BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

E’ finita l’attesa: nei negozi Granturismo 5

Dopo cinque anni di attesa arriva il gioco di corse con oltre 1000 modelli di autovetture e 71 piste differenti

Più informazioni su

E’ il re indiscusso dei simulatori di guida, un vero e proprio mostro di tecnologia e poligoni che da sempre detta la linea dei giochi di corse.
Ancora di più, è il vero esordio di una saga leggendaria su Playstation 3, la consacrazione di un mito ben oltre il piccolo assaggio offertoci da "Prologue": dopo cinque anni di attesa arriva finalmente Gran Turismo 5, e milioni di appassionati dell’alta velocità in tutto il mondo si preparano alla corsa della vita.
O almeno è quanto si augurano Sony e Poliphony Digital, che hanno scelto il 24 novembre come D-Day per la loro offensiva globale, con l’ormai consueto susseguirsi di eventi di mezzanotte, parties tematici e inevitabili pacchi bundle che segnano ogni big release. Specialmente se si tratta dell’ultima uscita di un periodo caldo come quello pre-natalizio.
Il menu in effetti è di quelli davvero golosi, con oltre mille modelli di autovetture che spaziano dalle rally car ai kart, 26 locations fra cui Roma e Siena, 71 piste differenti e licenze ufficiali che comprendono per la prima volta anche Nascar, WRC e Super GT. Come a dire: se esiste, potremo guidarla.
E ancora modalità di gioco in notturna, collisioni realistiche e danneggiamento delle vetture (una gradita novità per GT), condizioni metereologiche iper realistiche che includono neve e pioggia, modalità gestionali, editor dei tracciati per creare la propria pista e supporto del 3d stereoscopico.Senza contare l’online, che per la prima volta ci consentirà di scendere in pista in contro altri 15 giocatori.
Certo i tempi cambiano, e la concorrenza si è fatta spietata. Soprattutto ora che in giro ci sono gioielli come Forza Motorsport, o Need For Speed.
Un ulteriore motivo che suggerito al team di sviluppo del guru Kazunori Yamauchi, uno che corre e vince trofei anche nella vita reale, di prendersi tutto il tempo del mondo, curando ogni centimetro di pista per sviluppare un successo annunciato. E di non spaventarsi di fronte a scelte apparentemente difficili, come quella di un’installazione opzionale (ma raccomandata caldamente) da 8 giga che in Rete già fa discutere. Ma che affronteremo senza problemi se questo ci garantirà prestazioni ottimali.
‘Credo che chiunque possa percepire subito l’evoluzione della grafica – spiega Yamauchi in una delle sue interviste più recenti – la precisione dei modelli è stata migliorata esponenzialmente, il che ha un gran peso sia visivamente che in termini di fisica. Se acceleri, freni o usi lo sterzo, puoi subito sentire le informazioni arrivare dagli pneumatici anteriori e posteriori. Puoi avvertire la differenza… all’istante".
A questo punto, che siate fan della serie o meno, c’è un unica raccomandazione da cui noi di m2o non possiamo esimerci: lasciate perdere il joypad, procuratevi un volante e.. ci vediamo in pista!
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.