BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Contro i parcheggiatori una spesa inutile”

Tre amici dei parcheggiatori abusivi: l'Atb spende 316 mila euro per una scelta del Comune, senza ottenere risultati e perdendo risorse.

Più informazioni su

Riceviamo e pubblichiamo un nuovo intervento di tre giovani di Bergamo che si interessano delle sorti dei cosìddetti parcheggiatori abusivi.

Dopo il Consiglio comunale del 22 novembre sono finalmente emersi in modo ufficiale i costi della gestione “anti abusivi” del parcheggio dell’ospedale, voluta e ideata dall’assessore alla Sicurezza Cristian Invernizzi: 17.600 euro al mese. Facciamo due calcoli: da maggio a ottobre i costi di quella gestione sono stati di 105.600 euro. Considerato però che il nuovo ospedale non sarà agibile o non completamente collaudato prima del novembre 2011 aggiungiamo altri 12 mesi di gestione contro i parcheggiatori abusivi, pari a 211.200 euro. Complessivamente, da maggio 2010 a novembre 2011, 316.800 euro che il Comune ha deciso di spendere e soprattutto ha deciso di far spendere alla sua società, Atb Mobilità spa.
Alcune considerazioni sorgono spontanee.
Si spendono 316 mila euro per affrontare quello che l’assessore definisce un problema, senza risolvere il problema
, perché è chiaro a tutti che la situazione non è cambiata di molto.  Si fanno spendere 316 mila euro all’Atb in un periodo di vacche magre, di risorse scarsissime per il trasporto pubblico locale. Per dovere di cronaca sottolineiamo che Atb Mobilità non è la stessa cosa di Atb Trasporti. Due società diverse nello stesso gruppo, ma sempre di gestione della mobilità e di trasporto pubblico parliamo.
Ci chiediamo: è logico e opportuno che in un periodo così difficile per il mondo Atb si spendano 316 mila euro contro i cosiddetti parcheggiatori abusivi, senza peraltro toglierli di mezzo come vorrebbe l’assessore Invernizzi? Ma quante altre cose utili si potrebbero fare con tutti quei soldi?
Sollevando questi dubbi ribadiamo che secondo noi non siamo solo di fronte ad una questione economica. Era troppo difficile ipotizzare la presenza di mediatori ed educatori culturali per aiutare concretamente tali persone, ovvero i parcheggiatori, a strutturare un percorso individuale finalizzato al reinserimento lavorativo? Certamente oltre che ad essere più economico, tale intervento avrebbe forse risolto il presunto “problema” agendo sulle cause del fenomeno e non sulle conseguenze. Si è voluto invece punire queste persone esclusivamente per rispondere agli slogan elettorali della Lega Nord.
Il tutto senza risolvere nulla. È vero che è notevolmente diminuita la presenza numerica di parcheggiatori “abusivi”, ma basterebbe fare un giro con gli occhi bene aperti nelle vie adiacenti non coperte dal servizio della cooperativa e di altre zone del centro, per constatare che si sono semplicemente spostate. Per quanto tempo si vorrà ancora giocare a guardie e ladri? E’ facile prendersi la responsabilità politica dei costi economici, molto più complesso è assumersi quella dei costi umani. Invitiamo dunque il signor assessore e il signor sindaco a prendersi le proprie responsabilità politiche non solo di fronte alla città e ai suoi cittadini quanto soprattutto nei confronti di chi questa iniziativa la subisce quotidianamente sulla propria pelle, vedendosi aggravare di giorno in giorno la propria precarietà lavorativa ed esistenziale.

Tre amici dei parcheggiatori “abusivi”:

Dominguel Radesca
Marco Rubino
Giorgio Cassina

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da jambrus

    Finchè vien tollerato l’abusivismo questo paese andrà sempre peggio… Meglio spendere soldi ma tornare alla legalità i nostri figli devon capire la differenza tra giusto e sbagliato…

  2. Scritto da E' come dice jambrus

    Tuttavia la questione dirimente e’ se questa e’ una priorita’.

  3. Scritto da W la legalità

    Spenderei anche 10 milioni di euro pur di avere strade pulite, senza gentaglia (zingari rom clandestini abusivi) per ripristinare la legalità!

  4. Scritto da cicciobomba

    Ai nostri figli sarebbe bello insegnare che legalità significa anche dover indire una gara di appalto per la gestione di un servizio pubblico come quello del parcheggio in questione, cosa che è completamente mancata, che legalità significa anche tolleranza, e lotta alle discrimanazioni come insegna la costituzione.
    da ultimo significa anche che un amministartore pubblico come un assesore alla sicurezza non può permettersi di spendere soldi pubblici per assecondare i capricci del suo partito.

  5. Scritto da Paola

    I parcheggiatori abusivi sono intollerabili, soprattutto in zona ospedale. Però piuttosto che usarli così quei soldi spendeteli per qualificarli e aiutarli a trovare un lavoro vero.

  6. Scritto da anche 20

    di milioni per avere meno idiozia in libertà.

  7. Scritto da pieropaia

    ma io forse pecco in praticità…ma
    dopo le retate, quelli non regolari spediti al loro paese, quelli regolari
    istruiti e messi a lavorare per una nuova cooperativa fatta ad oc dal comune, per gestire tali spazi ( i soldi cerano visto che li spende atb)
    unire l’utile al dilettevole
    si sarebbero cacciati gli illegali e tenuti i regolari.
    Cosi
    ci sono ancora illegali e regolari che tirano a campare…

  8. Scritto da verita'

    Per chi continua con il buonismo,andate avanti cosi’ e vedrete dove andremo a finire.Chi e’ senza lavoro,deve essere espulso senza se e senza ma,OPPURE PORTATEVELI A CASA VOSTRA;io pago le tasse allo stato italiano non per il mantenimento degli stranieri,ce ne sono di italiani che abbisognano di assistenza ,in questo periodo specialmente,e voi siete presi ad aiutare gli stranieri,Prendete l’aereo e andate nella loro terra ad aiutarli.Il vs. e’ solo un pretesto per fare continue polemiche.