vertova sbaglia, il Pd non è morbido”

Il segretario cittadino del Pd, Nicola Eynard, risponde alle critiche su via Quarenghi sollevate dal consigliere dei Verdi.

Più informazioni su

Egregio Direttore,

Spettabile Redazione,

ho letto, nell’articolo "Il coprifuoco in via Quarenghi fa litigare il centrosinistra" pubblicato dal vostro giornale, delle critiche che Pietro Vertova rivolge al PD, facendo riferimento, in particolare, al cosiddetto "metodo Carnevali", cioè ad una linea troppo morbida.

Sperando di contribuire a smorzare inutili e sterili polemiche vorrei fare alcune precisazioni.

Ogni Partito ha il suo stile. Il PD di Bergamo, in particolare, è orgoglioso di fondare la sua strategia di azione politica sull’idea metodologica che le decisioni vadano prese nel modo più democratico possibile, quindi attraverso un ampio coinvolgimento di militanti, dirigenti e rappresentanti nelle istituzioni. Anche nel caso della manifestazione contro il coprifuoco in via Quarenghi, per quanto i tempi serrati e le circostanze lo consentissero, si è proceduto in questo modo, ritenendo di non aderire ufficilmente come partito, ma di partecipare attivamente al presidio, invitando i nostri iscritti a fare altrettanto.

Ieri sera infatti il PD cittadino era ben rappresentato in via Quarenghi: fin dall’inizio erano presenti 3 consiglieri comunali, alcuni consiglieri di circoscrizione, l’ex presidente della circoscrizione 3, due consiglieri Provinciali e qualche decina di iscritti, militanti e coordinatori di Circolo, oltre al sottoscritto Segretario Cittadino. Abbiamo anche distribuito un volantino che spiega perché siamo fortemente contrari all’ordinanza di Tentorio.

Più tardi ci ha raggiunto anche la capogruppo in Consiglio Comunale, Elena Carnevali, la quale era stata fino a quel momento impegnata in una commissione Consiliare.

Parlare di "metodo Carnevali" mi sembra dunque fuori luogo. Si tratta piuttosto di un metodo democratico: come altri hanno già detto meglio di me, è tutt’altro che un sistema perfetto, ma, per ora, non se ne conoscono di migliori.

 

Grazie per l’ospitalità

Il Segretario Cittadino del PD

Nicola Eynard

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da luciano015

    Continuo a pensare che quando il PD si deciderà a troncare nel modo più chiaro possibile con Rifondazione e tutte le sue varianti sarà sempre troppo tardi.

  2. Scritto da Anna

    Ma per piacere il PD fa solo polemiche contro chi si mobilita (pensiamo alle sciocchezze sulle bandiere di partito), il pompiere con chi si indigna e che è incapace di capire cosa pensa la gente e poi viene qui a pettinare le bambole.
    Da proprio l’idea di un partito senza idee, senza palle (o meglio che le ha rotte) e soprattutto talmente lacerato da contradizioni interne inrisolvibili da essere in via di liquidazione.

  3. Scritto da Scettico

    Già il PD non è morbido, non esiste. Ormai lo hanno capito in molti, a da veni Vendola, e che faccia come Gesù nel tempio……..

  4. Scritto da un lettore attento

    @anna e scettico: ma avete letto tutto il testo o solo il titolo? Coraggio non è lunghissimo…

  5. Scritto da licantropo

    a parte gli scherzi all’evento possono partecipare quelli che non condividono l’ordinanza comunale,già la presenza di bandiere di rifondazione stonava nel senso politico, non della ragione.

  6. Scritto da giulio

    del PD hanno aderito tutti ma non mi è sembrato di vedere tra gli altri l’ex assessore Guerini che in via Quarenghi potrebbe manifestare tutti i giorni perchè vive proprio li assediato dallo spaccio. E la democrazia non prevede anche di accogliere il pensiero di chi nella via vive e vede svalutare giorno dopo giorno l’unico investimento immobiliare della propria vita? Il dott. Eynard vive e lavora altrove (viale Vittorio Emanuele – vicino alla funicolare vero?) come fa a parlare. VERGOGNA!!!

  7. Scritto da Rocco Gargano

    Ogni volta che parla un dirigente del PD (da quelli nazionali fino agli ectoplasmi locali) riesce nell’impresa disperata di peggiorare la già pessima immagine del PD.
    Anche in questo caso la pezza è peggio del buco.
    La linea politica del PD è questa: “io sarei anche d’accordo sull’iniziativa ma, visto che potrei contrariare l’elettorato di centro che aspiro a conquistare, faccio una strizzatina d’occhio ma di nascosto. Vengo ma non aderisco. Approvo ma non concordo”.
    Patetici.

  8. Scritto da marilena

    ma perchè non aderire ufficialmente come partito? E’ questo che non si capisce e il pd ormai lo fa troppo spesso anche a livello nazionale. A me e a molta altra gente sembra ignavia e non è questo il momento per essere prudenti, anzi…egoisti!

  9. Scritto da Giacomo Angeloni

    grazie a te nicola…..

  10. Scritto da Matteo Rossi

    Bravo Nicola!