BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Voglia di birra artigianale? Tutti alla Buttiga

Il microbirrificio artigianale di Matteo Bocedi e Isabella Pattarini nasce a Montale in provincia di Piacenza

Più informazioni su

Negli ultimi anni lo Stivale ha visto nascere svariati micro birrifici artigianali, fatto impensabile fino a quindici di anni fa. Come mai tutta questa voglia di birra?
La risposta e’ semplice. Quando parliamo di birra artigianale dobbiamo dimenticarci il comune prodotto industriale, che la produzione di massa standardizza a discapito di un carattere riconoscibile. Una singola bottiglia di birra artigianale, magari rifermentata in bottiglia con lo stesso procedimento applicato ad uno spumante Metodo Classico, possiede un carattere peculiare.
La storia parte da Montale, vicino a Piacenza. In una vecchia cascina ristrutturata nasce La Buttiga, il sogno di Matteo Bocedi e Isabella Pattarini: un micro birrificio artigianale attivo dal 2008 (www.labuttiga.it).
Matteo inizia a far birra tra le pentole in cucina, un po’ come tutti agli inizi; dopo i primi esperimenti sale la passione e Matteo capisce che la sua strada e’ diventare Mastro Birraio.
Il piccolo impianto odierno gli permette di produrre al massimo 250 litri di birra al giorno, un volume limitato, ma che gli consente di controllare davvero la qualità bottiglia per bottiglia.
Gli ingredienti base sono il malto d’orzo che darà la base di zuccheri e di conseguenza l’alcool in fase di fermentazione ed il luppolo che donerà profumi al naso e il giusto grado di amaro in bocca. Subito dopo la prima fermentazione alcolica ne avverrà un’altra in bottiglia, dove verrà aggiunto dello zucchero di canna e del lievito.
Sono 7 al momento i capitoli del racconto di Matteo, tanti quanti le diverse birre prodotte: 5 birre Base disponibili tutto l’anno e 2 birre Speciali disponibili in determinati periodi.
Le birre Base comprendono Polka, Blonde Ale beverina e accattivante, Sognodoro, ultima nata della casa, una chiara doppio malto, Borgata, una Strong Bitter dal giusto equilibrio tra dolce e amaro, Kolja, una Strong Scotch Ale dal forte sentore di malto e Sophia, una Stout fortemente torrefatta dedicata alla prima figlia.
Le Speciali al momento sono Truffa, prodotta con l’utilizzo di tartufo fresco dei Colli Piacentini, incredibilmente equilibrata e con un finale in bocca che mischia sottobosco e liquirizia e Bon Nadal, calda e speziata, tannica, ideale con formaggi piccanti e da osare sul cioccolato fondente.
E’ difficile trasmettere ai lettori la passione di Matteo e Isabella, per cui il consiglio è di passare in birrificio dove vi aspetteranno con la voglia di far quattro chiacchere e di filosofeggiare in libertà su birra, cibo, terra e quant’altro, cosa rara di questi tempi. Naturalmente con un bicchiere di Ale tra le mani per scacciare i cattivi pensieri.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.