BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cosa evitare dopo una notte di passione

Sprofondare subito nel sonno, correre a lavarsi ed isolarsi davanti al computer sono comportamenti da evitare.

Più informazioni su

La serata è stata magica, i preliminari alle stelle, poi è arrivato il momento di fare l’amore: una passione travolgente. E poi? Ci sono alcuni epiloghi che possono ammazzare il piacere. Si tratta di terribili errori post-sesso che non di rado vengono commessi dall’uno o dall’altra nella coppia, e che lasciano l’amaro in bocca a chi li subisce. Vediamo insieme i più ricorrenti. Per fuggire a gambe levate dai tipi che già al primo appuntamento fanno delle pessime cadute di stile, o per correggere subito il tiro se è il partner abituale ad aver preso una brutta china.
Sprofondare subito nel sonno
Una notte di passione non può durare ore e ore alle maniere di Sting. E va bene. Ma tra questo e l’immagine del compagno di letto che, terminate le "acrobazie" sotto le lenzuola, gira le spalle, appoggia la testa sul cuscino e si addormenta, ce ne passa. Cedere al sonno senza prima concedersi qualche momento romanticamente abbracciati, o indulgendo in tenere chiacchiere, è davvero un pessimo modo di concludere una nottata d’amore.
Correre a lavarsi
Fare una doccia insieme, dopo il sesso, è piacevole, una stuzzicante proposta, un modo per prolungare l’intimità terminata con l’amplesso. Ma alzarsi e andare da soli a lavarsi, lasciando l’altro a letto che magari voleva ancora godere della vicinanza fisica, è squallido. Senza aggiungere che può risultare antipatico e sgarbato, se l’altro dovesse pensare che si è andati a levarsi subito di dosso ogni traccia del partner.
Telefonare a un’amica
Non esiste telefonata al mondo, a parte i rari casi urgenti e imprevisti, che non possa essere rimandata al mattino successivo. Allora perché rovinare tutto prendendo il cellulare in mano e lanciandosi in futili conversazioni con l’amica o con la mamma? L’unico effetto sortito sarà che l’atmosfera di coppia si ammoscerà con effetto immediato.
Andare a isolarsi davanti al computer
Chi corre subito al pc per lavorare o per rispondere a delle mail svela il più arcaico dei quesiti: a cosa pensava durante il sesso. E la risposta in questo caso è tutt’altro che poteica o edificante. Stesso dicasi per chi apre subito un libro e si cala nella lettura anziché coccolarsi e abbracciarsi con l’altro.
Dormire in letti separati
Anche se per personalissime ragioni si è abituati a dormire in camere separate, almeno in certe serate in cui c’è stata intimità con il compagno sarebbe bene fare un’eccezione, e quindi dormire insieme. Alzarsi, prendere cuscino e pigiama e abbandonare il letto del partner ucciderebbe il desiderio per lungo tempo a venire.
Portare il bimbo a dormire nel lettone con voi
Molti genitori sono abituati a far dormire i figli piccoli nella propria camera da letto, tutti insieme. Ma se ciò si verifica anche dopo aver fatto l’amore, l’atmosfera scintillante si appiattirà subito. In un quadretto familiare che poco ha a che vedere con la passione.
Andare in cucina per uno spuntino
Consumare insieme una cena afrodisiaca prima di finire sotto le lenzuola, è intrigante. Ma se uno dei due si precipita in cucina per mangiare, appena terminato il vostro momento di intimità, allora l’altro penserà che durante tutto il tempo il chiodo fisso era solo uno: la fame. Tristezza (per favore, vai via…)

(da libero.it)
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.