BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il procuratore Galizzi in pensione da luned??

Lascia la magistratura dopo 49 anni di servizio, da uditore a sostituto fino a capo della procura, passando per il tribunale civile. "Il caso Bigoni fu una sconfitta".

Più informazioni su

Sarà in pensione da lunedì il Procuratore della Repubblica di Bergamo Adriano Galizzi, dopo ben 49 anni di servizio e di carriera nella mgistratura, e dopo quasi sette anni a capo della procura. Galizzi lascia il vertice della mgistratura inquirente a Bergamo dopo tanti anni al servizio delle indagini e della lotta al crimine, gomito a gomito con carabinieri, polizia guardia di finanza, colleghi magistrati e suoi sostituti.
La sua carriera iniziò come uditore a Genova nei primi anni ’60. Nel 1965 fu nominato sostituto procuratore a Bergamo. La sua carriera, è segnata anche da alcuni passaggi al civile, ma è stato comunque in ambito penale che Adriano Galizzi ha percorso la maggior parte del suo cammino professionale. All’inizio degli anni ’70 fronteggiò molti casi di malavita comune bergamasca, poi il terrorismo che a Bergamo si esprimeva soprattutto in prima linea. Non pochi i casi affrontati da Galizzi balzati alle cronache, anche nazionale.
Su tutti l’omicidio di Lara Bigoni, nell’estate del 1993. Le indagini condotte dall’allora sostituto portarono alla condanna in primo grado a 24 anni di Jimmy Bevilacqua (Gian Maria Negri Bevilacqua). L’assoluzione "per non aver commesso il fatto" arrivò cinque anni dopo in appello. "Un caso giudiziario che considero una sconfitta" ricorda oggi il procuratore.
Querelle a sfondo politico, invece, per Adriano Galizzi nel 2002, quando l’allora Guardasigilli leghista Roberto Castelli rifiutò di controfirmare il decreto del Capo dello Stato che assegnava a Galizzi l’ufficio di procuratore. Una successiva sentenza della Consulta stabilì che il Guardasigilli era andato oltre le sue competenze.
Venerdì 26 novembre gli ultimi saluti in procura. Sabato l’ultimo giorno in servizio per il procuratore. In attesa del nuovo procuratore sarà l’aggiunto Massimo Meroni a far le veci di capo della procura.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da DIA

    Grazie Adriano !

  2. Scritto da ol forester

    Una brava persona anche se non lo conosco! Buon riposo.

  3. Scritto da un cittadino bergamasco

    finalmente !!!! uno dei procuratori piu’ politicizzati che non verra’ rimpianto!!!!!! finisce l’era dei galizzi!

  4. Scritto da ol forester

    @uncittadino bergamasco, Scusami non conosco la sua storia, perché dici che politicizzato? La mia domanda e’ soltanto per capire di più. Pace e bene!