BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Curve isofoniche, via libera con poche modifiche video

Parti di Colognola nella fascia "con meno rumore". Sacbo dovr?? finanziare insonorizzazione e climatizzazione delle abitazioni.

Normal
0

14

false
false
false

IT
X-NONE
X-NONE

MicrosoftInternetExplorer4


/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-style-parent:””;
line-height:115%;
font-size:11.0pt;”Calibri”,”sans-serif”;
mso-fareast-“Times New Roman”;}

Via libera definitivo alle curve isofoniche dell’aeroporto di Orio al Serio. L’ok è arrivato questa mattina dalla commissione aeroportuale, all’unanimità. Restano naturalmente le tre zone di rispetto annunciate all’inizio del mese: a, b e c, ma con alcune modifiche per quanto riguarda la suddivisione del territorio. Parti del territorio di Colognola, Azzano San Paolo, Bagnatica, Seriate, Grassobbio e Orio al Serio entrano infatti in fascia A, quella dove l’inquinamento acustico non supererà, secondo le curve isofoniche, i 65 decibel.
La situazione infatti peggiora nelle aree di territorio ripartite in fascia B (non si deve andare oltre i 75 decibel) e in fascia 5 (dove il rumore degli aerei può andare oltre i 75 decibel). In fascia B, come era già stato annunciato, entra parte del Cassinone e sono presenti porzioni di territorio di Orio al Serio, Grassobbio e Bagnatica.
Bergamo e i Comuni dell’hinterland dovranno adeguarsi alle curve isofoniche, soprattutto per quanto riguarda gli strumenti urbanistici. Per la fascia A gli enti locali avranno mani libere, nella B le uniche realtà che si potranno insediare ex novo sono attività agricole, industriali, commerciali, uffici, ma non residenze. Nessun intervento che non sia connesso all’aeroporto e alle sue attività può essere invece previsto per la fascia C.
Per Sacbo si prevede una spesa di 20 milioni di euro a favore dei singoli territori: si andrà dall’insonorizzazione alla climatizzazione delle abitazioni.

 

Video correlati

1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da C

    @36/Michela:
    Non ho bisogno di chiedere l’elemosina a nessuno, sono ampiamente autosufficiente dal punto di vista economico e la mia abitazione è già dotata di infissi antirumore e condizionamento.
    Vivo la maggior parte dell’anno all’estero, potrei tranquillamente infischiarmene dei problemi di Colognola. Ma non lo faccio, perchè subiamo un’ingiustizia e perchè non mi preoccupo solo di me stesso, ma anche di chi mi sta intorno.
    E cera non si scrive con l’apostrofo.

  2. Scritto da Michela

    Povero “C”, un altro di quelli che vogliono mungere soldi per le insonorizzazioni…….tappi di c’era e a letto.

  3. Scritto da C

    @32 e @33 Tutti gli abitanti di colognola che guardano al di fuori del proprio giardino sanno perfettamente che con le nuove rotte di fatto il quartiere è diviso in due: Colognola Vecchia (V. Carlo Alberto, Mameli, Rampinelli, etc) ha per fortuna sperimentato un sensibile miglioramento della situazione, mentre la parte verso l’autostrada deve sopportare un fortissimo peggioramento (Lagrange, Einstein, Azzanella, Fermi, etc). Io abito nella zona sfortunata.

  4. Scritto da C

    CONTINUA. @32:
    Chiunque si informi un minimo, inoltre, è a conoscenza del fatto che la propagazione del rumore è tutt’altro che regolare, e in due abitazioni a poca distanza tra di loro la quantità di decibel che giunge al suolo può essere anche molto diversa. Addirittura la differenza di decibel può essere molto sensibile anche tra due appartamenti nello stesso palazzo,uno al piano terra e uno al quinto. Quanto alle nuove costruzioni, non superano più del 10% del totale.
    Documentati.

  5. Scritto da C

    Ricordo a coloro che tacciano gli abitanti di colognola di essere dei pezzenti lamentosi extracomunitari,che il 95% delle abitazioni di Colognola esisteva prima che l’aeroporto cominciasse a funzionare a questi ritmi.Gli aerei decollano anche all’1 o alle 2 di notte quando il traffico aereo è congestionato (tutta estate),e ricominciano alle 6 di mattina.E il rumore non è quello del traffico:i vetri e i mobili vibrano,non si può telefonare,la tv non si sente,a scuola si deve interrompere la lezio

  6. Scritto da Aragonesi S.

    @13
    Sì, ma vattene davvero. Non fare come la Gabriella Pesce del comitato che prima dice che dopo 35 anni se ne va da colognola e poi va al corriere a piangere da Severgnini e nella sua lettera rivoplta allo sfortunato interista si inventa pure l’associazione accidiei.
    E’ proprio faziosità
    P.S.: Nel partire cerca di non andare a Orio: almeno per coerenza, neh?
    Se no ti mando il Gabibbo!

  7. Scritto da Virdis

    @8
    lo stereo alto supera a volte i 100 decibel
    Ma quello è consentito anche se sono in zona A.
    L’importante è essere contro l’aeroporto, no?

  8. Scritto da Scommettiamo che?

    @9
    Appunto. Facciamo un’analisi. 20.000 auto dell’autostrada e casello con vista su Piazzale della Scienza e tangenziale e ss da Treviglio a Bergamo con vista poi su via San Bernardino.
    E pensiamo al numero di aerei sopra colognola. Vediamo quale inquina di più?
    Scommettiamo che (stra)vince la macchina???

  9. Scritto da cittadino di Colognola

    @28
    Abito a Colognola anch’io e non c’è niente di tutto questo.
    Le case? molte son state costruite dopo. Documentati

  10. Scritto da ??

    @32 e @28
    Qui qualcuno fa il furbo: mettetevi d’accordo!

  11. Scritto da Seattle

    Quel che sta succedendo a Bergamo,con l’aeroporto, è VERGOGNOSO.
    E la maggiorparte dei cittadini è d’accordo con i soprusi che sono usati sulle loro teste dal potere costituito.Poveri Bergamaschi beoni.!
    Da domani vado ad abitare all’estero.Non riesco + a vivere in un paese dove ci si sciacqua la bocca con la parola democrazia ,e, popolo; messi poi sotto i piedi e trattati come sudditi da leggi da paesi oligarchici.

  12. Scritto da Michela

    Sig.Pavel, il rumore c’è….
    c’è il rumore del traffico, il rumore del treno, il rumore degli aerei, il rumore dei vicini di casa con lo stereo “alto”, il rumore del cane che latra in cortile, il rumore della pioggia sui tetti, il rumore c’è!!
    Il rumore è purtroppo parte della vita di ciascuno di noi, attivo o passivo…il nocciolo e che per alcuni, più che lo studio di curve isofoniche, servirebbero le cure di un buono psichiatra…. forse allora il rumore creerebbe meno “disagio”…si curi!

  13. Scritto da block

    le curve approvate regolano il rumore.

  14. Scritto da am

    @ michela: mi sembra che Pavel abbia sempre espresso educatamente il suo pensiero, non altrettanto si può dire di Lei.
    Penso poi che c’è una bella differenza tra 50/80 passaggi di aereo con i reattori al massimo a 360 metri dal tetto e “il traffico” ecc. ecc.
    Forse ci vorrebbe un po’ più di rispetto per chi oggettivamente vive una situazione di disagio e di stress e non si sente tutelato da chi ha il dovere di farlo (amministrazioni comunali), è proprio per quello che nascono i comitati.

  15. Scritto da speriamo

    @6
    Settle, speriamo che te ne vai davvero. Non fare come Veltroni, che doveva andare in Africa ma poi …

  16. Scritto da Edvige

    6@ Povero Seattle……, è riuscito ad imparare la filastrocca a memoria e adesso ci abbandona….. che peccatto…. ripensaci…. il Paese ti vuole……

  17. Scritto da @ Michela

    Michela si vergogni…….è veramente triste constatare quanta gente si senta in condizioni tali da consigliare consulenza psichiatrica a persone che vivono un serio problema e cercano di far valere i propri diritti (per quanto questo infastidisca molti).
    Comitato combatti(amo)!!!!!!!!!

  18. Scritto da seattle

    @-11 e 10 , leggetevi x bene la 8,Michela.Che pensando di fare la spiritosa vi ha dato la fotografia di come si vive in Italia.Un paese di maleducati,cafonarroganti.Il peggio che si possa trovare nel mondo
    Non detto da un comunusta ma, da una del popolo delle libertà.?
    L’ibertà di essere tutto fuorchè rispettare il prossimo.Come dice il vangelo di santa Romana chiesa,e, dei comunisti bolscevichi.!sic
    X quel che mi riguarda , ho gia un biglietto di sola andata in tasca.Vi lascio nella M…A bye

  19. Scritto da risperiamo

    @13
    Allora è proprio vero seattle, te ne vai? Non come Veltroni. Speriamo bene, ma finchè non ricevo cartolina dal felice posto in cui vai, non ci credo.
    P.S. Ma in che paradiso vai ad abitare?

  20. Scritto da ???

    @13
    Uno che se ne va, 1000 che ne arrivano: accidenti!
    Non ho capito se l’Italia è veramente un posto di m… come dice seattle.

  21. Scritto da e

    ma a tutti questi che si deliziano degli aerei, portateli a casa vostra fatevi dei begli hangar e godete di inquinamento e rumore squisitamente per voi.
    E godete.
    Penso che x voi sia il massimo della vita, leggendo le sciocchezze e i gratuiti sarcasmi.
    Manco foste azionisti di Ryan Air….

  22. Scritto da seattle

    @14..non mi voglio sporcare la bocca parlando con gente come te …che ignora.Se alzi lo sguardo,e il c…., da dove sei , e togli il paraocchi,forse,t’accorgeresti i di ciò che c’è oltre…………Bye.

  23. Scritto da pavel

    non capisco tutto questo accanimento, le curve ci sono e chi non ci è rimasto dentro (magari per un soffio) non può accontentarsi di questo?

    consiglio a chi mi consiglia di cercare un lavoro e di farmi curare di usare uno di questi nick: Elifaz, Bildad, Zofar

  24. Scritto da italia

    l’Italia è un paese bellissimo, purtroppo è popolato da certe persone arroganti, maleducati e irrispettose che lo rendono un paese dal quale scappare.

  25. Scritto da generale

    concordo con dino per quanto riguarda pavel: vada a lavorare in bergamo, possibilmente, così il rumore non lo sente (a meno che non possa lavorare perchè il rumore lo disturba persino nel posto di lavoro).
    ps: consiglio a pavel di non associare la sua figura di piagnucolatore a quelle di giobbe a meno che, sopra la sua abitazione periferica, non voglia che passino anbche i nuovi air bus 380 o gli aerei cargo!!!

  26. Scritto da e

    @20. più che un generale, sembra uno della truppa, della truppetta….
    a sentir voi il diritto a una vita NORMALE non esiste, c’è IL DOVERE DI SUBIRE, di SUBIRE INQUINAMENTO ,CAOS, RUMORE A TUTTI I COSTI….
    perchè il progresso è questo.
    Ma allora, le case di Colognola, Azzano, Stezzano dovrebbero essere le più pregiate, com’è che se uno può sceglie quartiere nel verde e appartati? E le paga fior di euri…?

  27. Scritto da Seattle

    @15….Tutta Italia non lo so.
    Certamente bergamo si.!!..

  28. Scritto da generale

    per e:
    lei invece, per come scrive, mi sembra un analfabeta o, a tutto concedere, un extra comunitario. peraltro propendo per questa ultima ipotesi, visto anche dove abita….

  29. Scritto da e

    @23. Quando si hanno molti argomenti eh…. generale…..si trova solo l’insulto.
    Ma che ne sa di dove abito?
    Extra quale comunità, la sua? Ci mancherebbe. Certo che si.

  30. Scritto da ZIO BEPPE

    L’aeroporto è cresciuto, ma allo stesso tempo sono sorte nuove case…ebbene chi le ha comprate oggi ha pure il coraggio di lamentarsi…tuttavia, spiegatemi una cosa i voli di notte sono quasi zero ed il traffico maggiore è la mattina…mi sorge una domanda i bergamaschi sono tutti pensionati e soffrono di insonnia?

  31. Scritto da Giulio

    Certi commenti sono surreali. Io abito a Orio da più di vent’anni e quando mi ci sono trasferito non c’era la tangenziale, non c’era né orio center né la fiera,l’aereoporto era un piccolo scalo locale con pochissimi voli e tutto intorno avevo la campagna. Adesso mi ritrovo con voli tutto il il giorno, una tangenziale che mi taglia via sia da bergamo che da seriate, parcheggi per l’aereoporto ovunque e capannoni davanti alla finestra.E mi venite anche a dire che devo stare zitto e non lamentarmi?

  32. Scritto da giobatta

    L’ASSE ORIO-EIRE. possibile scenario da prendere in considerazione: l’irlanda in grande crisi vara tasse più alte per le proprie società (ora sono solo al 12,5%!). le compagnie aeree irlandesi sarebbero costrette ad aumentare il costo dei biglietti. (questo potrebbe anche succedere se l’italia trovasse qualche cavillo per farsi pagare le tasse da queste compagnie estere, ad es per i voli interni). conseguenza: meno passeggeri, meno voli, meno rotte,”meno” curve isofoniche.

  33. Scritto da Sara

    …Come sempre in iTALIA le leggi non vanno rispettate …
    Senza Parole.

  34. Scritto da x sara

    direi piuttosto “Finalmente è stato fatto quanto previsto dalla legge”!!!

  35. Scritto da pavel

    Parti di Colognola nella fascia “con meno rumore”

    con la precisazione “con meno rumore” rispetto al sedime dell’aeroporto e dintorni
    “con più rumore” rispetto a tutto il resto della città

  36. Scritto da dino

    per pavel:
    ora capisco perchè lei si lamenta sempre del rumore: è sempre a casa attaccato al computer !!!
    Ma vada a lavorare….

  37. Scritto da pavel

    paradossale, le curve appena approvate dicono che il rumore c’è e lei mi dice che mi lamento…