BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Saviano, una filippica piagnona e folkloristica

Lo scrittore si è lanciato in una intemerata contro il Nord, con toni e modi qualunquistici, degni delle forze che vuole combattere.

Più informazioni su

Stavolta Roberto Saviano l’ha fatta proprio fuori dal vaso. Di fronte alle tonnellate di rifiuti che stanno sommergendo Napoli è riuscito a sostenere, ormai tutto preso in una polemica nord-sud che sta diventando macchiettistica, che la colpa è dei rifiuti inviati dalle industrie settentrionali. Una sciocchezza bella e buona, che rimane tale anche se pronunciata da un uomo di valore che combatte con coraggio la battaglia contro la criminalità organizzata. Perchè se è vero che per qualcuno il Sud è stato utilizzato come pattumiera, perdersi in una generalizzazione che stravolge la realtà rischia solo di dare fiato alle trombe della facile propaganda.
Anche chi non condivide idee e parole d’ordine del leghismo non può non respingere al mittente una filippica piagnona e folkloristica. Saviano dovrebbe guardare in casa propria, chiamare sul banco degli imputati, come pure ha fatto ma in modo troppo sfumato, le classi politiche, di sinistra e di destra, che hanno ridotto la Campania nelle condizioni in cui versa. E’ sterile e perfino controproducente addossare al Nord responsabilità che stanno altrove. Non fosse altro perchè se Napoli e dintorni vogliono vedersi liberati dalla "monnezza" da qualche parte la devono inviare. E dove, se non agli impianti di incenerimento del Nord Italia o dell’Europa?
E’ dovere degli intellettuali, specie se impegnati come Saviano, non scadere nel qualunquismo, nella polemichetta pret à porter, ma proporre analisi approfondite, documentate, ragionate. Spiace constatare che, forse per un eccesso di protagonismo, lo scrittore casertano ha preso una piega pericolosa. Un conto sono le denunce civili, altro le sparate.
Se vuole ridursi a vestire i panni di uno scalmanato Masaniello che, con politica eguale e contraria rispetto a quella Lega che tanto disprezza, lavora per mettere Nord contro Sud faccia pure. Ma su questa strada rischia solo di seminare vento.

c.zap.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da artenatura

    Il suo articolo ,se così si può definire, rivela faziosità e superficialità di analisi oltre a riflettere posizioni stereotiipate di stampo leghista .
    Esprime giudizi argomentazioni . Se si documentasse un po’ forse scoprirebbe che le cose non stanno molto diversamente da quanto ha detto Saviano ed è stato dimostrato anche in altre trasmissioni televisive condotte da giornalisti di rilievo Come Gabbanelli ed altri….

  2. Scritto da cz

    c zap fuori dal vaso l’ ha fatta lei
    impari ad esprimersi e ad essere meno superficiale e provinciale

  3. Scritto da alpino partigiano che ha fatto la guerra

    Grazie a Saviano ora Masi dice che lo share non è tutto, però i milioni per la pubblicità se li è intascati.
    Dimissioni per Masi e Maroni.

  4. Scritto da Lupo senza Alberto

    @117 ALBERTO) Lei sembra una vecchia zitella precisina penso che nessuno urli penso che saviano non sia la legge e le sue parole siano le vecchie chiacchere da BAR dove si diceva che il terrone porta solo mafia e guai comunque problemi con la legge.ecco saviano da buon terrone tutto quello che si diceva al bar o comunque cose rsapute da anni le ha tradotte in un libro ed è diventato un paladino pagato profumatamente ma la scorta perchè la paghiamo noi?? saviano èh
    GRAZIE A MARONI FATTI NON P

  5. Scritto da Carlo Pezzotta

    La ‘ndrangheta, le sue infiltrazioni sempre più pesanti e le dimissioni dei consiglieri leghisti subito dopo le polemiche sul caso Saviano, mettono la parola fine alla giunta di Desio.”Oggi è un giorno difficile – ha detto il sindaco – abbiamo perso tutti. Gli arresti dell’operazione Infinito dimostrano che il problema esiste: ma qui la ‘ndrangheta c’è dalla metà degli anni Settanta, noi abbiamo sempre vigilato” Hai capito, Maroni?

  6. Scritto da Alberto

    In primo luogo scrivere in stampatello su Internet è come “urlare” e non mi sembra il caso di esprimere la propria opinione urlando. Secondariamente nessuno intende paragonare Saviano a Pirandello, Svevo, ecc., ecc., scrittori magari a suotempo non “riconosciuti” ma che hanno dato voce alla letteratura. Il tempo é galantuomo, si vedrà!

  7. Scritto da Marco Cimmino

    Perdoni, cara Paola: un conto è dire che vi sia certa letteratura il cui scopo sia quello di far discutere. Altro sostenere che uno scrittore, se non fa discutere, meriti l’oblio o, peggio, che non sia un vero scrittore: questa, mi scusi, è una grossa stupidaggine. Far rientrare, per forza, tutta la letteratura in una vulgata, per dimostrare di aver ragione, è un’operazione filologicamente sbagliata ed ideologicamente disonesta. Molti di quelli che lei cita ne rabbrividirebbero certamente..

  8. Scritto da bucci fr

    @Paola. Cimmino 113 dice sensatamente. A me sa che il bigino lo usa lei, strumentalmente. Di Camilleri ho letto quasi tutto. So benissimo che ha denunciato e denuncia, con ironia e non, molti cancri italiani. Non mi risulta abbia fatto “il Saviano” in diretta tv.
    Pasolini era molto più che uno scrittore, e… forse più il resto che uno scrittore. Nn mi sembra molto esemplare in questo contesto. Svevo Pirandello, e molti altri hanno lasciato un segno nella storia. Validi anche ora.

  9. Scritto da vai saviano...

    MA PARAGONATE SVEVO, PIRANDELLO,PASOLINI ECC A SAVIANO… SCUSATE MA CREDO STIATE ESAGERANDO… NON PENSO PROPRIO SI POSSA DEFINIRE SCRITTORE UNO CHE NON SA NEMMENO COSA DICE…
    PER ME SAVIANO E’ UN POLITICO… CHE PRENDE IN GIRO CHIUNQUE LEGGA I SUOI SCRITTI… NON FATEVI ABBINDOLARE… SAVIANO NON E’ CONTRO… MA STA DALLA STESSA PARTE DELLA MAFIA… IN CASO CONTRARIO SAREBBE GIA’ MUERTO…

  10. Scritto da bucci fr

    @107. Se per provocare la discussione non ci sono limiti ai mezzi, non ci piove, Saviano fa il suo.
    Ma è davvero questo il compito di uno “scrittore”?
    Saviano è uno scrittore o da tempo svolge un ruolo diverso?
    Anche Camilleri fa lo scrittore, ed ha un seguito invidiabile, eppure cos’è, un incapace?
    Manzoni, Svevo….creavano discussione??
    Mi spiace, ma la sua logica non mi sembra pertinente. Per nulla, e non pertinente in ogni caso con gli argomenti dell’editoriale.

  11. Scritto da sciocchezze a go-go

    @115. Via lei esagera quell’attimo, e poi dà la calamata agli altri…!
    Se Saviano è con la mafia (ci vorrebbe almeno qualcosa di più di un’affermazione….magari una provettina, che dice?) di lei che dovremmo dire…?
    La fantasia del popolo italico?

  12. Scritto da Basta solo l'incipit

    @ 108
    Se uno parte con una c……a tanto per impressionare il pubbico, e poi pretende di fare informazione, parte molto ma molto male.
    Di buffoni ce ne sono già in giro abbastanza senza doverci aggiungere Saviano, perchè mi spiace, ma se uno parte con una gigantesca bugia poi che cosa mi fa pensare che il resto non segua di conseguenza.
    Saviano a questo giro bocciatissimo. Purtroppo, come qualcuno ha detto, non sempre si deve parlare se non si ha nulla da dire.

  13. Scritto da Paola

    @109 bucci
    mi sa che lei camilleri non lo conosce molto, visto che pure lui è sceso in campo più volte contro le politiche del governo e contro la mafia. anche nei suoi libri ci sono spessissimo rimandi all’attualità.
    pasolini era o no uno scrittore? eppure provocava eccome.
    anche manzoni poneva molte questioni morali. svevo pure.
    caro bucci, i libri si leggono, non basta il bigino della scuola superiore.

  14. Scritto da Ah bè

    @110 – Se ne faccia una ragione .

  15. Scritto da Simone Fornoni

    La chiamata in correità del nord? Documenti alla mano? Attenderò con piacere l’ora fatale in cui il soggetto con personalità giuridica chiamato nord, sollevato dai propri oneri di punto cardinale, sarà giudicato in un aula di tribunale. Quello dei boccaloni privi di senso del ridicolo, forse. Oppure dei portacolori dell’integralismo savianista. La realtà è che Saviano denuncia la malavita, Maroni schiaffa in galera i malavitosi. Di quali fatti stavamo parlando?

  16. Scritto da Cortesi

    Caro Cesare, che Saviano dia troppa enfasi (oppure noi ascoltatori enfatizziamo troppo alcuni passaggi) ad alcuni sui passaggi può essere vero. Ma tutti i suoi passaggi sono dati reali: raccolta differenziata a Napoli solo del 18% e in generale in Campania del 26% con critiche fatte a tutti i politici di tutti gli schieramenti; che ci sia sversamento di sostanze tossiche nelle discariche è comprovato; che ci vorranno 50 anni per smaltire le eco(poco)balle è altrettanto vero; continua

  17. Scritto da Marco Cimmino

    Caro Silvio, le do ragione sulla tv generalista, però non mi piacciono i discorsi del tipo: “Meglio Saviano che Minzolini…”. Che c’entra? Io rimpiango un’altra tv, quella che trasmetteva i Karamazov e in cui Arnoldo Foà intratteneva gli ospiti come in salotto: la si può rivedere su “Rai storia” e fa male al cuore vedere come ci siamo ridotti. Mi creda, però, per me Saviano e Minzolini sono parenti stretti: dicono cose diverse, ma non mi pare abbiano fini tanto distanti. Com’è difficile ..

  18. Scritto da lele

    Saviano non ha parlato di responsabilità del Nord, ma di corresponsabilità Nord-Sud.
    Meglio ancora, ha sottolineato che Nord e Sud fanno insieme parte di una cosuccia chiamata Italia.
    Il Direttore, come spesso capita, ha fatto una provocazione (per motivi che non voglio sottolineare).

  19. Scritto da Marco Cimmino

    ..spiegarsi. Io credo che l’impegnato intellettuale che ammira certa tv e la casalinga di Voghera, oggi, purtroppo, siano espressione di una stessa, gigantesca, truffa: della stessa illusione, se preferisce. Lei crede che Minzolini sia un peracottaro e che, invece, Fazio sia uno duro e puro? Mi creda, sono peracottari entrambi: solo che vendono pere cotte di diversa qualità. Ahimè, è l’Italia che è diventata così. E questo anche per colpa della televisione. Io lo so bene, purtroppo…

  20. Scritto da Marco Cimmino

    Ma via, caro 91: Fiorella Mannoia è il prodotto forse più tipico di uno show business all’amatriciana. Si domandi com’è passata da “Caffè nero bollente” a fare l’esistenzialista da luci soffuse! Creda: non si salva nessuno. E non è questione di sensibilità, ma di coscienza. Esattamente come discutere della condizione femminile nei salotti radical chic: tutto bello, ma non facciamo finta che sia la realtà. Non si limiti all’ovvio dato denotativo di culi e tette: io parlo per paradossi, suvvia…

  21. Scritto da gitantedomenicale

    Commento azzeccato Direttore. I problemi reali citati da Saviano sono legati a fatti ben noti e documentati dalla magistratura. Ma il problema della monnezza non si riduce a quello. Il problema è la mancanza di strutture per lo smaltimento rifiuti, è l’assenza di raccolta differenziata, sono i comportamenti della gente. E alla base di tutti gli sversamenti della camorra rimane la connivenza di ampie fasce della popolazione con la camorra stessa. Ampie fasce, non pochi delinquenti!

  22. Scritto da Cortesi

    che i rfiuti tossici del nord venivano smaltiti a sud grazie alle ecomafie è altrettanto provato (compresi i vantaggi economici per le aziende). Ci sono le inchieste a provarlo: i fanghi tossici dell’Acna di Cengio,i fanghi di Porto Margherax il sequestro di 5 aziende del nord per traffico di riiuti nel 2007,i toner lombardi e toscani. Vogliamo poi parlare di chi Romiti e della Impregilo?

  23. Scritto da expaul

    ha ragione il direttore; saviano mi sembra sempre di più logorroico e fantasioso, come certi cantanti o attrici che non riuscendo più a cantare o a recitare(?) si danno ad altre attività pur di rimanere a galla; il suo è macchiettismo allo stato puro.

  24. Scritto da SILVIO P.

    @93 CIMMINO
    D’accordissimo sulla tv di altri tempi (Biagi, Foà…), per fortuna ora c’è Rai Storia. Fazio avrà molti limiti, ma dissento un po’ nel paragonarlo a Minzolini. L’Italia è diventata così per colpa della televisione (ricorda quella famosa frase di Ennio Flaiano?) e ancor peggio, abbiamo un Premier proprietario della metà del duopolio.
    Su Dell’Utri è vero non ha espresso nessuna indignazione, mi riferivo al fatto che su BGNEWS nemmeno un commento.
    buona serata

  25. Scritto da Cortesi

    Questo non vuol dire criminalizzare il Nord e giustificare il Sud bensì che vi è purtroppo sempre commistione tra malaffare e malapolitica e che il problema non è il Sud ma il Paese Italia.
    Cordiali Saluti

  26. Scritto da Silvio

    @ il direttore
    sono d’accordo con Lei.
    Sono stufo delle sparate per fare audience.

  27. Scritto da damiano

    sarò disposto ad ascoltare i problemi dei napoletani solo quando i napoletani, messo da parte un po’ del loro famigerato corazon, eleveranno il loro senso civico ad un valore medio accettabile.
    nel frattempo, per conto mio, possono continuare a fare gli slalom tra i rifiuti.
    saluti.

  28. Scritto da SILVIO PASTORALE

    Egregio Direttore, capisco che il suo sia soltanto un corsivo, ma penso che un giornalista, nel momento in cui critica qualcuno di generalizzare deve farlo documentando la propria tesi, altrimenti cade anch’egli nella generalizzazione. Non è possibile che il Sud sia la Somalia del Nord (Ilaria Alpi in vacanza, vedi commissione d’inchiesta di Taormina)? D’accordissimo sul fatto che Jervolino-Bassolino & C. se avessero dignità dovrebbero sparire e la giustizia dovrebbe fare il suo corso. Con stima

  29. Scritto da Leonardo

    @11-Mi scusi Saffioti, il qualunquismo, la superficialità e la demagogia sono caratteristiche di Saviano o la modalità con cui sono stati gestiti i rifiuti in Campania ? E ci sono dentro tutti , da chi ha fatto i contratti , alle collusioni con la camorra/politica per boicottare la differenziata ,a chi ha gestito gli affari delle eco balle fino al tema Cosentino. Su questi argomenti dovrei sentire Saviano o il servizio pubblico di Minzolini ? Veda lei.

  30. Scritto da Marco Cimmino

    Bene, può essere che riusciamo a capirci anche attraverso un blog: sono sicuro che, vis à vis, davanti ad una birra ci avremmo messo dieci secondi…anche per questo la tv ha rovinato l’Italia, forse…Adesso devo tornare alle mie occupazioni, scusandomi con Herr Schopenhauer per non poter rispondere alla sua prevedibile replica: avremo modo. Vi ringrazio per la discussione, che è stata, in ogni caso, piacevole e stimolante. Ce ne fossero…Buona serata anche da parte mia.

  31. Scritto da Simone Fornoni

    Mi si deve spiegare per quale oscuro motivo l’uomo della strada dovrebbe pendere dalle labbra di codesto scrittore. Che ha diritto di esprimere le proprie opinioni, come qualunque altro cittadino. La differenza sostanziale è che lui ha voce in capitolo in diretta tv, e senza il minimo contraddittorio. Se per soprammercato lancia accuse – alla Lega Nord, al nord inteso come realtà socio-economica, alla mucca Carolina – senza documentare fatti e fare un solo nome, allora è tutta fuffa.

  32. Scritto da chiara

    Caro, direttore, mi sa che stavolta è stato lei a farla fuori dal vaso..Ci sono le inchieste giudiziarie.. prima di scrivere editoriali qualunquisti, invii qualche suo giornalista nelle Procure e si documenti.. Attendiamo rettifiche.

  33. Scritto da Paola

    Bah, anche secondo me ieri Saviano ha un po’ calcato la mano.Non tanto sui rifiuti tossici, che è cosa nota e documentata, ma con uscite tipo “i contadini hanno svenduto la terra ai camorristi per riempirla di veleni a causa della grande distribuzione del nord che ha abbassato troppo i prezzi”. ma che ragionamento del menga è?

  34. Scritto da c.zap.

    Chiara, legga meglio. Nessuna confutazione: le inchieste ci sono, le conosciamo e non le neghiamo. L’articolo non era e non è una demolizione del discorso di Saviano. Era ed è, val la pena di ripeterlo, un invito, certo un po’ provocatorio, a discutere dei problemi con pacatezza. Forse è il mezzo televisivo che estremizza. Ma il modo in cui Saviano ha affrontato un tema sacrosanto non ci convince. Est modus in rebus. Tutto qui.

  35. Scritto da lelluccio

    Ben detto direttore, condivido ogni parola

  36. Scritto da chiara

    Direttore, ma sbaglio o nel suo editoriale ha scritto che l’intervento di Saviano è stata una filippica,e che lo scrittore ha pronunciato “sparate”?Non capisco la denuncia di Saviano riguarda circostanze reali o le sue sono “sparate” alla Masaniello?Il suo articolo sembrerebbe propendere per la seconda opzione.

  37. Scritto da Schopenhauer

    @27 – Fornoni , ieri sera eravamo in 10 milioni, settimana scorsa pure . Uno spettacolo serissimo con “letture” su temi non facili . Ci rifletta, potrebbe desumerne che nella caricatura di italia che stiamo vivendo questo evento rappresenta la soddisfazione di un bisogno . Bisogno di aria fresca e di vedere rappresentati con sensibilità i temi della vita vera .

  38. Scritto da SILVIO PASTORALE

    @30
    Pacatezza? Ma se Saviano è una delle persone più tranquille e pacate che conosca.
    Mai visto Sgarbi? A “IN ONDA” su LA7 ha criticato “vieni via con me” perché secondo lui doveva essere una trasmissione culturale, ma non parla di cultura. Quindi ha proposto di parlare di cultura, Correggio, Caravaggio. Poi lo ritrovi tutti i pomeriggi su RAI1 e CAN5 a parlare di Avetrana. Quindi, molto meglio Saviano che ci fa discutere, piuttosto di Sgarbi & C. che discutono da mesi sul movente di Avetrana.

  39. Scritto da gianfranco

    ah, beh, saviano meglio di sgarbi. che bel ragionamento. visto come ragioni è meglio anche di te. se prendi a modello uno scriteriato, saviano fa bella figura. ma si ragiona in astratto. e quello che ha fatto ieri sera non è una bella cosa. ha estremizzato alcune situazioni per costruirci un castello. qui non c’è nessuna pacatezza (al di là del tono della voce). c’è puzza di propaganda, una esca per chi si accontenta di due slogan e applaude. e dice che sgarbi è peggio. bella forza

  40. Scritto da la storia (o la memoria) ritorna

    @14.” Maroni schiaffa in galera i malavitosi” forse si sta dimenticando di quelli che, sostenuti anche dal suo partito stanno comodamente seduti a Roma. Inoltre per i denigratori di Saviano invio consiglio datomi da leghisti può servire a far chiarezza rivolgersi a:
    1) Carabinieri
    2) Giudice di Pace
    3) Giudice tribunale
    4) ogni ufficiale di polizia giudiziaria po’ raccolgliere le tue testimonianze.
    Avanti agli offesi!!

  41. Scritto da Giorgio Comi

    @Carlo Pezzotta mi permetto di darle un consiglio dato che è uno dei pochi che si firma con nome e cognome come me e nn con nickname ridicoli. Sia più equilibrato e soprattutto nn faccia insinuazioni personali. Ha letto i miei interventi? I pensabenisti nn hanno potuto controribattere niente, ovvio loro guardano le trasmissioni su Avetrana e quando colpisci nel segno…su un personaggio inqualificabile come Cosentino poi è meglio tacere speriamo che prima o poi vada dove deve andare….

  42. Scritto da ureidacan

    Saviano non esprime opinioni, ma racconti fatti e commenta sentenze e procedimenti penali in corso.Non possiamo fingere di non sapere che le industrie (del Nord soprattutto, perchè al Nord del Paese sono ubicate in gran parte) hanno smaltito negli ultimi 40 anni rifiuti tossici in tutto il mondo, soprattutto in Africa e nel sud Italia, Campania ma anche e sopratutto Calabria, con l’aiuto della camorra e della ndragheta. Ma perchè ce la prendiamo con Saviano, Zapperi?

  43. Scritto da Basta solo l'incipit

    Inizia Saviano: la più grande montagna della terra…alta ben 15.600 metri, ben tre volte il Monte Bianco, due volte l’everest, con una base di ben…3 ettari…3 ettari??…300 metri x 300 metri? Il Bianco ha una base di 30.000 metri x 15.000 metri. La sua montagna di monnezza spalmata sulla superficie della base del monte bianco sarebbe stata alta 3 metri e 12.
    La montagna più alta della terra…come no.

  44. Scritto da Carlo Pezzotta

    Mai avrei pensato che Cosentino avesse così tanti amici al nord. Bravi, bravi, tenete pure la testa sotto la sabbia. Siete così miopi che nemmeno vi passa per la testa che questo è un problema più volte sollevato dall’operato della magistratura, ma che i giornali tutti, fanno finta di nulla o al massimo scrivono poche parola in un angolo. Certo, il tutto mi fa pensare che Saviano abbia ragione e che voi la pensiate come Cosentino!!! Poi ci si mette anche Zapperi. La cosa mi puzza!!

  45. Scritto da giovanni forner

    Vero che siamo tutti figli di Caino, vero che tutto risponde ad un bisogno, ma c’è anche un bisogno di pulizia. C’è una distanza abissale tra un servo, che può essere capace e intelligente, ma che per scelta e interesse difende la minoranza che detiene il potere e chi la combatte. Certamente utilizzando la propria esperienza e capacità, ma con un fine diverso, sia pure con qualche contraddizione, come pubblicare x mondadori e lavorare in programmi prodotti da Endemol. Nessuno è perfetto.

  46. Scritto da livio

    ma le strade di Napoli sono piene di rifiuti tossici o normali ?

  47. Scritto da Mattia

    del prof. sgarbi dicono che ha tante di quelle querele che per pagare i suoi avvocati gli tocca partecipare ai programmi televisivi così con i compensi paga i debiti. uomo di indubbia cultura ma non riesco a capire : sindaci , politici sono sempre seduti in qualche salotto in tv. ma non dovrebbero stare in sedi appropriate? e poi ci agitiamo contro saviano. ma va là……….

  48. Scritto da c.zap.

    Caro sig. Pezzotta, non so cosa le puzzi, ma se riesce a fornire un argomento piuttosto che lasciarsi andare ad insinuazioni di pessimo livello ne saremmo lieti. Critichi pure, stronchi anche se necessario, ma lasci perdere, se ci riesce, frasi generiche come quelle che ha scritto. O pensa di iscrivere anche il sottoscritto in qualche partito degli sversamenti loschi?
    Quanto poi al fatto che criticare Saviano significa pensarla come Cosentino, meglio alzare bandiera bianca.

  49. Scritto da Simone Fornoni

    @Schopenhauer e ai suoi dieci milioni: padronissimi di abbeverarvi alla fonte di verità che più vi aggrada. Ma non di farla tracannare a forza a chi in questa vita ha di meglio da fare che recitare la parte della pecora da audience (absit iniuria verbo).

  50. Scritto da immondizia dorata

    Da quando si è messo alla sequela di rai3 lo scrittore Saviano è diventato di parte e quindi ha fatto una scelta ideologica; ovviamente trascura il fatto che in Campania il potere lo ha gestito un certo sig. Bassolino fino a poco tempo fa; in ogni caso quì ci sono degli amministratori (presunti) che non vogliono nè discariche nè inceneritori, e fare pagare il conto (se la fannno franca!) a qualcun altro.

  51. Scritto da Carlo Pezzotta

    Caro c.zap.,Io avrò anche scritto una frase generica ma mai così generica come il suo corsivo. E’ per questo che seriamente trovo qualcosa che non va. Quello che mi puzza, caro zap. è il letame, se così possiamo definirlo, ma è qualcosa di molto peggio, che noi del nord e pure noi bergamaschi abbiamo LOSCAMENTE mandato in quella regione, cosa CHE TUTTI SAPPIAMO MOLTO BENE, se siamo al corrente di certa cronaca. Se invece facciamo finta di nulla allora va bene il suo corsivo.

  52. Scritto da caterina

    Comi, ci sono anche le persone normali che non guardano il caso Avetrana, guardano Saviano e non ne condividono il pensiero. Strano, vero, per chi guarda tutto con gli occhi dell’ideologia? Esistono le persone che ragionano con la loro testa, che non stanno per forza a sinistra o a destra. E’ dura da comprendere per chi vede il mondo in bianco e nero, ma ci sono anche questi. Li chiami pure pensabenisti. meglio loro di chi, come voi, pensa male di chi solo osa avere un pensiero diverso dal vostr

  53. Scritto da Intellettuale?

    Perchè, Saviano è un intellettuale? Ma fatemi il piacere!

  54. Scritto da Carlo Pezzotta

    Grazie Giorgio Comi, ma ero troppo incazzato e non mi aspettavo un corsivo del genere. Sono d’accordissimo con te.

  55. Scritto da aldo buso

    povere vittime…. la colpa è sempre degli altri !!!

  56. Scritto da claudio carminati

    Non mi piacciono i tribuni. Non idolatro Saviano. Ma riconosciamoli il merito di parlare di argomenti che, altrimenti, sarebbero ai più, sconosciuti. In questo paese dove il confine tra la realtà REALE e MEDIALE è sempre più sottile, evvidenziarne le differenze è un merito che gli va riconosciuto.

  57. Scritto da parsifal

    Credo che i Saviano, i Travaglio siano i risultati di un’informazione inadeguata, che troppo + che informare si preoccupa di non disturbare la proprietà o il potere (vario) di riferimento.
    Sono TROPPO POCHI i media di informazione a cui dar fiducia.
    Fino a non molto fa mi piaceva Radio Rai: al tgr hanno cambiato il direttore….ovviam scelto da chi governa.
    Mi piaceva Zapping, ma Forbice è da un po schierato pro Berlusconi in modo quasi sfacciato.
    Brutto dover appigliarsi al Saviano del caso..

  58. Scritto da luciano015

    Mi pare che Saviano sostenga che non debellare le mafie al sud sia comodo anche al nord, oltre che ai malavitosi del sud, ovviamente.
    I non malavitosi del sud si trovano così in mezzo a due fuochi.
    Questa argomentazione non mi sembra così peregrina, e spesso è la conseguenza di uno “sviluppo” anarchico.
    Si licet parva componere magnis, “sviluppare” Orio a vantaggio (indubbio) di una parte della bergamasca, in barba ad altra parte, rientra in questa logica.

  59. Scritto da expadano

    “Saviano, una filippica piagnona e folkloristica”… quando un giornale su carta, in rete, nel Web, all’oratorio, alla bocciofila, riuscirà a fare i 10 milioni di ieri sera, più uno spettatore, solo allora potrà dare del piagnone a Saviano e Fazio… ed il tutto senza usare tette e culi

  60. Scritto da Cortesi

    Caro Cesare, ma Saviano non sta facendo altro che una operazione: ricordare che Il Sud e il Nord esiste solo nelle nostre fantasie e che su questo ci giocano i politici pseudofederalisti, le mafie e il malaffare. Saviano ci ricorda di non additare un luogo come unico colpevole ma tutta la filiera che porta al luogo. Ci ricorda che è il sistema Paese colpevole. A Napoli c’è l’immondizia? Colpa dei meridionali! Se la tengano! Al sud c’è la malpolitica? Se la tengano ..

  61. Scritto da Cortesi

    Ma il problema è che Napoli è in Italia, abbiamo speso miliardi di euro (dei cittadini italiani) per un problema che non abbiamo risolto perchè gli interessi economici (da nord a sud) sono più importanti di quelli ambientali, morali ed etici. Il problema è che il sud è l’Italia e che i Bassolino, i Cosentino, i Cesareo sono eletti in partiti italiani che vanno da nord e sud e sono appoggiati anche da partiti che si dichiarano (localisti). Saviano ci dice che Napoli è come il quartiere…

  62. Scritto da Cortesi

    ci dice che Napoli è come il quartiere Santa Giulia a Milano dove sotto le case c’è una bomba tossica, la Lombardia è Napoli dove la società di energia del dottor Scotti a quanto pare invece di bruciare lo scarto del riso bruciava anche altro (altro nocivo) e dove anche qui sono arrivare le ecomafie.
    Non l’ha fatta fuori dal vaso
    E poi non ti preoccupare. Guarda Maroni e la Lega. Saviano ha argomentato un fatto su una tv. Maroni ha replicato in ben 5 trasmissioni televisive.

  63. Scritto da marilena

    concordo con chiara e la ringrazio per i suoi commenti. Caro direttore, lei giustamente interviene quando i commenti non sono da lei condivisi e lo fa senza peli sulla lingua, questa volta sia lei ad accettare la critica…

  64. Scritto da Fuzzimib

    Forse il direttore ignora la reale portata dell’eco-mafia, forse lo stile di Saviano -un po’ da saccente- può urtare, ma mi sembra che in questo articolo si sia cercato il classico pelo nell’uovo. Alla fine, i concetti esposti dallo scrittore sono sacrosante verità.

  65. Scritto da martina

    Caro direttore, questa volta non sono d’accordo con lei.

  66. Scritto da mariolino

    Il compito di uno scrittore è quello di provocare in noi – attraverso la narrazione, che non è un’indagine dei Carabinieri – la discussione, di mettere in dubbio le nostre certezze. Saviano lo sta facendo egregiamente, infatti siamo qui tutti a dire la nostra. Gli scrittori che nel passato non hanno fatto discutere non se li ricorda nessuno. Sono quindi in completo disaccordo con il Direttore di BergamoNews.

  67. Scritto da Schopenhauer

    @40 Fornoni le do una notizia interessante : hanno inventato il telecomando (communicator a remoto per Tito Livio).
    Lei resti pure sintonizzato sui suoi cari.

  68. Scritto da Arturo

    Saviano ha proprio rotto con il suo delirio di onnipotenza.Spara ca….. contro noi al nord per nascondere le nefandezza dei suoi conterranei.Le aziende del nord per smaltire i propri rifiuti hanno registri vidimanti da registrare,bolle di entrata e uscita e di ritorno dai centri di smaltimento aut,che le ditte aut.prelevano e consegnano ai suddetti centri.Poi se la camorra,nata in campania da campani,formata di campani fa altro,non se la prendano con noi.Chi è causa del suo mal pianga se stesso

  69. Scritto da un trevigliese

    Basta con il moralismo da 4 soldi di saviano.
    La prossima settimana ci spiegherà che è colpa del nord se a napoli hanno usato i soldi della comunità europea per il concerto di elton john.
    Sempre e solo piagnistei. Usare una trasmissione tv come pulpito (coi soldi pagati da noi…) non mi sembra una gran democrazia
    E non venitemi a dire che saviano fa audince, perchè anche Berlusconi prende voti…
    Maggioranza impresentabile, ma se questa è l’opposizione viene proprio voglia di votare!

  70. Scritto da Fuzzimib

    In merito poi alla querelle tra chiara e il direttore, forse aveva già chiarito tutto lele17. Niente di male, stimato zapperi, la ricerca dei click è più che giustificata, ma stavolta si rischiava di buttare via il bimbo assieme all’acqua sporca…

  71. Scritto da A.Z.

    Perchè Saviano non proclama la secessione del sud dall’italia?Le colpe sono tutte del nord quindi da soli starebbero molto meglio!Infatti comorra,mafia,’ndrangheta e sacra corona sono nate tutte al nord e per caso son andate a sud.I loro cognomi sono tutti meridionali,così come quasi tutto il resto della criminalità.I reati commessi qui da noi sono al 90% di meridionali in trasferte(basta leggere i giornali,banda di rolex,rapinatori vari,ecc.)Artic.odierno:4 rapin.di SS Agip arrestati calabresi

  72. Scritto da Ah bè

    @103 – Ah bè , se sono solo 30 kilometri per 15 kilometri , alta poco più di 3 metri è tutto un altro discorso.Quisquiglie

  73. Scritto da andrea

    Caro Direttore anche io non sono d’accordo con lei.
    Mi sembra che anche lei ricada nei luoghi comuni.
    Non tutto quello che detto Saviano secondo me è condivisibile, gli amministratori locali di Destra, Centro e Sinistra hanno tutti le loro belle colpe sia in Comune, che in Provincia, che in in Regione. Come grosse colpe hanno avuto i governi come quello attuale che hanno lavorato solo con proclami e pochi fatti. Continua.

  74. Scritto da andrea

    Esistono però dei fatti, anche documentati da inchieste della magistratura, con cui molti rifiuti tossici anche del nord Italia sono finiti in Campania e non solo.
    Quando non vanno nel sud Italia spesso vanno nel Sud del Mondo, anche qui basta informarsi.
    Ignorare queste cose secondo me è qualunquismo.

  75. Scritto da Ma Par

    @53 e 54 – C’è un problema : ha citato puntualmente fatti accertati dalla magistratura in numerose occasioni.
    I termini “cazzate” o “moralismo” cosa c’entrano ?
    Prima guardate la trasmissione , se pereferite minzolini o il grande fratello sono fatti vostri ma evitate le fregnacce .

  76. Scritto da alberto tadini

    forse non avete ascoltato bene quello che saviano ha detto ieri: ha citato inchieste e sentenze della magistratura, non ha detto “cose a vanvera”. mi sa proprio che brucia, brucia tanto questa accusa…

    e come si dice “excusatio non petita, accusatio manifesta” .
    La colpa è soprattutto nostra. c’è poco da fare.

  77. Scritto da c.zap.

    Caro Fuzzimib, la ricerca dei click in questo caso non c’entra nulla. E’ stata espressa una opinione. Si può essere d’accordo o non, come si legge in questo partecipato forum, ma evitiamo di cercare ragioni recondite che non esistono. Anche perchè di questi tempi si guadagnano più consensi parlando bene di Saviano.
    Cara marilena, questo forum dimostra che ogni critica è libera e ben accetta. Come non avviene su nessun altro giornale. Cosa vuole di più: la decapitazione?

  78. Scritto da Maremmante

    Il sale della democrazia sta pure nel fare “le pulci” a novelli “maitre a penser” come Saviano.I suoi pensieri sono più che condivisibili nella maggior parte dei casi, nessuno vuole dire il contrario.Io lo preferisco non davanti alle telecamere, ma quando impugna una penna come ha fatto per Gomorra.Sarò libero di esprimere un dissenso dall’ Ultimo Intellettuale Rimasto o c’è bisogno del Tribunale del Popolo non appena li si fà una critica?Pecore siamo e pecore resteremo,da una parte e dall’altra

  79. Scritto da Marco Cimmino

    Io non entro nel merito della questione rifiuti, che mi pare troppo vasta e complessa per prestarsi a dibattiti da forum. Dico, però, che lo spettacolo di ieri sera aveva tutte le caratteristiche del rito collettivo: i toni, le musiche, i colori, servivano a creare un pathos di contorno, che, secondo me, prevaleva sullo spessore degli interventi. Prendi un grande attore, un grande architetto, un grande qualcosa, e fallo recitare a soggetto: che differenza c’è con le teleprediche di Celentano?

  80. Scritto da Fuzzimib

    Parlare bene di Saviano fa guadagnare consensi, ma, criticandolo, ne guadagna la polemica…

  81. Scritto da Marco Cimmino

    Forse, è solo questione di gusti, però io preferisco il minimalismo asciutto della Gabanelli a questi monologhi amletici di Saviano. Non so, non mi convince fino in fondo: quella barba malfatta con arte accurata, le pause, il cachet da ottocentomila euro, mi sembrano un tantino in contrasto con quel suo ruolo da vittima-guru. Mi pare tutto molto artefatto. Si possono denunciare le ecomafie anche senza fare tutta questa scena, senza farsi pagare un patrimonio. Penso allo stipendio di un agente..

  82. Scritto da parsifal

    Condivido le generali impressioni di Cimmino.
    A fuzzimib 64e via la targa di miglior dietrologo del blog.

  83. Scritto da asumiabambo

    Premetto che apprezzo molto bgnews ma stavolta direttore mi trova in assoluto disaccordo. Personalmente non è piaciuta la pantomima di Maroni che ha “violato” il format della trasmissione a suo uso e consumo. Dar addosso a Saviano che si limita ad elencare dei fatti “accertati” da inchieste significa voler negare l’evidenza. D’altronde secondo lei da dove potevano provenire i rifiuti “industriali” se non dal nord industrializzato? Sav. non sarà campione di simpatia ma c’azzeccato anche stavolta.

  84. Scritto da il giudice

    Incredibile., il Don Saviano arruffa popoli denigra spudoratamente il Nord sulle stesse reti rai che sopravvivono solo per il canone pagato solo al Nord !!!
    Si evince che i conti non tornano in mamma rai.
    Ma questo tipo da che villaggio se ne esce per non capire che il lerciume di Napoli non è prodotto in Tirolo.
    Riguardo al benevolo corsivo del Direttore, io avrei usato termini più appropriati per rendere l’idea dello strano personaggio che predica e vi offende impunemente a vostre spese.

  85. Scritto da un trevigliese

    @59 minzolini e il grande fratello te li guardi te

    magari oltre che guardare le trasmissioni attiva anche il cervello. Tra emergenza rifiuti e inchieste della magistratura su aziende disoneste (anche del nord, per carità) c’è parecchio da dire e insinuare che siano in emergenza perchè il nord li ha riempiti di rifiuti è il solito piagnisteo, infarcito del moralismo di chi pensa di avere la verità in tasca. Però se vuoi continuare ad abbeverarti alla fonte dei tuoi maestri fai pure…

  86. Scritto da SILVIO PASTORALE

    @65 M. Cimmino
    Ha ragione, invito tutti a leggere “Narcomafie”.
    Per il resto sono più o meno d’accordo, può sembrare una telepredica alla Celentano, ma dai, una volta che c’è qualcosa di interessante di fronte alla tv spazzatura alla quale eravamo abituati. Penso sia preferibile pagare il canone per queste cose, piuttosto che per l’isola dei famosi, per infinite puntate di porta a porta su avetrana, cogne, garlasco delle quali non ci importa un emerito.
    Buona giornata professor Cimmino.

  87. Scritto da Artemio

    E’ bello il nostro paese !!!! Uno può andare in TV a reccontare ciò che vuole e nel modo che vuole senza che alcuno possa contraddirlo.
    E gli italiani “beoni” pendono poi dalle sue labbra.!!!!
    Ma che bello il nostro paese!!!!

  88. Scritto da SILVIO PASTORALE

    @65 Cimmino @Redazione
    Permettetemi di andare fuori tema: se scatenasse così tanta indignazione la sentenza della Corte di Appello di Dell’Utri, dalla quale si evince che “Dell’Utri fu il mediatore tra Berlusconi e la mafia”, così come la scatena Saviano, allora, forse, vivremmo in un’altra Italia.
    Buon Lavoro.

  89. Scritto da Aladin

    Nè piagnone nè folkloristico. Le analisi di Saviano sono sempre documentate e partono da dati di fatto verificabili (basta avere la voglia di farlo). Ma quali generalizzazioni? Usare poi termini come “sparate”, “scalmanato Masaniello” è degno solo di persona che vuole la rissa e non una seria discussione sul merito insinuando il dubbio che anche l’ottimo direttore Zapperi cerchi solo esposizione mediatica.

  90. Scritto da druido

    una volta si diceva “chi tocca i fili muore”. Oggi bisogna metterci il nome Saviano. Uno che non sbaglia mai, che ha sempre ragione, che non si discute, che è intelligente, che è documentato, che è coraggioso, che è bello, che sa parlare, che ha studiato. Chi tocca Saviano, peste lo colga. Evviva.

  91. Scritto da susanna

    Bravo mago aladino. un direttore di giornale accusato di cercare esposizione mediatica è come dire che un calciatore vuole giocare a calcio. Una pensata sopraffina, una tautologia degna del miglior Saviano. Uno che va via di equazioni: nord=malaffare, spazzatura=sfruttamento del nord, lega=’ndrangheta. Ci vuole proprio la lampada di Aladino per trovare uno intelligente che si oppone a ‘sto ciarpame.

  92. Scritto da s.a.

    Ha ragione Artemio! Uno và in TV spara cazzate e tutti le bevono. Ha fatto la radiografia perfetta a quindici anni di proclami da parte dei due compari Berlusconi e Bossi con relativi compari su tutti Capezzone e Calderoli, tante balle ma niente fatti. Ci vorrebbero più Saviano in Italia per rinfrescare le memorie addormentate dalle TV diregime.

  93. Scritto da caduta di stile

    Saviano è caduto molto in basso: per stile, per contenuti. Non so dove voglia andare a parare, ma le sue uscite minano pure il concetto che si erano fatti in molti di lui, oltre che soffiare venti tempestosi sulla sua intelligenza. Si è fatto prendere la mano (..da chi?!) e condurre su una strada che sarà un boomerang: non a caso, anche qualche “sinistro” comincia a prendere le distanze.Né si illuda dei 10milioni di spettatori: curiosi o interessati a Saviano e alla sua avversione al nord????

  94. Scritto da M.M.

    I solècc terù, lèngua , false lacrème e culpa di otèr

  95. Scritto da Giorgio Comi

    @Susanna e pensabenisti vari: il ciarpame sono le trasmissioni come Pomeriggio sul 2 ed altre che da quasi 2 mesi si occupano SOLO ed esclusivamente di Avetrana! Con coorte varia di sociologi,criminologi,psicolologi,tuttologi,opinionisti (ce n’è uno anche di Bergamo..) ex politici, fuoriusciti, nani e ballerine ! Come diceva Totò: ma mi faccia il piacere !

  96. Scritto da intellettualoide

    Vieniviacomne l’ho potuta reggere per 10 minuti, a parte l’intervento come sempre efficace di Maroni. Già ai pensieri iniziali di Fazio (o meglio, Fazio-so), era inascoltabili.Ma sono questi intellettuali o intellettualoidi? Pensiero inedito, che sia bene lasciar giocare Balotelli, o avere lo scontrino fiscale o lasciar la politica fuori dalla RAI? Bella questa: ma chi ce l’ha portata la politica in RAI? Andiamo a vedere la storia??Ma mi faccia il piacere, Totò si rivolta nella tomba, di sicuro

  97. Scritto da Pasquino

    Lungi da me difendere l’indifendibile situazione di Napoli e non mi riferisco solo ai rifiuti. Ma le questioni poste da Saviano non possono essere eluse. L’intervento del Direttore non cambia di una virgola i fatti citati da Saviano, il problema sta tutto qui, Savianoi cita fatti, indagini, sentenze, gli altri, lei compreso, fate gli offesi ma non riuscite a confutare nulla. E’ proprio vero, la verità è rivoluzionaria, sempre

  98. Scritto da Marco Cimmino

    Mio caro Silvio, mi scusi, ma io non ho espresso nessuna indignazione: mi sono limitato a dire che Saviano non mi convince, con quella sua aria volutamente sciatta, che fa il pari con l’understatement un po’ curatizio di Fazio. Io non amo i predicatori: penso che le cose si possano dire e fare con modi più semplici. Nulla mi vieta d’indignarmi per le sentenze contro Dell’Utri: mi sembra che le due cose siano parecchio diverse. Fazio mi pare l’altra faccia del Grande Fratello, ad essa speculare.

  99. Scritto da michele canobbio

    Sono un elettore di centro destra e sono basito dal commento di Zapperi, la questione rifiuti è ampiamente documentata da tempo anche da scienzati e studiosi, Saviano ha documentato tutto prendendo i dati da quegli studi. Filippica piagnona? ma mi faccia il piacere direttore, si documenti. Se non sa una cosa non occorre che si sprechi a commentarla. Faccia altro. Stavolta Saviano ha ragione

  100. Scritto da riccio

    La Filippica mattutina del direttore mi pare in linea con la spiegazione data per giustificare la Filippa … cioè la spiegazione data alla necessità di pubblicare le foto delle donnine!!!
    Se questo è necessario per la politica del giornale di rimanere legati alle idee della maggioranza … non la condivido, ma me ne farò una ragione cercando di discernere il dovuto dal necessario.

  101. Scritto da s.s.

    Canobbio è il capitano del Saviano fan’s club. Lui ha ragione, gli altri sono imbecilli. Un contributo importante. Mancano sole le trombette e i tric e trac, le zeppole e la pummarola. Bravo canobbio, in Curva Sud sei un idolo.

  102. Scritto da angelo

    Cimmino, mi consenta: quate bale che ta ghet! Se la tv mostra solo tette e culi, non va bene. Se porta alla ribalta una denuncia (anche se trita e ritrita), si poteva fare di meglio. Altro? Una fettina sottile tagliata vicino all’osso? Lasci perdere il paragone con gli sproloqui di Celentano.

  103. Scritto da d.c.

    se una trasmissione fa 10 milioni di spettatori la politica migliore per un giornale è assecondare le tesi di quella trasmissione, non bacchettarla. Riccio, la logica ha le sue regole. Se poi tu vuoi girare la frittata per dire qualcosa controp il giornale libero di farlo. non pensare però di darla a bere agli altri lettori. Che non si chiudono a riccio, ma aprono la mente e apprezzano di Bergamonews proprio la capacità di non andare secondo la corrente.

  104. Scritto da ilsonnodellaragionegeneramostri

    Assolutamente d’accordo con Pasquino, sove dono gli argomenti che confutano Saviano? Al massimo si potrebbe dire che gli industriali del nord vanno dove costa meno e non sanno dove vengono sversati rifiuti. Se Saviano è folcloristiko, cos’è il leghismo?

  105. Scritto da chistasvegliocapisce

    L’articolo non mira a confutare, si limita a mettere in guardia dallo scadere nella facile guerra nord-sud. capita a tutti di sbagliare, anche a saviano. quella di ieri sera è una esagerazione che non serve alla causa di un ragionamento pacato. se saviano vuole essere utile non può fare show. condivido chi sottolinea questo aspetto. che nulla a che vedere con il valore di saviano.

  106. Scritto da Marco Cimmino

    Cari 82 e 83, il punto è esattamente questo: io, tra la Mannoia che commuove e i culi e le tette non ci vedo, poi, questa gran differenza. Si tratta, comunque, di facile suggestione: la variante dipende dal differente pubblico e dalle corde da toccare. Ma il meccanismo è identico: solo che la suggestione di Fazio ti fa sentire intelligente. Se volete, il trucco di Fazio è meno evidente: ma di trucco si tratta. Di un mantra collettivo: per questo fa tanto ascolto. Perchè risponde ad un bisogno.

  107. Scritto da Marco Cimmino

    E’ ovvio che una molla sia la curiosità, come nel caso di Santoro (vediamo fin dove arriverà…): la maggior parte degli spettatori, però, si illude che Fazio rappresenti la realtà, esattamente come chi guarda un reality. Solo che non è così. Saviano è costruito nei minimi dettagli: come parla, come gesticola, come tace, come si muove. E’ uno scrittore che fa l’attore. E non c’è nulla di male se a voi questo piace: basta sapere che quelli veri sono un’altra cosa. Saranno balle, ma sono mie…

  108. Scritto da Schopenhauer

    Zap, del discorso di S. mi pare lei abbia percepito la parte relativa ai rifiuti dal nord. Temo che questo aspetto abbia allertato delle sensibilità che hanno fatto passare in secondo ordine il fatto che abbia parlato senza mezzi termini di camorra, di collusioni con la politica, di illusioni di ricambio politico, di Cosentino. Che nella vergogna della situazione indichi anche concause pesantissime della rabbia popolare sulle quali si tende a scivolare mi sembra normale, le ha anche documentate

  109. Scritto da Simone Fornoni

    Chissà di chi è la colpa se uno scrittore, anti-camorra finché si vuole ma non certo un martire della presunta rivoluzione dei giusti, è diventato un moloch da imporre come maitre-à-penser all’universo mondo. In funzione antileghista, poi. L’idiozia più colossale di tutte. In politica c’è chi interpreta i bisogni della società e chi li strumentalizza. I primi si presentano al cospetto degli elettori, i secondi pontificano in diretta tv senza contraddittorio. Berciando accuse cretine e false.

  110. Scritto da Marco

    Quello del Direttore mi pare un commento molto simile alle critiche (secondo me ingiuste e piuttosto strumentali) che ci furono la scorsa puntata.Saviano in entrambe ha calcato effettivamente la mano sul Nord perchè in entrambe ha voluto parlare d’ITALIA. Ha dato una chiave di lettura globale condita da notizie, parlando di problemi che sono percepiti da molti (Lega e co.) come solo di una parte del Paese.
    E’ evidente che per fare ciò ha forzato un po’, ma l’intento a me è parso chiarissimo.

  111. Scritto da g.u.

    Perchè Zapperi non ribatte punto su punto a Saviano invece di fare il nordista offeso? Sono bergamasco ma quello che ha detto ieri Saviano non può essere snobbato o criticato tanto per criticare solo perchè è stato chiamato in correo, con dati e documenti alla mano, il nord. Poi è vero laggiù hanno le loro GROSSE responsabilità e nessuno può permettersi di nasconderle. Saviano non le ha nascoste, ha solo allargato lo sgurdo sul problema. Che viene da lontano. Un’emergenza che dura da 20 anni.

  112. Scritto da michele canobbio

    Non sono sicuramnete un sostenitore di Saviano, ma sui rifiuti ci sono dati inconfutabili (tra l’altro presentati in più di una commissione parlamentare anche dai leghisti e pubblicati su quotidiani nazionali), tutto qui. bastava documentarsi

  113. Scritto da SILVIO PASTORALE

    @88 CIMMINO
    Professor Cimmino, allora potrei sapere quali sono secondo Lei “quelli veri” che “sono un’altra cosa”?
    Vede, io preferisco Saviano che cita documenti e fa vedere immagini della questura a Paderno, o Santoro che mi dice che Dell’Utri è stato condannato, piuttosto di Minzolini che dice: “Dell’Utri assolto”.
    Nel panorama della tv generalista non mi sembra ci sia molta scelta, purtroppo è quella che arriva alla maggioranza, non so quante “casalinghe di Vigevano” leggano “narcomafie”.

  114. Scritto da carlo saffioti

    caro zapperi condivido quanto scrive. a un intellettuale che gode della possibilita’ di avere a disposizione un servizio pubblico quale la tv di stato, non sono concessi il qualunquismo, la superficialita’, la demagogia.

  115. Scritto da c.zap.

    Nessun sentimento nordista offeso. Un invito, semmai, a non generalizzare, a non sprecare tanta intelligenza in polemiche da stadio. Come hanno osservato altri lettori, ci sono province del sud che non hanno i problemi di Napoli. Vogliamo credere che i rifiuti del Nord siano finiti tutti sotto il Vesuvio o c’è dell’altro? E questo altro, viene prima o dopo le responsabilità degli sfruttatori settentrionali? I Bassolino e i Cosentino da chi sono stati eletti?