BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tiribocchi e Colantuono gli artefici della sconfitta

Il bomber, nervoso, si fa cacciare con un rosso diretto dopo pochi minuti nella ripresa (era gi?? ammonito). L'allenatore compie cambi incomprensibili.

Più informazioni su

CONSIGLI 6: Vittima più che colpevole sul vantaggio livornese propiziato dalla beffarda deviazione di Pagano sul tiro senza pretese di Schiattarella. Per il resto i labronici non gli creano altri problemi, a parte il gol del raddoppio. 

RAIMONDI 6:
Contro i suoi ex compagni fa di tutto per non farsi rimpiangere e, almeno in parte, ci riesce. Con l’ingresso di Pinto prova a spingersi di più in avanti, ma senza particolare efficacia.

TROEST 5:
Alla mezzora del primo tempo interviene con troppa leggerezza su Pagano che supera Consigli e per poco non porta già in vantaggio i suoi.

MANFREDINI 5,5:
Il provvidenziale salvataggio sulla riga sull’incursione di Pagano sembra essere il segnale del rilancio del centrale ferrarese. Per il resto della gara però conferma di non essere ancora al meglio. Oltre che troppo nervoso.

BELLINI 5,5: Un buon intervento su Dionisi nei primi minuti di gioco rimane la cosa più positiva della sua partita. Poi finisce anche lui nella lista dei cattivi, forse ingiustamente.

BONAVENTURA 6: Con l’uscita di Doni il pennello dell’artista passa nelle sue mani, ma questa volta il giovane artista nerazzurro non è ispirato come nella spettacolare esibizione contro il Crotone. PINTO 5,5: Tocca a lui provare a dare una scossa alla squadra dopo che è rimasta in dieci, ma la precaria condizione fisica ancora non glielo consente. Solo il suo allenatore non lo capisce.

BASHA 5,5:
Con alcuni disimpegni sbilenchi dimostra che la qualità non esattamente il suo forte. Ci mette come sempre tanto impegno, ma già nell’intervallo Colantuono lo lascia negli spogliatoi. CARMONA 6: In mancanza di Barreto l’allenatore lo getta nella mischia all’ inizio del secondo tempo sperando in qualche invenzione delle sue, che però non arriva.

PADOIN 6,5:
Alcuni buoni inserimenti in avanti per tutta la partita e poi tanto lavoro in mezzo al campo, anche al posto dei compagni di reparto Basha prima e Carmona poi.

PETTINARI 6,5:
Subito in avvio un’azione personale conclusa da uno sfortunato missile che si infrange sul palo interno. Poi un altro gran bolide nell’angolino basso sventato da De Lucia. E’ il più pericoloso tra i nerazzurri.

DONI SV:
Colantuono lo schiera, un po’ a sorpresa e forse incautamente, da titolare, ma la sua sfortunata partita dura solo fino al 25’, quando è costretto a uscire per il solito problema ai flessori. ARDEMAGNI 4,5: In chiusura di prima frazione, su un invito di Padoin, si ritrova a tu per tu col portiere livornese, ma cincischia sulla palla e si fa recuperare da Miglionico. Dopo l’espulsione del Tir Colantuono ha la colpa di non affiancargli Ruopolo, e lui si perde.

TIRIBOCCHI 4:
Innocuo in avanti, spaesato tatticamente e troppo nervoso. E’ la controfigura del leone d’area che conosciamo. Nella scorsa stagione, con tutti e quattro gli allenatori che si sono seduti sulla panchina nerazzurra è sempre stato uno dei migliori. Con quello attuale, e i suoi schemi, evidentemente il feeling non è lo stesso.

COLANTUONO 4: E’ protagonista di una serie di scelte a dir poco discutibili, in particolare nel reparto offensivo. Prima manda in campo dall’inizio un Doni non al 100% con le difficili condizioni climatiche e del campo. Poi, al suo posto, getta nella mischia Ardemagni al posto del più logico Ruopolo. Infine, dopo l’espulsione del Tir, lascia lo stesso attaccante ex-Cittadella tutto solo là davanti e si affida ad un Pinto non ancora al meglio. La squadra poi, è troppo nervosa in campo e non sembra seguirlo a dovere. Esce tra sonori fischi e cori di disapprovazione. Siamo al capolinea?
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da SCONTENTO

    NON MERITA COMMENTO PER L’ENNESIMA VOLTA QUESTO INDIVIDUO CHE FA LE PAGELLE IN BASE ALLE PREFERENZE SENZA UN MINIMO DI PROFESSIONALITà….. PER LUI UN BEL 4 IN PAGELLA PER LA SCASISSIMA PROFESSIONALITà E TANTI SALUTI PERCHè DA ORA IN POI NON MI ABBASSERò PIù A LEGGERE CERTE CASTRONERIE …. A DIFFERENZA DEL SUO COLLEGA MATTEO MAGRI

  2. Scritto da koscrecht

    Raimondi esegue il compitino didattico e non incide mai. Passo lento e poca, pochissima propensione al passaggio verticale. Si appoggia costantemente (forse per paura?) al centrale più vicino. Io gli darei un 5.

  3. Scritto da a.r.

    SIETE TROPPO BUONI…COLANTUONO VOTO 0, ARDEMAGNI VOTO -1…….QUESTA ATALANTA FA SCHIFO FINCHE’ CI SARANNO QUESTI DUE

  4. Scritto da il giudice

    Il portodanzese artefice della sconfitta !!
    Chi osa attaccare il nostro meraviglioso condottiero senza macchia e senza ….. capelli ??
    Lasciamolo lavorare e dopo che avrà finalmente messo in campo il suo prestigioso modulo 5-5-5 tutti i gufi se ne torneranno mesti nel nido.
    Avanti cosi.

  5. Scritto da bergamasco

    io non vedo le partite,ma sto ardemagni è cosi scarso??con tutti i gol fatti l’anno scorso….mi sembra strano che non ne centra una giusta,comunque se tutti e 3 gli attacanti faticano contemporaneamente,l’unica soluzione è cambiare il mister,ma con chi?chi sarebbe all’altezza della situazione?riprovare con mutti che almeno è di casa…