BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Neverland, al Cafeteria arrivano i Ronin

I Ronin sono il progetto musicale di Bruno Dorella, figura storica del movimento musicale underground italiano.

LIVE in CAFETERIA
LA RASSEGNA MUSICALE DI CAFETERIA 
RONIN
+ SAKEE SED

Cafeteria
Giovedì 25 novembre
inizio spettacolo ore 21:30
Ingresso GRATUITO

Ronin
I Ronin sono il progetto musicale di Bruno Dorella. Bruno Dorella dopo la maturità classica
interrompe gli studi letterari per il rock and roll. Nel 1997 pubblica l’omonimo disco di culto
della band Wolfango. Dal 1999 decide di dare spazio alla propria creatività indipendente, lascia
i Wolfango e fonda la sua casa discograCica Bar La Muerte, con la quale lancia Allun, Bugo,
R.U.N.I., Larsen, Motorama, Claudio Rocchetti, Inferno, oltre ai suoi nuovi gruppi OvO e Ronin.
Con OvO pubblica 4 album e compie svariati tour in Europa e Nord America, collaborando con
artisti di tutto il mondo, Cino ad approdare con l’ultimo disco alla prestigiosa etichetta
americana Load. Con Ronin pubblica 2 album, l’omonimo album di debutto nel 2004 e
Lemming (recensito come disco del mese di gennaio 2007 dalle riviste Blow Up e Rumore) nel
2007, entrambi marchiati Ghost Records, e partecipa a molti progetti cinematograCici e
letterari, con ripetuti tour in Italia ed Europa. Nel 2005 i Ronin partecipano alla colonna
sonora del lungometraggio "Tu Devi Essere il Lupo" di Vittorio Moroni, con il brano I’m Just
Like You (presente nell’album di debutto).
I Ronin hanno realizzato l’intera colonna sonora originale del Cilm "Vogliamo Anche Le Rose" di
Alina Marazzi, grazie ad una collaborazione con Warner Chappell Music Italiana, editore
dell’intera colonna nonché di tutti gli album dei Ronin._La band di Bruno Dorella, ha
impreziosito con le proprie musiche il Cilm, che rievoca l’intensa stagione di lotte che, negli anni
’70, hanno visto protagoniste soprattutto le donne. I Ronin hanno anche partecipato alla
colonna sonora di diversi episodi della serie TV “Non Pensarci”, diretta da Gianni Zanasi e Lucio
Pellegrini e in onda su Fox e presto in chiaro su La 7.
Il nuovo album dei Ronin, "L’Ultimo Re", è uscito il 08/10/2009
http://www.myspace.com/ronintheband

Sakee Sed
I Sakee Sed sono Marco Ghezzi e Gianluca Perucchini, due ragazzi bergamaschi classe 1984 e
1986, cresciuti ai piedi della Roncola, grigio monte bergamasco. Dopo aver suonato per due
anni come De Seekas, gruppo di stampo stoner‐rock, i due si ritrovano ad avere a che fare con
Howard, pianoforte di inizio secolo, che li porta a capovolgere (letteralmente) stile e nome.
“Alle basi della Roncola” è il titolo del loro album d’esordio come Sakee Sed, colorito e tetro allo
stesso tempo, compatto e multi sfaccettato ma dall’impatto immediato. Il disco raccoglie 13
canzoni che uniscono leggerezza e paranoia, amicizia e odio, fantasia e delirio, in sospeso tra
una grigia dimensione rurale e un colorato mondo animato bagnato di LSD.
Strumenti vecchi e usurati e registrazioni semplici caratterizzano il suono. è infatti sulle
melodie di Howard, spazzolate da una batteria danzante, che la fantasia corre all’atmosfera di
un polveroso Saloon, quasi che in bocca arriva il sapore di tabacco. E intorno l’armonia di
chitarre acustiche, elettriche, vibrafoni, banjo, ukulele, organi, basso, cori, si fonde con la voce
mattutina di Marco.
Giochi di parole, metafore e allusioni caratterizzano i loro testi. La concretezza di alcune
immagini si incastra a racconti che hanno il sapore di una malinconica favola. I Sakee Sed
sembrano aver ancora il tempo per ascoltare i racconti dei bambini, i suoni della natura e del
suo farsi umana e sembrano chiamare in causa proprio tutto, dalla musica introspettiva e
densa a storie di alcool, droga e farmaci, paure, quotidianità ed amore. Dal vivo i Sakee Sed
ripropongono il disco variando il set da acustico a elettrico e sono spesso e volentieri
accompagnati dalla ‘family’ una cricca di musicisti‐amici che comprende Nicolas Restivo [n!],
Martina Togni e Thomas Maf\i.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.