BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Atalanta, altra brutta figura Colantuono esce tra i fischi

Doppietta di Pagano consegna la vittoria al Livorno, più concreto dei bergamaschi. Tiribocchi espulso per un fallaccio. Al fischio finale vivaci contestazioni contro il tecnico atalantino.

Più informazioni su

ATALANTA-LIVORNO 0-2
RETE: 32’pt Pagano, 47’st Pagano.
ATALANTA (4-4-2): Consigli; Raimondi, Troest, Manfredini, Bellini; Bonaventura (17’st Pinto), Basha (1’st Carmona), Padoin, Pettinari; Doni (25’pt Ardemagni), Tiribocchi. All. Colantuono.
LIVORNO (4-3-3) : De Lucia; Perticone, Miglionico, Knezevic, Lambrughi; Surraco, Prutsch, Iori; Schiattarella (38’st Salviato), Pagano, Dionisi (43’st Volpato). All. Pillon.
NOTE: ammonito Bellini, Tiribocchi, Surraco. Espulso Tiribocchi, Carmona.

SECONDO TEMPO

50′: cori da parte del pubblico contro Colantuono e bordata di fischi finale.
50′: finisce una serata tormentata. La Dea cede per la seconda volta in stagione in casa sempre ad opera del Livorno, bestia nera dei bergamaschi.
47′: notte fonda per la Dea perché arriva il raddoppio di Pagano.
45′: saranno cinque i minuti di recupero.
43′: cambio per il Livorno, fuori Dionisi, dentro Volpato.
42′: sono iniziati i lanci lunghi della disperazione verso Ardemagni.
38′: arriva il primo cambio del Livorno, fuori Schiattarella, dentro Salviato.
37′: la sensazione è che ci voglia un miracolo per trovare il pareggio.
36′: encomiabile la Nord che continua ad incitare i ragazzi.
35′: troppo  lenta la manovra atalantina e troppo solo Ardemagni lasciato in balia, solo, nella rete della difesa avversaria.
29′: secondo tempo dove la Dea non è mai riuscita a rendersi pericolosa.
27′: ammonito Carmona.
22′: partita nervosa e molto spezzettata dai fischi di Giancola.
18′: diagonale di Ardemagni. A lato.
17′: ultimo cambio per la Dea, Colantuono sceglie di mantenere i 4 centrocampisti, inserendo Pinto per Bonaventura. Boati di fischi dal pubblico.
15′: nonostante l’inferiorità numerica l’Atalanta spinge.
13′: troppo irruente il pressing del Tir e il cartellino, non il rosso ma il giallo, era nell’aria.
12′: rosso diretto per Tiribocchi per una brutta entrata. Espulsione giusta per il Tir.
8′: giallo a Surraco per intervento da dietro su Manfredini.
5′: nerazzurri partiti con il freno a mano in questa ripresa. Più Livorno che Atalanta per ora.
2′: angolo di Pettinari, ci arriva Troest ma para facile, a terra, De Lucia.
1′: ripartiti!
1′: secondo cambio per Colantuono, dentro Carmona per Basha.
1′: come al solito i nerazzurri entrano in campo in leggero anticipo.

PRIMO TEMPO
47′: primo tempo che finisce con il vantaggio ospite. Dopo venti buoni minuti iniziali l’Atalanta ha perso il passo ed è uscito un Livorno bravo ed ordinato dietro e letale davanti.
45′: saranno 2 i minuti di recupero.
44′: ammonito Tiribocchi per proteste.
39′: se Pettinari sembra recuperato, Ardemagni sembra lontanissimo dal pieno recupero. Palla deliziosa per il bomber ex Cittadella che si fa recuperare solo davanti al portiere dal centrale difensivo.
37′: saetta di Basha dai trentametri che muore a pochi metri dal lato sinistro di De Lucia.
36′: il Livorno è passato in vantaggio forse nel suo momento migliore quando, assorbiti gli attacchi dell’Atalanta, si è fatto vedere di più in area bergamasca.
35′: rovesciata di Ardemagni, spettacolare ma inefficace.
34′: rettifica, il gol non è di Schiattarella ma di Pagano, autore della deviazione fortunata e vincente.
32′: ammonito Bellini.
31′: gelo al Comunale. Livorno in vantaggio. Schiattarella ci prova con un tiro senza pretese dai trenta metri, palla deviata, che finisce lenta alle spalle di Consigli. Atalanta-Livorno 0-1
29′: clamorosa occasioni per il Livorno, Pagano scappa sulla sinistra, tiro in porta con palla che, superato Consigli, si avvia verso la rete. Ci pensa Troest a salvare sulla linea.
25′: cantato vittoria troppo presto, Doni non ce la fa. Viene sostituito da Ardemagni.
24′: è ufficiale, Pettinari è recuperato, sinistro da posizione centrale dell’esterno, miracolo di De Lucia che si rifugia in angolo.
23′: il capitano sembra farcela e rientra in campo.
22′: Doni fermo a bordocampo, sembra che ci siano problemi per il capitano.
19′: ci prova Doni dal limite ma il diagonale è sbilenco.
17′: brividi per Consigli, cross dalla tre quarti, sponda di Pagano ma nessuno raccoglie l’invito.
15′: pallino del gioco costantemente in mano ai nerazzurri. Gli uomini di Pillon hanno superato la metà campo solo in un paio di occasioni.
11′: tiro di Bonaventura dai 20 metri impreciso.
9′: Atalanta costantemente in attacco. Un assedio all’area livornese.
5′: bella diagonale di Bellini sulla punta avversaria lanciata a rete. Ottimo intervento del vicecapitano.
3′: pazzesco Pettinari, si inventa un tiro dalla sinistra che si stampa agli incroci, sul pallone vaganti si lancia in tuffo Doni ma riesce a liberare non senza difficoltà la retroguardia toscana.
2′: pubblico caldo in curva Nord nonostante i due gradi centigradi di Bergamo.
1′: partiti!
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giorgio

    La B si vince con la testa, prima ancora che con i piedi. E questi la testa per vincere la serie B non ce l’hanno. Cinque volte in svantaggio e cinque volte battuti, mai una rimonta e mai un cambio azzeccato dell’inetto di Anzio. Tutti in ritiro, possibilmente con Cagni. Colantuono vattene!

  2. Scritto da rr

    ecco come siamo messi
    http://www.repubblica.it/politica/2010/11/27/news/bondi_bonev-9557701/?ref=HREC1-5

  3. Scritto da Andrea

    Ad essere sinceri ieri fino all’infortunio di Doni non giocavamo male…infortunato gli avversari han preso il sopravvento a centrocampo…. basha e padoin ieri sera non han fatto molto…e nemmeno carmona…ardemagni no commenti…. e tiribocchi si è fatto esplellere da dilettante…. dice giusto Giorgio manca la testa e l’umilta’…..

  4. Scritto da 1907/b

    ma cosa volete che faccia il mister ? ha giustamente un’organico e una società da serie B. punto e basta meglio in serie B nelle prime 5-6 con dignità che perennemente ultimi in classifica a far figure di me*** in serie A

  5. Scritto da kim

    la moda di fare cazz…..e poi chiedere scusa è ora di finirla………..andate a lavorare a 900 euro al mese………….vergogna

  6. Scritto da Guido

    Spagnolo, i bonus sono finiti ad Empoli?
    Bene, ora cacci questo mister incompetente che ha fatto due buoni campionati in tutta la sua carriere. Per il resto ha sempre fallito.

  7. Scritto da Roby Presezzo

    Grande Tir!!!! Adesso nn vieni piu’ a fare l’offeso davanti ai microfoni,ma vieni a scusarti?? Sei un bambino capriccioso.Su Ardemagni invece credo proprio che nn ci sia piu’ niente da dire,si commenta da se’!!Ed una domanda che mi ponevo gia’ quest’estate dopo la consegna della lista dei giocatori alla Lega B:ma Amoruso che pur con la sua eta’ ha segnato un sacco di gol in serie A nn poteva esserci utile al posto di quelle cosidette 3 punte che abbiamo?E’ diventato cosi’ scarso…Mah….

  8. Scritto da il giudice

    Solo dei miseri fischi per il ciarliero portodanzese ??
    Non ci sono più i tifosi di una volta.
    Ai miei tempi i fischi sarebbero venuti dopo a una benevola e caritatevole visita notturna privata al malcapitato di turno.
    Comunque Mosè-Percassi se lo tiene e beve l’amaro calice del suo patetico fallimento, troppo comoda cacciare il capellone adesso, bisogna aspettare altre sonore sconfitte e vedere la reazione sdegnata ed incredula del portodanzese quando dovrà tornare al paesello suo.

  9. Scritto da sissy

    Spagnolo aveva detto che i bonus erano finiti. Cosa dice dopo questa ennesima figuraccia? Dai, smettiamola di prendere in giro la gente. Colantuono va rispedito a casa sua. Non ne possiamo più.

  10. Scritto da luciano

    Grande campagna acquisti, grandi giocatori e grande allenatore. Ridateci Osti!!!!!

  11. Scritto da neroblu

    che pena, che schifo, che delusione, che sofferenza, che amarezza. bastaaaaaaaaaa

  12. Scritto da Fabio

    Ci risiamo , negli scontri con avversarie piu’ quotate l’ Atalanta non funziona! Colantuono? Chi lo capisce? Cosi’ si rimane in B.

  13. Scritto da uno qualunque

    Non si può vedere una squadra giocare cosi male. E’ preoccupante il nervosismo e la supponenza nelle giocate. Assenza totale di gioco e identità. Zero scontri diretti vinti (eccezion fatta per il Torino, nel recupero). Soprattutto un mister che sbraita con i giocatori sullo 0-0 e quando la squadra e’ molle e in 10, si siede e non prova neanche una reazione. Sorvoliamo il cambio Bonaventura-Pinto convalescente.
    Spero vivamente che la società lo cacci subito e prenda qualcuno che dia una sveglia.

  14. Scritto da tone

    Possibile che tutti abbiano capito tutto, cioè che con questo allenatore non si va in serie A, e solo Percassi e C. insistono? Vabbè tenere alla coerenza, ma si rischiano solo brutte figure.

  15. Scritto da carlo c.

    Magnocavallo a Bg Tv l’aveva detto prima della partita che certe scelte erano sbagliate. Segno che forse si poteva comprendere prima dove si andava a parare. fate finire questo strazio.

  16. Scritto da pol

    dai non mollate su rimbocchiamoci le maniche e non demoralizziamoci siano con voi forzza raga

  17. Scritto da s.s.

    Il trombone dell’eco cosa ci racconta questa volta? La smetta di reggere la coda al padrone, mostri un po’ di coraggio, faccia vedere se è più uomo che giornalista. Tiri su i pantaloni, si alzi e dica quello che pensa la gente normale. Colantuono non è l’unico che deve cambiare mestiere

  18. Scritto da Ennio

    Percarssi come ha riempito lo stadio,se non prendeprovvedimenti,ora lo svuotera’