BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ordinanza di via Quarenghi, coprifuoco da gioved?? video

Scatta l'ordinanza comunale. L'assessore Invernizzi: "Non si potr?? bere dalle 16. Vietato sedersi su marciapiedi e arredo urbano". Il sindaco: intervento ampio che coinvolge tutta la Giunta.

Più informazioni su

In fondo al testo guarda il video della conferenza stampa e la trascrizione integrale degli interventi degli assessori.

Giovedì scatta l’ordinanza di via Quarenghi. La stretta imposta dall’amministrazione sull’apertura dei locali e il consumo di alcol rimarrà in vigore fino al 31 gennaio 2011. “Una spallata iniziale” – come l’ha definita l’assessore alla sicurezza Cristian Invernizzi, per dare una segnale forte in una strada caratterizzata da episodi di spaccio e risse.
Ecco i provvedimenti previsti: chiusura dei negozi (compresi kebab, gastronomie, rosticcerie) dalle 20 alle 6 (dalle 16 nei giorni festivi), chiusura di ristoranti, osterie e pizzerie dalle 24 alle 6. Divieto di vendita di bevande alcoliche e di consumo all’esterno dei locali dopo le 16. Divieto di abbandono in luoghi pubblici qualunque contenitore di bevande ed alimenti. Le sanzioni previste sono di 500 euro per l’apertura dei locali, mentre dai 50 ai 500 per il divieto di consumo di bevande alcoliche.
Per far rispettare l’ordinanza, Palafrizzoni ha stretto un accordo con il Comune di Brescia che garantirà il potenziamento del servizio di polizia locale. Oltre all’assessorato alla Sicurezza, sono impegnati nel recupero della via quasi tutti gli assessorati: Politiche della casa, Commercio, Lavori pubblici, Politiche sociali, Politiche giovanili, Ambiente. “Presentiamo un progetto completo – spiega il sindaco Franco Tentorio -, guidato certamente dai problemi di sicurezza ma accompagnato da una serie di iniziative che interessano tutti gli assessorati. Nella sua globalità l’Amministrazione comunale ha studiato il problema”. Per quanto riguarda il futuro del civico 33, gli appartamenti destinati ad uso residenziale saranno 22 al posto dei previsti 46. Lo spazio rimanente verrà utilizzato da uffici pubblici che verranno trasferiti nella via, come quello ai Lavori pubblici. Una parte dei locali sarà utilizzato dal Teatro Prova e dalla fondazione Ravasio. Soddisfazione è stata espressa dal presidente di circoscrizione Alessandro Trotta e dalla rappresentante del comitato di via Giulia Martinelli.

Ecco la registrazione video di tutta la conferenza nella quale il sindaco Franco Tentorio e gli assessori comunali hanno presentato i provvedimenti di sicurezza per via Quarenghi.

Guarda il video della conferenza


Ecco la trascrizione dei principali interventi della conferenza stampa

Sindaco Tentorio: l’ordinanza e i provvedimenti che andiamo a presentare sono stati oggetto di approfondimento di diritto e di merito. L’ordinanza sulla sicurezza di via Quarenghi non è l’unico elemento. Si tratta di un provvedimento accompagnato da molte altre iniziative. Presentiamo un progetto completo, guidato certamente dai problemi di sicurezza ma accompagnato da una serie di iniziative che interessano tutti gli assessorati. Nella sua globalità l’Amministrazione comunale ha studiato il problema. E siamo di fronte a provvedimenti che saremmo lieti di migliorare se si verificassero condizioni per migliorare. L’ordinanza scadrà il 31 gennaio 2011. Siamo aperti volentieri al confronto con le forze politiche tutte, la circoscrizione, i cittadini. Chiaro che l’indirizzo dell’Amministrazione comunale è conforme al programma elettorale. Via Quarenghi ha problemi di sicurezza, ma non solo quelli.

Assessore alla Sicurezza Invernizzi
. L’ordinanza entrerà in vigore a partire da giovedì. Prevede la chiusura di tutti gli esercizi commerciali dalle 8 di sera fino alle 6 del mattino. Per quanto riguarda ristoranti, osterie, pizzerie, chiusura dalle 24 alle 6. Per la produzione alimentare in genere e artigianale si chiude dalle 20 (quindi inclusi kebab, ndr) alle 6. Stesso provvedimento per i phone center. Puntiamo molto sulla prevenzione dell’abuso di alcolici: vietata dalle 16 la vendita di bevande da asporto di qualsiasi gradazione, anche da distributori automatici. Ed è vietato il consumo in aree a uso pubblico destinato a pedoni e veicoli. In particolare è vietato sedersi o sdraiarsi per terra su marciapiedi e arredo urbano. Questa ordinanza è frutto di un lungo lavoro. Inseriamo e diamo alla stampa il documento degli indirizzi che vogliamo dare. Vogliamo dare una spallata iniziale riguardo ai problemi ormai cronici di quella via. Ordinanza che però non può essere letta senza dare spazio alle iniziative degli altri assessorati.

Assessore alle Politiche Sociali Callioni: (fa un quadro complessivo degli interventi). “Si prende atto che c’è una forte presenza di attività commerciali non italiane e questo potrebbe diventare un punto di inizio anche positivo”.

Normal
0

14

false
false
false

IT
X-NONE
X-NONE

MicrosoftInternetExplorer4


/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-style-parent:””;
line-height:115%;
font-size:11.0pt;”Calibri”,”sans-serif”;
mso-fareast-“Times New Roman”;}

Assessore all’Edilizia privata D’Aloia: “Vogliamo definire con il comitato di via Quarenghi il futuro dell’immobile comunale al civico 33, oggi quasi totalmente destinato agli alloggi. Regione Lombardia ci ha dato la possibilità di scegliere tra due procedure. Intendiamo attivare procedura straordinaria con deroga. Crediamo che i futuri inquilini degli alloggi possano essere anziani, famiglie di nuove formazione, studenti. Stiamo pensando ad un contratto di quartiere, ringrazio i colleghi assessori”. (Si passerà dai 46 alloggi previsti dall’Amministrazione Bruni a 23 alloggi. La modifiche consisterà nell’arrivo di uffici comunali al civico 33).

Assessore ai Lavori pubblici Saltarelli: è già stato citato il cantiere già in corso al civico 33. E’ emersa la necessità di mantenere una certa vitalità nella via, un certo controllo, una certa vita attiva. Ed è emersa necessità in quest’ottica di portare uffici del Comune di Bergamo in quella sede. Questo ci consentirà intanto di abbattere il pagamento di canoni di locazione dei nostri uffici; di avvicinare gli uffici che sposteremo ad altri centri amministrativi (Palazzo Frizzoni e Uffici, ndr) del Comune e di liberare immobili da destinare ad alienazioni, con un’entrata significativa nelle casse del Comune. Arriveranno in via Quarenghi gli uffici dell’assessorato ai Lavori pubblici; l’ufficio sicurezza e salute Luoghi di Lavoro, che oggi è in via Mali Tabajani; l’ufficio della polizia locale che è in via Quarenghi, ma in altra sede e in locazione. Ufficio permessi che si trova oggi al Lazzaretto.

Sindaco Tentorio: l’assessore all’Ambiente non può essere qui oggi e ci comunica che in via Quarenghi si provvederà alla rimozione delle attuali fioriere, che saranno sostituite nella primavera del 2011, con nuova piantumazione. Saranno introdotti parcheggi riservati alle forze dell’ordine. Per conto dell’assessore all’Urbanistica Andrea Pezzotta illustro brevemente un progetto tra Comune e Politecnico di Milano. La sintesi del lavoro è realizzare un confronto con analoghe esperienze a livello nazionale, internazionale. Credo quindi che si sia di fronte ad un pacchetto di interventi ampio per via Quarenghi. Non è un pacchetto rigido di misure, ma un pacchetto che sarà doveroso adeguare alla luce della situazione o di eventuali suggerimenti. Infine, per conto dell’assessorato alle Attività Produttive: crediamo sia indispensabile un rapporto continuativo con i rappresentanti delle categorie economiche; a tal riguardo l’assessore ha incontrato Ascom e Confesercenti e ha avuto l’impressione di una forte condivisione. Le attività commerciali e artigianali di produzione che desiderassero installarsi in via Quarenghi o che vogliono modificare la loro struttura imprenditoriale possono accedere a questo fondo che vuole essere di stimolo per l’installazione di attività.

Assessore alle Politiche giovanili e all’Istruzione Minuti: Abbiamo avviato un dialogo con l’istituto comprensivo Mazzi, che ha anche il plesso di via fratelli Calvi, vicino a via Quarenghi. C’è un altissima presenza di studenti stranieri e le scuole vengono percepite sempre più come poco adeguate da famiglie italiane e poco appetibili da essere. E quindi insieme all’istituzione scolastica abbiamo cercato di individuare soluzioni e di avviare un nuovo percorso.

Presidente della Circoscrizione Alessandro Trotta: la circoscrizione ha fatto centro da quando ha iniziato questo cammino, fin dal maggio di quest’anno. Ora siamo all’inizio, adesso inizia il bello, adesso si inizia a giocare. Il risultato mi piace molto, perché al di là di aver riportato come priorità nell’agenda politica via Quarenghi, si stanno affrontando in modo compiuto e coerente tutte quelle problematiche prima viste solo in modo singolo e separato. Nel momento che si è capito il vincolo tra le problematiche si è iniziato il cammino per arrivare qui. Sento un profumo di nuovo, un approccio diverso e significativo. Il fatto poi che ci sia questo gradimento, da parte della circoscrizione e del comitato, è molto significativo. Scelta politica ed estremamente coraggiosa sul civico 33. E’ vero che si rinuncia a parte di un finanziamento regionale, ma qui si è davvero davanti ad una dimostrazione di coraggio politico. Come presidente di circoscrizione ho a che fare con 9 o 10 comitati di quartiere. Non sono tutti come voi.

Rappresentante comitato via Quarenghi Giulia Martinelli: il comitato è contento del merito di queste scelte. E vorrei che anche l’ordinanza che sembra avere un aspetto repressivo venga vista come opportunità.

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-style-parent:””;
line-height:115%;
font-size:11.0pt;”Calibri”,”sans-serif”;
mso-fareast-“Times New Roman”;}

Più informazioni su

Video correlati

1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da hello

    @quarenghi, Non e’ un problema:anche a dire non voglio immigrati. Ma visto che al potere c’è una destra dicono liberale, allora o espellono tutti oppure come si fà in Francia , rispetto intransigenti sulle regole ma i diritti sono uguali per tutti. Invece questi vogliono il burro e i soldi del burro! E’ ora di finirla. Adesso bisogna rispondere alle vere domande: cosa fà il governo con la crisi????? Tirare il cuni dal capello-sempre lo stesso colorato- crédo abbia stufato anche i bergamaschi.

  2. Scritto da fanoste

    @ fuori: ma chi ti credi di essere? da dove nasce questa tua presunta superiorità???
    C’è gente che ha titoli di studio che tu, di sicuro visto i tuoi commenti, non hai. Conoscono diverse lingue, a differenza di te che oltre il bergamasco probabilmente non vai!
    Smettila di sentirti migliore.

  3. Scritto da SILVIO QUARENGHI

    @32 W VERDI @31 LUIGI
    Forse non avete capito. Ho detto che a molti ITALIANI gli extracomunitari fanno comodo. Non fate le vittime, prendetevela con i proprietari italiani delle case/negozi che affittano/vendono agli extracomunitari, prendetevela con gli imprenditori edili che lasciano a casa i PADANI e fanno lavorare gli extracomunitari.
    Le retate sono inutili, gli imprenditori e i proprietari padani cercheranno nuovi extracomunitari. NON FATEVI ILLUDERE, SIETE GRANDI.

  4. Scritto da hello

    #Silvio Quarenghi, Se non vuoi stranieri a casa tua riprenditi gli italiani in altri paesi, che sono decine di millioni !

  5. Scritto da SILVIO QUARENGHI

    @41 hello
    Mai detto di non voler gli stranieri in Italia, se si è capito così allora mi sono espresso male.
    L’ho detto solo a tutti coloro che si lamentano degli stranieri in Italia e non si rendono conto che i primi a volere gli stranieri sono proprio gli italiani, a cui fa comodo portarli in cantiere al posto degli italiani che “pretendono” troppi soldi. Sono tutti gli italiani a cui fa comodo vendere o affittare. Però la colpa è del buonismo della sinistra. Ipocriti.

  6. Scritto da SILVIO QUARENGHI

    @16 Integrazione
    Giusto! E c’è ancora qualcuno che crede alle promesse fatte da una coalizione che governa da 8 anni su 10 e invece di occuparsi dei cittadini si occupa di una ruby immigrata clandestina e ladra (vi rendete conto, il premier ha aiutato un’immigrata e ladra alla faccia del rispetto delle regole padane!), o legalizza le associazioni militari “politiche” in moda tale che se un immigrato compie un attentato e dice di appartenere ad una associazione militare “politica” è libero!

  7. Scritto da ureidacan

    L’ordinanaza Invernizzi è in chiaro contrasto con la recentissima sentenza del Consiglio di Stato che ha deliberato che le ordinanze dei Sindaci, in base alla legge Maroni, possono essere assunte solo per gravi e contingenti motivi e non possonoi essere una regola, perchè le misure di polizia competono alle leggi e non ai regolamenti comunali. Scommetto una birretta da bere dopo le 17 che l’ordinanza sarà cassata dal TAR.

  8. Scritto da SILVIO QUARENGHI

    Il degrado è itinerante. Il Sindaco dovrebbe sapere che il degrado si sposterà dopo le 23 da via Quarenghi in via Zambonate o in via Spaventa. Poi il sindaco farà il coprifuoco per via Zambonate e via Spaventa, il degrado si sposterà a Palazzo Frizzoni…
    Negli ultimi 10 anni il centrodestra ha governato per 8 anni e gli immigrati sono aumentati, basta guardarvi in giro.
    Che si siano occupati di altro? Processi brevi, lodi aldano, RUBY, falso in bilancio, legge accorcia prescrizioni excirielli

  9. Scritto da CC

    Polenta Invernizzi: “Questa ordinanza è frutto di un lungo lavoro”.
    Poveri illusi della Giunta. Continuate così, che fra 20 anni, quando cinesi e indiani si compreranno Bergamo, Milano e il resto d’Italia, si vendicheranno proibendoci di mangiare polenta e di fare su e giù per il Sentierone. Inutile affannarsi, fra 20 anni i figli di Invernizzi e i nipoti di Tentorio genereranno bambini mulatti e con gli occhi a mandorla.

    Subito un ricorso al Tar e manifestazioni a base di kebab

  10. Scritto da Libertà

    SIETE TUTTI SCOLLEGATI CIOE’ LA TESTA RAGIONA IN UN MODO MA LA TASTIERA SCRIVE ALTRO MA DI COSA STATE PARLANDO AVETE PROVATO O STATE PROVANDO LA SITUAZIONE DI CHI CI ABITA VOI PALADINI SPUTASENTENZE DOVE ABITATE O VIVETE SE VOLETE VI REGALO UN SOGGIORNO DI 8 GIORNI GRATIS TUTTO COMPRESO ANCHE QUESTI AFRICANI E SUDAFRICANI AH AH SE VOLETE VE NE REGALIAMO UN POCHINO.
    @8vergogna passa in macchina e chiedi per cortesia se puoi passare e vedi la reazione
    @9@10) anche a voi portateveli a casa.

  11. Scritto da ureidacan

    Il Comune aveva costruito 46 appartamenti al civico 33 per darli in affitto e favorire l’integrazione; questa giuunta ha deciso che solo 22 saranno appartamenti e gli altri 26 depositi e archivi comunali. Via le fioriere (perchè mai se tra l’altro sono ordinate e rigogliose)? La nuova legge regionale ha liberalizzato gli orari degli esercizi pubblici e questa giunta li riduce per alcuni soggetti e in una via. Alle 16 niente vendita di barattoli di birra e alle 20 tutti a nanna.

  12. Scritto da Integrazione

    Ma c’è ancora qualcuno che crede alla vulgata di sinistra dell’integrazione? Ma integratevi voi pero nei paesi d’origine di questi diseredati.

  13. Scritto da Olio di ricino

    @6
    E ci vorrebbe si un poco di olio di ricino. Durante il bieco ventennio queste cose non succedevano: una bella squadra di volontari, quattro flaconi di olio e l’ordine ritornava, altro che democrazia!

  14. Scritto da simcity

    ma io il kebab lo mangio dopo le 8!!!!!!

  15. Scritto da Abbasso il kebab, viva il McItaly, anzi, il McBerghem

    Non mi tocca, alcol e kebab li consumo solo a colazione e dopo le 16 butto giù solo Coca-Cola e McItaly con la polenta.
    Avrei delle domande per Invernizzi:
    Quant’è la multa se mi appoggio ad un palo a mangiarmi le unghie dopo il tramonto?
    A capodanno si dovrà anticipare lo stappo dello spumante alle 16?
    Il caffè corretto dopo cena è solo il primo passo verso l’eroina?
    Come si combatte la piaga del contrabbando di Campari?
    Invernizzi è per caso in società con il kebabbaro di via Zambonate?

  16. Scritto da Vittorio

    Attenzione si incomincia con il coprifuoco poi si passa al ghetto .ATTENZIONE TENTORIO E INVERNIZZI ATTENZIONE !!!!

  17. Scritto da Luigi

    Tanto finisce tutto in nulla, e poi il ghetto esiste già: che ci fanno tutti questi immigrati in via Quarenghi?
    Perchè non sono a casa loro?
    Il processo è irreversibile: siamo nella ca…ca?
    Questi barboni non li sloggia più nessuno: ci vuole un bel dittatore con le p…e.

  18. Scritto da ric

    risposte concrete ad un problema concreto. complimenti!
    il fatto che il comitato di quartiere sia favorevole al provvedimento è un segnale importante e positivo.

  19. Scritto da Laura L.

    Instillare la paura, creare insicurezza nelle persone… Questo lavoro lo sta facendo la giunta Tentorio, non la via Quarenghi. Per alcuni immigrati che spacciano e fanno cavolate, non è giusto che ci debbano andare di mezzo le persone oneste. La polizia si occupi degli spacciatori, la giunta di rivitalizzare la via attraverso attività multietniche e i bergamaschi razzisti tacciano e si facciano un giro nella via prima di sparar ca***ate basate sul sentito dire.Modo squallido per tirar su voti.

  20. Scritto da Baruzzi

    Larga la libertad comunismo vivir vivo ”
    Giorgio Baruzzi

  21. Scritto da fanoste

    @23 : casa loro è in via Quarenghi !
    L’hanno comprata sai??? pagato i dindini a tuoi concittadini che non hanno di certo venduto casa sotto minaccia delle armi !
    Lo stesso dicasi per i negozi!
    Qui nessuno ha occupato nulla!
    MA che te lo dico a fare?

  22. Scritto da franz

    proprio oggi sono stati resi noti dei dati statistici riguardo ai reati:
    beh i reati di microcriminalità sono diminuiti, ma è aumentata la paura percepita(=senso di insicurezza)
    non fa riflettere questo dato..? c’è più sicurezza, ma ci si sente più insicuri.. forse che a qualcuno fa comodo lo spauracchio della criminalità?
    certo che se tg4, tg5, studio aperto e tg1 dedicano metà telegiornale alla cronaca nera, i più sensibili hanno paura ad uscire.. (uguale se vedono l’esercito in stazione)

  23. Scritto da marino foletta

    risolvere il problema alla radice è molto semplice e sicuramente efficace.
    il prossimo passo sarà chiudere l’autostrada per ridurre sensibilmente il numero di incidenti sulla stessa?

  24. Scritto da Fatti più in là

    Tutti ad ubriacarsi in via San Bernardino!!!

  25. Scritto da SILVIO QUARENGHI

    @23 Luigi
    Hai ragione! Che ci fanno?
    Forse bisogna chiederlo ai padani che gli hanno venduto/affittato casa o negozio.
    Che ci fanno le prostitute dell’est e nordafricane sulle strade?
    Forse bisogna chiederlo ai padani che ci vanno.
    Che ci fanno gli immigrati clandestini nei cantieri edili?
    Forse bisogna chiederlo alle imprese edili padane.
    Che ci fanno le donne dell’est in Piazza Vittorio Veneto tutte le domeniche?
    Forse bisogna chiederlo ai padani che hanno bisogno di badanti.

  26. Scritto da Luigi

    @30 SILVIO QUARENGHI
    Si può rimediare in un sol colpo. Una bella retata con l’esercito, e rimandiamoli tutti a casa loro. Pero lei è daccordo, o si mette a pianucolare e a difendere il povero extracomunitario?

  27. Scritto da .W V.E.R.D.I.

    Silvio Quarenghi….stavi zitto era meglio.Il problema è che quello che serviva l’hanno appeso a testa in giù a Piazzale Loreto.. L’Italia deve essere degli Italiani.Pure gli assessorati gli mandiamo.E poi?Gli dobbiamo pure versare il nostro stipendio?Via a pedate nel sedere.E non facciamo i finti moralisti perchè il pensiero comune è questo.Basta sentire la gente attorno a noi

  28. Scritto da karajan

    Volevo commentare, ma mi sento molto avvillito!! Oltre alla vergogna di essere bergamasco provo molto sconcerto, perchè se non avete ancora capito, ciò non è solo una bravata razzista, ma sono arrivati a questo per la protesta dei commercianti bergamaschi del circondario per questioni di concorrenza!!! Altrochè europeisti, siamo ancora al medio evo!!

  29. Scritto da giova

    ringraziamo pdl e lega perche negli ultimi 10 anni
    hanno legalizatto 3 milioni di illegali e fatti entrare altri 6 milioni di illegali, ahh le loro chiacchere
    forze vogliono le giovani illegali a lavorare nei letti dei palazzi dei governi si solo illegali
    continuate cosi

  30. Scritto da fanoste

    sono disgustato da cotanta ignoranza!
    uno sfiora l’apologia del fascismo arrivando a rimpiangere le leggi razziali…
    non pensavo che nel 2010 ci fosse ancora gente del genere!
    ma chi credete di essere per sentirvi superiori a gente NORMALE che arriva da altri paesi?
    e magari siete pure cattolici…

    ecco questa è la lega…
    schifo, schifo, schifo!

  31. Scritto da stella

    vero vero..
    un po’ di vergogna ad essere bergamaschi viene…
    che tristezza!

  32. Scritto da ol forester

    Credo che l’orario delle 22 sia il più accettabile da tutte le parti. Forse sarebbe meglio lavorare insieme agli immigrati abitanti del quartiere ma anche negozianti, in un sforzo corale responsabilizzandoli questi nuovi cittadini diventeranno attori ed alleati della città per la sicurezza.Mi rifiuto di credere che questo sindaco sia razzista neanche chiuso al dialogo. Il segnale di cui Bergamo ha bisogno e’ quello di pacificare la città anche per favorire una ripresa anche économica futura.

  33. Scritto da Fuori

    @35
    Fenoste mi sembra fuori di testa: gente normale quella di via Quarenghi! Ma dove vive, in via Quarenghi? Oppure al centro Paci Paciana. Allora è comprensibile.
    Apologia del fascismo richiedere l’applicazione dell’ordine e delle regole con la forza? Allora si, sono un fascista, e me ne vanto. Altro che apologia del fascismo e leggi razziali. A mare i trogloditi venuti dalla giungla e che vogliono fare i cavoli loro.

  34. Scritto da Ordine

    E si, questi fanno proprio rimpiangere l’ordine durante il regime fascista. Una bella squadretta con olio di ricino e manganello in quattro e quattrotto si riporta via Quarenghi all’ordine, al rispetto e alla pulizia.

  35. Scritto da neftali89

    non sapevo di trovarmi nel sudamerica, ed essere in piena operazione condor!non sapevo di poter trovare pinochet, banzer, stroessner, videla, galtieri, bignone, barbie…
    e avere ancora rapporti con la spagna franchista!
    ecco xk B. era sempre più basso. è andreotti!travestito!adesso si capiscono tante cose…
    e cossiga dv’è, che mi piacerebbe salutarlo…
    e complimentarmi per l’uccisione di aldo moro…
    qnt cose accadono alla nostra insaputa!
    dico solo
    VERGOGNA!

  36. Scritto da Acco91

    Basta alcool dalle 16 e stop ai kebab dalle 20? Idee da poveri pazzi.

  37. Scritto da la caccia alle streghe 2010

    demagogia pura e folle.
    Queste discriminazioni sono davvero pericolose.
    Tentorio ma che stai combinando???

  38. Scritto da Antonio

    Incredibile. E perché non applicano queste regole ai locali tipo discoteche dove ci si droga veramente?
    E poi pensate veramente di risolvere i problemi sociali con queste stupidaggini, se lo pensate siete solo degli apprendisti stregoni in cerca di guai, e in questo caso mi dispiace di avervi votato, vedrò di non ripetere l’errore.

  39. Scritto da ugo

    Gradirei un parere di Marcello Saponaro.
    Grazie

  40. Scritto da mucca carolina e poggi.olini

    A qundo il vietato vietare?
    Tra poco si tornerà all’olio di ricino…….
    Qualcuno se lo ricorda bene il proprio passato?

  41. Scritto da vicino di casa

    Non ho parole, ma così non si risolve il problema anzi significa dare il colpo di grazia ad una zona già penalizzata invece di cercare di integrarla con il resto della città.
    Ma tanto i ben pensanti della città saranno tutti contenti e diranno problema risolto… un pò come è valso per L’Aquila, per Terzigno e il Veneto allagato.

  42. Scritto da VERGOGNA

    ma si può passare in macchina???? VERGOGNA

  43. Scritto da il giudice

    Esagerati.
    Bastavano due autoblindo, qualche mina antiuomo e 16 parà e tutto sarebbe stato risolto senza clamore.
    Tutto questo flettere i muscoli senza fare praticamente niente per debellare il degrado è tipico di chi non a mai governato grandi città.
    L’Invernizzi poi, sempre con quella felpaccia Berghem è esilarante.

  44. Scritto da Vittorio

    Ci vuole una bella manifestazione contro questa disposizione nazi-leghista.