BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sindaco: “Consiglio annullato, correttezza da parte nostra”

Pubblichiamo la replica del sindaco di Curno in merito alla lettera inviata dal consigliere del Carroccio Roberto Pedretti.

Più informazioni su

Pubblichiamo la replica del sindaco di Curno in merito alla lettera inviata dal consigliere del Carroccio Roberto Pedretti.

Caro dott. Zapperi,
Le invio una comunicazione inerente la lettera di Roberto Pedretti. Le sarei grato se potesse procedere alla pubblicazione di questo mio intervento e con l’occasione Le invio i miei più cordiali saluti. In relazione al comunicato del Consigliere comunale geometra Roberto Pedretti, pubblicato su Bergamonews in data odierna, ritengo opportune nonché doverose alcune precisazioni, sia nella mia qualità di Presidente del Consiglio comunale che a tutela degli uffici del Comune di Curno e dell’Ente medesimo.
Preliminarmente, va sottolineato che, i Consiglieri Trabucchi, Pedretti e Leidi, non hanno ricevuto la comunicazione della convocazione del Consiglio comunale del 22.11.10 nelle forme previste dal regolamento comunale e/o successivamente accettate dagli stessi Consiglieri, e cioè a mezzo consegna tramite Messo comunale ovvero con comunicazione ad un indirizzo di posta elettronica preventivamente indicato da ciascun Consigliere.
L’incaricata delle procedure di convocazione, nonostante la mancata ricezione della comunicazione di avvenuto ricevimento della mail, ha diligentemente contattato telefonicamente i tre consiglieri sopra citati e mentre la dott.ssa Trabucchi ha indicato un diverso indirizzo cui inviare la mail, il geometra Perdretti si è offerto di passare in Comune per il ritiro della corrispondenza (l’incaricata su invito del geom. Pedretti ha anche,tra l’altro, letto e anticipato al geometra stesso i punti all’ordine del giorno). Non si è invece potuta raggiungere la sig.ra Leidi, personalmente ed immediatamente. Per lei, in ogni caso, si è avvisato un familiare, che ha risposto al numero di telefono dell’abitazione della stessa, come sempre in precedenza avvenuto all’occorrenza.
Per scelta, peraltro, il Consigliere geometra Pedretti ha ritirato il documento di convocazione e i relativi allegati solamente il sabato, così come pure ha fatto la sig.ra Leidi. Nello stesso frangente temporale del ritiro, il Consigliere comunale Pedretti si è recato dal Segretario comunale chiedendo lo spostamento del Consiglio al giorno successivo, minacciando, in difetto, l’impugnazione delle delibere eventualmente assunte.
Ieri sera, dopo avere valutato la fondatezza delle doglianze del Consigliere, non volendo in alcun modo lederne i diritti, e ritenendo in ogni caso più prudente non esporre l’Ente pubblico al rischio di impugnative, si sono preventivamente avvisati i Capigruppo consiliari del fatto che, per le ragioni sopra esposte, se lo avessero ritenuto, avrebbero potuto anche non presentarsi, mentre che il Consiglio sarebbe stato riconvocato nel termine minimo legislativamente previsto, e ciò proprio per rispettare i termini di convocazione.
Nonostante ciò, per dovere e cortesia, ho atteso in Municipio l’eventuale arrivo di Consiglieri che non si fosse potuto informare o che avessero voluto essere ugualmente presenti. Effettivamente, alcuni Consiglieri, tra i quali anche il geometra Pedretti, hanno preferito presentarsi. E’ stato, quindi, spiegato loro il disguido intervenuto e ci si è accordati per la pronta riconvocazione del Consiglio per domani, mercoledì 24 novembre, con procedura d’urgenza. Nel corso del colloquio/adunanza sono state da me esposte le ragioni dell’annullamento del Consiglio, nonché l’assoluta volontà di tutelare innanzitutto i diritti dei Consiglieri e la necessità di non esporre il Comune di Curno a un inutile rischio di impugnazioni, con le conseguenze anche di natura economica che questo avrebbe potuto comportare. In poche parole, si è voluto seguire un rigoroso cammino di correttezza e prudenza.
Dunque, è quantomeno singolare e non corrispondente alla realtà dei fatti la dichiarazione che leggo su Bergamonews attribuita al geometra Roberto Pedretti.
Trovo la polemica che costui ha ritenuto di innescare politicamente sterile e piccola piccola, così come molte altre iniziative cui ci ha abituato: il fatto stesso che sostenga di non conoscere le ragioni dell’annullamento, si commenta da sé.
Ritorno, quindi, a lavorare per la soluzione di tutti i problemi che attanagliano l’amministrazione di Curno, che deve fare i conti con i problemi dati, da un lato, dal rispetto del patto di stabilità, e dall’altro, con quelli che il Consigliere comunale, geometra Perdetti, cagiona ai miei concittadini.

Angelo Gandolfi, sindaco di Curno

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Votoperso

    NON CAPISCO PERCHE’ IL SINDACO HA SCRITTO USANDO IL CONDIZIONALE: FORSE CHE NON è SICURO DI QUELLO CHE SOSTIENE? A CASA!

  2. Scritto da sconvocation

    Sindaco sconvoca sconsiglio scomunale. Sconsiglio scomunale sfiduci sindaco subito senza se….

  3. Scritto da Dubbioso

    per n#7 e n#9.
    L’avete capito che per fare la lista hanno rastrellato tutte le “forze scelte” del PDL (i pagnoncelliani) e, al di fuori di queste persone (e dei loro gruppi di potere) c’è poco a Curno.
    Del resto, da quando non riceviamo un documento del PDL ? Da un paio di anni, l’ultimo fu quella brutta lettera di Maini, poi dimissionato per incapacità.
    E poi troppi geometri e architetti, sono loro il nostro problema.
    E chi l’ha scelto il Sindaco? Mi dicono Il Segretario di FI di allora.
    Mah..

  4. Scritto da PDL_INATTESA

    Qyesta amministrazione cammina sulle uova. Qualcuno avra’ il coraggio di certificare la sfiducia al sindaco in consiglio oppure no?!
    Si tratta solo di rompere gli indugi… E secondo me poi cambia registro… Noi che votiamo PDL aspettiamo che qualcuno faccia il primo passo e poi valuteremo a chi dare l’appoggio alle prossime elezioni: ai poltronari o ai coraggiosi/

  5. Scritto da sandybell

    mi sembra che il sindaco si sia spegato perfettamente…chi non lavora in una amministrazione pubblica non può capire quanto siano comunque importanti tutte le procedure “burocratiche” di un ente, comprese le convocazioni di consiglio comunale, anche al fine degli equilibri politici….sula questione delle scelte urbanistiche operate (leggasi pii sport più e area centri commerciali) no comment…peccato per curno…è anche un bel paese, con un centro storico…che sarebbe stato da valorizzare..

  6. Scritto da Giuli

    Per la verità avere torto o ragione nel caso di un Consiglio comunale non parrebbe proprio un gioco per bambini dell’asilo, ma semmai dimostrare di volere adempiere ai propri doveri. Questo fa parte del lavoro del Sindaco/Presidente che non deve essere scambiato per un imprenditore. Credo comunque che per il resto il consiglio di booooooo sia buono.

  7. Scritto da Mauro

    complimenti per la bella letterina ma dubito che sia farina del suo sacco, per un semplice motivo: le sue capacità lessicali sono pessime (basti presenziare a qualche Consiglio Comunale per farsene un’idea).Chi l’avrà scritta? Chissà. Mistero. Le motivazioni ‘date’ dal Sindaco potrebbero essere corrette, ma perchè avvisare solo 3/4 d’ora prima? Avrebbe potuto farlo durante la giornata. Questa è aria di vendetta personale perche ormai non sa più come difendersi, ma non adrà lontano.

  8. Scritto da Giulietta

    stavolta mio caro GANDO, te la meriti, una dedica che la conoscono tutti lè vècia ma sempre molto attuale.. GHè MORT OL BISCARO… BALI BALU,, SMETTILA , E FAI IL SINDACO. guarda che la materna è propio a due passi dal tuo ufficio, iscriviti chissa magari !!!!!

  9. Scritto da Forza Italia

    Caro Sindaco “onestino” si ricordi che per rispettare il patto di stabilità non bisogna aspettare sempre il mese di dicembre tutte le volte per approvare di fretta e furia come lei a già fatto l’anno scorso con il Pii Sport Più, doveva pensarci prima !! Questo Gandolfi nun sà da fà…..
    Petizione, Gandolfi a Casa, che vada a vendere le margherite…

  10. Scritto da Fabbri Fibra

    Rispondo al post 7, ma credi che sia capace di vendere le margherite ? Io credo di no, altrimenti suo padre lo terrebbe in negozio, infatti lo mandano solo a caricarle non a venderle, oibò….

  11. Scritto da Rmpiscatole

    Ma che rompiscatole questo Pedretti. Non è contento di occupare una poltrona in regione per carenza di personaggi nella Lega. Vuole sempre farsi notare comunque anche al paesello. E basta, ormai lo conosciamo tutti come rompiscatole: poca sostanza e tante polemiche solo per farsi notare.
    Si candidi sindaco a Curno e vediamo che fine fa

  12. Scritto da gu

    Pedretti: un vero fenomeno. Complimenti per la figuraccia.

  13. Scritto da boooooooooo

    Il tempo per scrivere articoli, rispondere alle provocazioni i nostri “amministratori” lo trovano! Occupare meglio questo tempo, no?
    Consiglio al sindaco. Se Lei ha la coscienza pulita non sprechi nemmeno tempo a rispondere alle provocazioni, Curno ha problemi ben più seri ed è a quelli che dovrebbe pensare, non a fare i bambini dell’asilo (uno dei problemi di Curno) su chi a torto o ragione!
    Ci faccia vedere qualcosa per cui Le possiamo dire BRAVO