BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Questo taglio umilia il volontariato e i più deboli”

Dura protesta del presidente dell'Auser di Bergamo Angelo Locatelli circa la drastica riduzione dei fondi del cinque per mille.

Più informazioni su

Dura protesta del presidente  dell’Auser di Bergamo Angelo Locatelli circa la drastica riduzione dei fondi del cinque per mille.

Restiamo a dir poco sconcertati e anche umiliati leggendo quanto è contenuto nella manovra economica del Governo italiano.
Il Paese sta attraversando una grave crisi economica, che avrebbe bisogno di un giusto rigore che permetta di trovare le risorse economiche per rilanciare l’economia e l’occupazione sostenere tutte quelle persone rese ancora più deboli dalla crisi.
Parliamo di non autosufficienti, dei disoccupati e delle loro famiglie, degli ammalati delle persone anziane, dei bambini eccc.
Il Governo e per esso il ministro dell’Economia invece, non trovano di meglio che TAGLIARE drasticamente i fondi del 5xmille destinato alle associazioni senza scopo di lucro.
E’ questo il rigore di cui siamo capaci? Sono questi i tagli che sappiamo fare? Sono queste le spese inutili? Vergogna!!!
Questa è una decisione grave, assurda e offensiva nei riguardi di tutte quelle persone e sono tante, che dedicano una parte del loro tempo libero GRATUITAMENTE al servizio degli altri.
Un giorno il presidente del Consiglio disse alla televisione parlando di crisi: “NON LASCEREMO NESSUNO SOLO, NESSUNO RESTERA’ INDIETRO”
In tanti hanno creduto a queste parole, ma i fatti sono ben altri!!!
L’AUSER come tutte le associazioni no profit, ha bisogno di fondi, non certo per sostenere il funzionamento dell’associazione che è basato essenzialmente sul lavoro volontario, ma per sostenere tutte quelle iniziative a favore dei più deboli come il trasporto sociale, i servizi alla persona e tutte quelle attività di volontariato civico.
VOGLIAMO RASSICURARE TUTTI nel limite delle nostre possibilità, continueremo ad operare in aiuto dei più deboli.
Nel contempo chiediamo a tutte le forze sane del nostro Paese di affiancarci, in un operazione che pare oggi difficile ma non impossibile: CONVINCERE il Parlamento a ripristinare il giusto finanziamento alle associazioni senza scopo di lucro.
Il presidente AUSER volontariato provinciale di Bergamo
Angelo Locatelli

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da marilena

    “tanti hanno creduto al presidente del consiglio”: è proprio quello che non si doveva fare, come ci si può fidare di uno che privatizza tutto per speculare? Lo si sapeva già che tipo fosse perciò, mi dispiace, ma questi sono i risultati.

  2. Scritto da Giovanni

    Questi tagli umiliano quelli che del “volontariato”hanno fatto un business,proprio come l’auser.

  3. Scritto da marilena

    per 2.sicuro che non l’abbiano fatto in misura maggiore le organizzazioni confessionali?