BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Sapete dov’?? finito il vescovo?” I cresimandi lo attendono invano

Una mail del viceparroco di Loreto ci chiede se sappiamo dove ?? finito il vescovo. Lo stanno aspettando in chiesa per le cresime.

Più informazioni su

"Domenica 21 novembre ore 11
Attesa del vescovo per le cresime
Ore 12: non è ancora arrivato
Il parroco dice la messa…e la cresima
Dov’è finito il vescovo?
Boh"

Questa mail è arrivata in redazione intorno a mezzogiorno di domenica e porta la firma di don Luciano Sanvito, viceparroco di Loreto. Il sacerdote ci ha chiesto se sapevamo dove fosse il vescovo perché lo stava aspettando in chiesa per la celebrazione delle cresime. Con lui ragazzi e genitori della parrocchia, che hanno atteso per più di un’ora l’arrivo di monsignor Beschi.
L’appuntamento è fissato alle 11. Tutto è pronto per la messa solenne: i chierichetti sono pronti ad uscire sull’altare, don Luciano guarda l’orologio, i cresimandi vivono con un po’ di tensione l’attesa prima dell’importante sacramento che li consacrerà allo Spirito Santo. Arriva, non arriva, arriva, non arriva, alla fine del vescovo nemmeno l’ombra. Il parroco decide che “una cresima val bene un vescovo” e quindi impartisce il sacramento senza avere la delega da parte del monsignore.
Interpellato al telefono, don Luciano fatica a trattenere il sorriso. “All’inizio non sapevo cosa pensare – spiega – abbiamo deciso di attendere. Dopo un’oretta i ragazzi e i parenti hanno iniziato a fremere. Poi il parroco ha deciso di celebrare lo stesso la messa, cresime incluse. Sarà che il vescovo ha troppi impegni – ride – e si è dimenticato di venire qui da noi”.
Non si può mettere in dubbio il fatto che l’agenda di monsignor Beschi sia fitta di impegni. Nella mattinata di domenica il vescovo ha anche celebrato la messa alla chiesa delle Grazie per l’associazione Vittime della strada. Solo al termine di quella messa sarebbe dovuto correre a Loreto per una nuova celebrazione. Non essendo (per ora) un santo, per il dono dell’ubiquità dovrà aspettare.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Emanuele Zibetti

    Si è trattato di un disguido assolutamente umano. Non hanno sbagliato a Loreto ma alla segreteria della Curia e comunque la prevista presenza del Vescovo alla messa del 28 novembre è il gesto più bello che potesse essere compiuto. Grazie a Monsignor Francesco per la sua cortesia.

  2. Scritto da sveglia!

    è saltata fuori la verità: il vescovo non ha affatto sbagliato nè dimenticato, perchè la domenica “prenotata” per loreto era il 28, non il 21.
    l’errore l’hanno commesso a loreto.
    ovviamente nessuno dei commentatori si prenderà la briga di scusarsi

  3. Scritto da se.57

    e’ un grande curato,ce ne vorrebbero!
    e’ una questione di correttezza anche nei confronti dei cresimandi,che la colpa sia del segretario o del vescovo o di alri,credo che ci sia qualcuno che debba delle scuse pubbliche….

  4. Scritto da laura

    solo perchè si parla di un vescovo non si ha diritto a denunciare una situazione? ci sono un sacco di cose della chiesa scomode e per questo andrebbbero affrontate…..non è questione di politica, probabilmente i cresimandi ci tenevano e se nn sono le massime cariche a dare il buon esempio è inutile che ci si lamenti cari puritanoni.

  5. Scritto da gigi

    Ma lei è quel prete che parlava a radio E tutte le mattine commentando il Vangelo…e dopo un po’, la radio fu chiusa…mah!…forse questo non c’entra niente…

  6. Scritto da cattolici duri e puri

    per i cattolici duri e puri : adesso pure il papa che ammette il condom (in determinate circostanze ovviamente) è diventato comunista ?

  7. Scritto da CA71

    don Luciano sei un grande!!!!!!!!!

  8. Scritto da il giudice

    Per quanto riguarda il vescovado, niente mi può più stupire delle loro maldestre azioni.
    Mi dispiace per i bambini presenti ma il declino inesorabile della chiesa passa anche da queste gravi mancanze.
    Non so ne m’interessa cosa aveva da fare il ras del vescovado, ma “il ritardo offende e disturba la preghiera dei fedeli”, e sta scritto all’esterno della chiesetta dei frati della Sacra Famiglia a Martinengo.
    Umiltà ecco cosa manca

  9. Scritto da Giampietro

    Confermo che ieri mattina il Vescovo Francesco era a Pedrengo per le Cresime. Ed ha tenuto un’omelia strepitosa, da vero Pastore

  10. Scritto da de che del Sere

    per bachetù: sono d’accordo con finis laudatio, non stiamo parlando di calcio e Brescia ha tanto da insegnarci anche sull’organizzazione della diocesi seguita da mons.Beschi quando era ausiliare di BS. Basta andare a vedere il sito internet ufficiale per capire come a Brescia si sono strutturati e questa diocesi è più grande e ha più abitanti di quella di Bergamo

  11. Scritto da un parrocchiano

    Se è vero quanto scrive il n. 16: gli accordi erano stati presi da mesi(ovviamente) e confermati una settimana fa (da chi?), sembrerebbe di poter concludere che nella segreteria della Curia qualcosa non funziona. Mi sembra che Loreto non sia nuova a disguidi che ora tornano un po’ strani: se non ricordo male, anche lo scorso anno qualcosa non ha funzionato, proprio alla vigilia, circa la presenza del Vescovo per le Cresime. La comunità o la chiesa nuova non piacciono alla segreteria? Lo si dica!

  12. Scritto da Arriva l'islam

    Povera Chiesa. Adesso anche i preti protestano via internet.
    Ma non poteva l’incauto parroco telefonare in curia per sapere cosa era successo?
    A casa mia si dice che i panni sporchi si lavano in famiglia senza far polemiche all’esterno. Su una eventuale (strano) dimenticanza del Vescovo, o del suo segretario che va senz’altro licenziato, non va fatta ironica polemica.
    Povera Chiesa… Arriva l’islam: prova a portare in piazza un superiore, che vedi .

  13. Scritto da Maurizio

    Se è vero è meglio che cambi diocesi ed alla svelta !

  14. Scritto da fifi

    anche a me risulta dovesse essere a Pedrengo…

  15. Scritto da ultima chiesa

    La notizia è vera ? In caso affermativo : no comment !

  16. Scritto da ma dai

    ma saranno notizie, queste?
    prima cosa, il prete di loreto doveva telefonare in curia, non mi dica che non aveva il numero!
    secondo, se guardate sul sito della diocesi vedrete che l’appuntamento a loreto non era segnato; avrà sbagliato qualche collaboratore responsabile della gestione impegni, oppure la stessa loreto, ma per favore non date colpe al vescovo.

  17. Scritto da grande Don.

    Mitico Don Luciano,cene fossero di Preti come lei. Cosi si fa! Uno di questi giorni vengo alla sua Messa,e mi fermo a far due Chiacchere misa che ne val la pena. Un abbraccio.

  18. Scritto da lucca

    urca che notiziona!!! Avete assunto Minzolini??? :-)))

  19. Scritto da pol

    Quello che è molto strano non è il disguido circa la mancata partecipazione di Mons. Beschi (a nessuno di voi che scrivete è mai successo di sbagliare un appuntamento ?) ma il comportamento di un curato che la domenica delle cresime in parrocchia invece di stare in chiesa (magari nel confessionale…) si prende la briga di scrivere una mail a Bergamonews.

  20. Scritto da !

    @ 3,i “Panni sporchi si lavano in Famiglia”ma dove vivi Amico,siamo nel 2010,di Panni sporchi in Famiglia la Chiesa ne ha lavati gia troppi e male(Pedofilia etc)la Chiesa non è un Agenzia segreta o una Cosca Mafiosa,la Chiesa è di tutti i Cristiani!

  21. Scritto da antonio

    E’ sicuramente una “bufala”

  22. Scritto da camillo

    @ 30: mai pseudonimo fu più azzeccato, ma nel senso più dispregiativo del termine. Si atteggia a giudice (e ne offende la categoria), ma non sa nè si informa: tronfio della sua ignoranza parlerebbe anche dei massimi sistemi solo per dar aria ai denti e imbratta carta scrivendo tanto per far sapere che esiste. E poi magari critica quello del “ghe pensi mi!

  23. Scritto da IL PREVOSTO

    Insomma, se non ha potuto o è stato sbagliato qualche passo dell’agenda, mica si può mettere in croce S.E. mons. Beschi. Il parroco di Loreto ha fatto molto bene ad amministrare il sacramento. I sacramenti si ricevono in modo normale, mica valgono di più se amministrati dal vescovo… tanto rumore per un buon pastore!!!

  24. Scritto da carmelo

    Caro Don Luciano i vestiti di Monsignore non li hai più?: bastava metterli e fare tu le Cresime. Spesso le Cresime sono compito dei “vecchi rottami” mandati dalla Curia ( con tutto il rispetto per chi è anziano) allora è meglio il parroco a fare le Cresime nella sua parrocchia. Vedi che è andata così… Qualche rottamazione può essere fatta anche nella Chiesa. Ciao

  25. Scritto da l'indiscreto

    secondo me è tutta una montatura per contestare il vescovo, che ha assunto pozioni “anti-leghiste” che danno fastidio a molti

  26. Scritto da disguidi .... cattolici

    E’ il seguito da immaginare … ! (conoscendo come si svolgono le cose nelle felpate sale curiali) : don Luciano viene convocato sul colle e gli viene sussurrato all’orecchio : “ma come si è permesso di utilizzare internet per rivelare questo espisodio” ? MITICO DON LUCIANO !

  27. Scritto da fedele ma non troppo

    Mi infastidisce vedere come subito si formano 2 schieramenti; uno difende a spada tratta il vescovo solo perchè rappresentante della chiesa, l’altro sfrutta l’episodio per puntare il dito contro la chiesa. Alla fine si scoprirà che l’errore è stato del parroco di Loreto ma nessuno lo dirà e lo ammetterà,,, in Italia funziona così.

  28. Scritto da Checco Zalone

    Vescovo Francesco Beschi, ma un cacchio di telefonino, no?

  29. Scritto da Alessandra

    @ 34 e 29: sono perfettamente d’accordo. In quella situazione un curato, nonché viceparroco, anche senza stare in confessionale, aveva ben altro cui pensare fuorché correre al suo PC (che non credo fosse proprio in chiesa!) con atteggiamento ridanciano. Anche ammesso che mons. Beschi stesso e non il suo segretario abbia sbagliato appuntamento, non c’era alcun bisogno di ridicolizzare la vicenda. Da parte un laico potrei forse tollerare, da un sacerdote no.

  30. Scritto da Francesco

    @34
    Sicuramente è un curato cattocomunista. Ce ne sono tanti che contestano il papa e i superiori. Non capisco perchè non cambiano organizzazione. Se non va bene la Chiesa con le sue regole, che ci stanno a fare? Per prendere lo stipendio?

  31. Scritto da L.

    qualcuno chiedeva se la notizia è vera? si è vera, verissima.. eravamo alla cerimonia. Dopo mezz’ora di attesa hanno detto di aver chiamato, ma nessuno rispondeva e che gli accordi erano stati presi mesi fa e confermati la settimana scorsa! mah… di chi sarà la colpa!? la situazione era abbastanza divertente, mi sembravano tutti molto nervosi.. e sinceramente io me ne sarei andata e invece ho dovuto rimanere fino alla fine. La messa è iniziata alle 12,15 circa!!

  32. Scritto da pavel

    ci credo che non rispondeva nessuno, spero che non fosse a fare Cresime a Pedrengo con il cellulare acceso.

  33. Scritto da umile chiesa

    quanto mi manca il vescovo Roberto…

  34. Scritto da a

    Attenzione Don Luciano. A Radio E qualcuno è stato epurato per molto meno.

  35. Scritto da Fan

    http://www.ilmadeinbergamo.it/index.php?id=001,168,169
    A don Luciano Sanvito piace scrivere. Ha articoli su made in Bergamo, come sopra indicato e ha pubblicato decine di Libri. Basta digitare il suo nome e cognome per trovarli, anche nelle librerie. Ha solo detto che c’erano i Cresimandi e non il Vescovo. Non ha accusato nessuno… cose che capitano…

  36. Scritto da bruno giordano

    in un lampo di lucidita’ il Vescovo ha realizzato quanto fossero inutili queste cose…

  37. Scritto da finis laudatio

    @18 a me non manca MANCO un oncia.
    Requiescat.
    Il cavallo di troia di tutti i ciellini. una iattura devastante

  38. Scritto da bruno

    insomma, il Vescovo alla fine non e’ ” apparso ” , non ci sono piu’ i miracoli di una volta !

  39. Scritto da Bachetù

    Roberto Vescovo manca a tutti.
    Siamo in mano ai bresciani poveri noi, vedi anche all’eco di bg cosa capita…..
    poveri bergamotti….

  40. Scritto da Cresimato

    Io c’ero. Il parroco si è presentato in chiesa dicendo di aver chiamato più volte la Curia e la chiesa delle Grazie per sapere dove fosse il vescovo. Alcuni hanno chiamato L’Eco, che aveva già pubblicato sul sito le foto della messa alle Grazie per le vittime della strada. E’ stato chiamato anche L’Eco per avere notizie. Centinaia di persone in attesa, venute anche da lontano e L’Eco non ne ha dato notizia. E il vescovo non ha dato spiegazioni. Abbiamo provato le canzoni per un’ora e mezza.

  41. Scritto da ?

    @9
    Ci siamo accorti che la Chiesa è diventata di tutti: un gran bordello dove ognuno si fa le proprie regole. Un parroco telefona per polemica a Bergamonews invece che alla curia per sapere cosa è successo.
    Ovviamente un disguido che può accadere, ma a che serve polemizzare su bergamonews.
    Si, la Chiesa è di tutti, tra un po più di nessuno visto l’andazzo.

  42. Scritto da Mestiere

    Don Luciano, cambia mestiere, fai il polemista: oggi è di moda

  43. Scritto da Abbocco

    Redazione: ma che polemica demenziale è questa. E voi vi divertite ad alimentare polemiche così becere? Ma dai, la prossima volta evitate di creare polemiche su argomenti così futili. Il popolino abbocca: anch’io abbocco.

  44. Scritto da finis laudatio

    @22. Cosa capita di così doloroso all’eco? E’ cambiato il formato?
    Guarda che i bresciani hanno da insegnare in tante cose ai bergamotti: vedi anche solo le capacità politiche.
    3-0 per Brescia. E lo dico senza polemica ne gioia.
    Meno male c’è un vecopvo capace e bravo, chissenefrega se viene da Brescia o da Cecina.

  45. Scritto da d.c.

    Se tu sei un p… per tua stessa ammissione è colpa del giornale? E poi dove sta la polemica. Bgnews ha raccontato un fatto che gli è stato segnalato da un viceparroco. E’ una cosa curiosa, buona per un sorriso. Le polemiche le fanno quelli come te che non hanno il minino sense of humor. E abboccano come pesci lessi.

  46. Scritto da michele

    Scappa Zapperi, le guardie del vescovo già bussano alla tua porta!

  47. Scritto da cattolico comune

    L’intervento del viceparroco, che spero abbia almeno agito all”insaputa del parroco e del curato, è stato del tutto fuori luogo e di pessimo gusto. Diverso sarebbe se a porre il quesito fosse stata una delle persone in….forzata attesa. Cosa pensava di ottenere quel sacerdote dal giornale? E’ sicuro che non ci fosse altro modo per contattare la Curia? Ritiene di essere stato spiritoso?
    Ricordi che i cattolici comuni, i non “bigotti” insomma, si aspettano altro, molto altro da un “pastore”!