BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il sindaco: “Da Pedretti solo fumo, urla e minacce”

Pubblichiamo il comunicato del sindaco di Curno Angelo Gandolfi in merito alla crisi di maggioranza e ai rapporti tesi con la Lega Nord.

Più informazioni su

Pubblichiamo il comunicato del sindaco di Curno Angelo Gandolfi in merito alla crisi di maggioranza e ai rapporti tesi con la Lega Nord.

Egregio direttore,

le riunioni consiliari del Comune di Curno sono da tempo “calde” e suscitano spesso l’interesse del suo pregiato giornale. Anche la seduta di questa sera, anzi, dovrei dire di ieri sera, è stata piuttosto burrascosa, avendo per protagonista il personaggio che a Lei è ben noto.
Innanzitutto, il consigliere comunale Pedretti ha voluto rendere manifesto ciò che a tutti è noto da tempo, cioè la personale sfiducia sua e della consigliera comunale Leidi nei confronti del Sindaco, espressa col consueto fumoso stile che gli è proprio.
Dopo la presentazione da parte del Pedretti di una lunga serie di interrogazioni a risposta scritta e di due mozioni, queste ultime da esaminarsi nella parte finale dell’adunanza consiliare, i lavori del Consiglio sono proseguiti con una tranquilla e proficua discussione degli argomenti di interesse generale, quelli che veramente incidono sulla vita della comunità curnense, ivi compresa la convalida del PII di via Lungobrembo, favorevolmente accolta dagli stessi Pedretti e Leidi.
In cauda venenum.
Il Pedretti avrebbe voluto discutere e far votare due mozioni riferite al gruppo consiliare di Curno della Lega Nord, sollevandosi così per l’ennesima volta un problema già precedentemente trattato e superato. L’una riguardava il sostegno alla drammatica situazione del popolo Veneto ignomignosamente dimenticata dalla stampa nazionale e da molti dei politici di vertice, leghisti esclusi, e l’altra una richiesta di sostegno economico ai commercianti del centro di curno e penalizzati dai lavori in corso nella piazza principale del paese.
Il Sindaco ha offerto immediatamente la sua disponibilità al consigliere Pedretti a trattare e votare le due mozioni in questione, alla condizione che esse fossero presentate dal Pedretti come semplice consigliere, superandosi ancora una volta le difficoltà giuridiche date dal fatto che, come capogruppo, avrebbe dovuto preventivamente consultare tutti i membri del gruppo stesso, cosa che nemmeno in questa circostanza è avvenuta.
A questo punto sono cominciati gli urli e gli strepiti del consigliere Pedretti il quale ha immediatamente minacciato di adire alla Procura della Repubblica e al Prefetto, lamentando una presunta gravissima violazione dei suoi diritti. Ha abbandonato l’aula urlando minacciosamente più volte “quello io lo massacro” riferendosi al Sindaco.
Le invio queste brevi e incomplete note dopo la chiusura dei lavori consiliari, avendo constatato come il Pedretti anticipi, con comunicati tempestivi, spesso distorcenti la realtà dei fatti, le notizie relative alla tribolata vita politica curnense.
Del presente scritto faccia l’uso che meglio riterrà opportuno, pienamente confidando nella sua lealtà e correttezza, come più volte dimostrato.
La saluto… e le auguro buona notte.

Il Sindaco Angelo Gandolfi

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Un curnese

    Per fortuna che c’e’ ancora la lega fatta dai veri leghisti vedi pedretti e leidi che lottano per il paese sfortuna loro che si. Sono. Alleati con persone che pensano solo alla poltrona e fare i propri interessi sindaco gandolfi compreso simettetevi

  2. Scritto da bye bye

    Siete un partito finito PDellini…
    Dovete capire che senza la LEGA NORD non siete nessuno!!!!
    Ora tuti devo capire chi siete e quanto poco valete…
    è giunta la fine…

  3. Scritto da Votoperso

    Gandolfi devi e dovete DIMETTERVI non avete raggiunto alcun obiettivo: sia maggioranza sia minoranza dovete pensare al bene comune dei cittadini. Sembrate dei bambini: ma lui ha fatto ha detto. A CASA! BASTA! I CITTADINI DI CURNO SONO STANCHI! CURNO E’ UNO DEI PAESE PIU’ RICCHI D’ITALIA: COSA AVETE CONCLUSO! A CASA! LASCIATE TUTTI LA POLTRONA!

  4. Scritto da curno verso partito nazione

    Consiglieri leghisti: vado via ma resto qua:

    http://curnonazione.wordpress.com/2010/11/25/curno-2-consiglieri-leghisti-tolgono-la-fiducia-a-gandolfi-ma-non-escono-dalla-maggionza-come-fini/

  5. Scritto da uno di li

    Gandolfi dimettiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

  6. Scritto da Curno: cambia.

    ma bravo il GANDO,a tirar l”acqa al propio mulino, letto e riletto il suo artico: come si può ben capire lei dice delle gran balle, come si può credere ad un Sindaco che annulla un consiglio comunale due ore prima con delle semplici telefonate o sms, ma che Sindaco è, e poi alle 18 si presenta in sala consigliare in tuta, scusandosi con i suoi cittadini e suoi elettori. ma forse aveva impegni molto piu importanti? GANDO, si faccia un bel mea culpa e si faccia da parte la smetta di fare figuracce

  7. Scritto da curno verso partito nazione

    Gandolfi: inesatto dire che l’allenza pdl-lega e’ saltata

    http://curnonazione.wordpress.com/2010/11/25/sindaco-gandolfi-inesatto-dire-che-lalleanza-pdl-lega-e-saltata-fuorviante-comunicato-stampa/

  8. Scritto da Come mai?

    Dott. Gandolfi
    Come mai rigetta le mozioni che Pedretti firma come Caopogruppo della Lega Nord (perchè non le avrebbe condivise col gruppo) ma i documenti il comune li manda a Pedretti come “Caprogruppo” della Lega Nord?
    E come mai le questioni sul capogruppo PDL le bollava come questioni interne, ma quelle della Lega le stanno così a cuore?
    E infine come mai se è un indipendente partecipa a eventi provinciali di partito? (PDL)?
    Ringrazio in anticipo della cortese risposta Lei o Giuli o Ari.