BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Ma non ha infangato il Nord”

Nessuna generalizzazione contro il Settentrione, ma un invito ad aprire gli occhi superando logori luoghi comuni sul Sud.

Più informazioni su

Caro direttore,
non concordo col tuo commento sull’intervento di Saviano a Vieni via con me.
Saviano non ha generalizzato ed è questo il punto cruciale, questa la novità che è passata al pubblico televisivo. Finalmente, senza banali facili battute pro o contro qualcuno, ha raccontato quello che sanno tutti quelli che si danno la briga di leggere libri, inchieste, o soltanto articoli (magari senza accontentarsi dei titoli) che da anni, decenni possiamo dire, affrontano questo argomento.
Saviano ha citato inchieste della magistratura, molte concluse (mica le può raccontare nei dettagli, ma le ha elencate e come sfondo aveva un  cartello che può essere preso come spunto per andare a verificare). Ha spiegato la genesi della spazzatura al Sud, senza salvare napoletani né meridionali, anzi li ha criticati, con uno spezzone di Eduardo de Filippo che ripete una massima  tipica di quelle parti “E’ cosa e niente”, più pungente di tante definizioni.
Saviano non assolve il Sud, non  per niente tra i suoi denigratori ci sono proprio i meridionali che lo accusano di aver infangato la sua terra, in Gomorra, quando semplicemente ha spiegato cosa succede lì. Ma ha  raccontato ieri sera che anche dal Nord è partito l’arrembaggio dei terreni napoletani e casertani, l’arrembaggio di quelle aree per riempirle di quei rifiuti pericolosi che qui da noi è più difficile nascondere. Più difficile perché i controlli sono maggiori, più difficile perché nessuno se ne vuole occupare, mentre laggiù, complice la camorra, il business ingrassa. Ingrassa camorristi, cittadini campani, ma anche cittadini del nord, diciamolo questo.
Il peccato di Saviano è di aver raccontato, nei tempi e nei ritmi televisivi queste cose? Il Nord si sente offeso? Non credo, credo invece che si senta offeso chi ha fatto lo struzzo finora  e ha finto di credere che mafia, camorra, ndrangheta e quant’altro siano mere questioni meridionali ascrivibili a quella gentaglia del sud, zozza e ignorante. 

Rosella del Castello

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da oraziococlite

    MAGARI PER LA SIGNORA DEL CASTELLO DOVEVA DIRE CHE LA COLPA E’ DI BERLUSCONI E DEGLI IDIOTI CHE VOTANO PDL.ALLORA FORSE .LA M. CE L’HA MANDATA DIRETTA IN FACCIA STO PIAGNONE SEMPRE PRONTO COME LA MAGGIOR PARTE DEI TERRONI “LO STATO MI DEVE DARE” .JFK DISSE DOMANDATI QUELLO CHE PUOI FARE TU PER L’AMERICA E NON QUELLO CHE L’AMERICA DEVE FARE PER TE” MA CERTO UN COMUNISTA PER DI PIU’ MERIDIONALE NON PUO CERTO ACCETTARE QUESTO CI MANCHEREBBE ,PERO’ SE NON SBAGLIO VELTRONI ERA KENNEDIANO…

  2. Scritto da me

    Meglio scrivere come Tomba, che russare come un Trombone !!!

  3. Scritto da martina

    Brava Rosella, condivido ogni singola parola.

  4. Scritto da considerazioni politiche

    Il problema di fondo riguarda la selezione della classe dirigente nel meridione; fino a quando c’era lo stato liberale (e sostanzialmente anche durante il fascismo) prevalevano le “elites” che mandavano a Roma e nell’amministrazione le persone più autorevoli (magari non le più capaci ma sicuramente le più avvezze ad esercitare il potere “tout court”).
    Con l’avvento della democrazia universale ed in particolar modo negli ultimi 30 anni le cose sono andate meno bene e si vede !

  5. Scritto da riccio

    Brava Rosella e bravo il direttore per la trasparenza … è per questo che le informazioni su bergamo preferisco attingerle dal vostro quotidiano!
    Aggiungerei : La verità mi fa male, lo so… La verità mi fa male, lo sai!
    Nessuno mi può giudicare, nemmeno tu … nemmeno Saviano … è questo il sentimento che leggo nei lettori toccati dalla denuncia pubblica … forse sarebbe meglio un po’ di riflessione … nel senso etimologico di guardarsi dentro.

  6. Scritto da Chi mi conosce lo sa

    @ 22 – Per la miseria Giudice scrivi come alberto tomba

  7. Scritto da luciano015

    In Colombia i narcotrafficanti dominano una parte del territorio. Questo è possibile per i proventi del mercato della droga, che questi malviventi appunto dominano.
    Un cittadino colombiano onesto che vive in questa situazione, e capisce che i soldi vengono da chi consuma, alimenta, tiene alti i prezzi della droga fuori dalla Colombia, non ha altro modo per chiedere aiuto che gridare questo stato di cose.
    Penso che sarebbe più utile raccogliere il suo grido, invece che dirgli che sta disturbando.

  8. Scritto da asd

    a me sembra un po’ Radical Chic…

  9. Scritto da 081

    Brava Rossella!!!

  10. Scritto da mario59

    E potrò pure sbagliarmi.. ci mancherebbe… ma i casi sono due, o Saviano ieri sera ha sbagliato ad affrontare l’argomento, oppure ha voluto scaricare buona parte delle colpe, di quanto sta avvenendo in campania, sul nord Italia, in tal caso non sono d’accordo..perchè se sono stati commessi dei reati da parte di imprenditori del nord o di qualunque altro posto, abbia il coraggio di denuciarli.. lui e tutti quelli che sanno..ma non cerchi di imporre, alle coscienze dei cittadini onesti del nord, colpe che non hanno.
    Chiedere aiuto è legittimo, ed altrettanto è doveroso darlo..pretenderlo con dei pretesti, è a dir poco inaccettabile.

  11. Scritto da L.P.N.E.

    Obiettivo centrato! Chi dà addosso a Saviano da nord a sud fà parte dello stesso partito: quello del malaffare,della corruzione,dello spregio del territorio.E chi si sente offeso dalle stesse parole, senza seguire il suo ragionamento,è probabilmente in malafede.

  12. Scritto da il giudice

    @ 12 Aladin
    Questo suo prostrarsi chiedendo umilmente venia mi lascia alquanto perplesso.
    O di qua o di la del Piave, in mezzo si casca in acqua.
    Tenere la posizione, anche se forse è sbagliata, lo preferisco.
    L’attacco a Maroni poi è oltretutto gratuito e fuori luogo e totalmente non inerente con il Controcanto oggetto del blog.
    Il buon “Pasquino” poi, simpatico e furbo come sempre.
    Comunque essendo amici il “Caro direttore” iniziale della Rosella del Castello è appropriato e molto gradito.

  13. Scritto da Pasquino

    “giudice”: so che le viene più facile esprimere giudizi che esporre fatti, ma cerchi di “stare sul pezzo” invece di denigrare chi non la pensa come lei. Di Feltri ne abbiamo già uno e francamente basta e avanza!
    Per il resto aspetto che lei e chi la pensa come lei smentiscano con i fatti le affermazioni di Saviano, il resto sono solo parole…

  14. Scritto da Geremia

    Giost Rosella! Fai bé a dighel a chèl malmustùs del to diretur!

  15. Scritto da il giudice

    “Malattia” ereditaria, non ci posso fare niente mi dispiace.
    Buona serata.

  16. Scritto da El Merendeiro

    Brava!!!!!!

  17. Scritto da silvia

    brava sig.ra Rossella condividiamo.

  18. Scritto da Luigi

    E c’era bisogno di tal Saviano per conoscere il fenomeno mafioso?
    Ma per piacere, basta strumentalizzazioni. Meglio il ministro Maroni che sta facendo qualcosa di concreto contro la mafia del guitto Saviano che parla, parla, parla, per dire cose stranote.

  19. Scritto da Che barba

    Prima Travaglio, adesso Saviano …. che p…

  20. Scritto da Aladin

    Mah guardi sig. giudice (16), mica mi metto a fare inutili polemiche con lei, il mio messaggio è chiaro e presupponeva il riferimento a un altro mio commento di critica alle opinioni secondo me denigratorie e superficiali verso Saviano espresse dal direttore. Qui,come ho scritto, ho “approffittato” per attaccare Maroni, spero di avere ancora a lungo la possibilità di farlo. Buona serata

  21. Scritto da piero

    Brava un corno. Io sono del nord e mi sento infangata da questo che dà la colpa a noi per le magagne della sua terra. Sarà anche uno scrittore di successo ma si guardi a casa sua

  22. Scritto da dottor Azzeccagarbugli

    Godo di questa dotta disputa tra il direttore e una sua redattrice.Spero che il confronto di opinioni resti una caratteristica di Bgnews anche all’interno della redazione.

  23. Scritto da nibelungo

    Condivido e apprezzo il “controcanto”! Ben scritto, RdC!

  24. Scritto da Massimo Cortesi

    Condivido tutto. Buon lavoro

  25. Scritto da marilena

    brava Rosella, come al solito le donne…

  26. Scritto da il giudice

    Contesto in toto il concetto del Controcanto, ma nel contempo plaudo alla ferma risolutezza di Rosella che senza timore referenziale dice la sua, brava e complimenti.
    Solo cosi facendo bgnews può crescere ulteriormente, il silenzio ed obbedienza lasciamolo ad altri e se qualcuno insiste a dire che giudico sempre e basta, recito un motto del triste ventennio “me ne frego”
    Io non denigro mai, vado duramente contro quello si e chi mi conosce sa che dico sempre quello che penso senza pensarci tanto

  27. Scritto da Artemio

    Ma che brava Rossella……..assolvilo pure….!!!

  28. Scritto da il giudice

    Ma chi è e cosa vuole da noi sto Saviano del Vesuvio, che scriva i suoi strampalati romanzetti e lasci perdere chi già tiene altri pensieri, uno dei quali risulta essere il sostentamento di una nazione agonizzante per la paralisi civile totale di una zona ben definita della stessa
    Lo ripeto, che si faccia gli affari suoi
    Una puntata stonata è perdonabile due no, anche se sbagliare è diabolico perseverare è umano
    Per il Controcanto e la simpatica disputa interna a bgnews preferisco non esprimermi

  29. Scritto da Aladin

    Ecco, proprio questo penso. Sottoscrivo il controcanto e do atto a BG news di essersi “autoredento” dopo l’attacco del bravo e furbo direttore da me ingenuamente criticato in un altro commento. Ne approffitto per dire comunque che l’intervento di Maroni,oltre che non necessario dopo che per tutta la settimana ha avuto la possibilità di occupare l’etere presso gli amici paragone,vespa & co., è stato nè più nè meno che uno spot elettorale.

  30. Scritto da Pasquino

    Ottimo intervento, grazie.