BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Porta Nuova ?? un cimitero di croci in ricordo delle vittime della strada fotogallery

Tante persone che passano per il centro di Bergamo non possono che fermarsi a guardare i volti di quei figli, fratelli, mamme e pap?? che non ci sono pi??. Un ricordo che si mantiene vivo grazie anche all???associazione Vittime della Strada.

Più informazioni su

Un campo di croci, una accanto all’altra, a ricordare le vittime della strada. Ognuna rappresenta una giovane vita, strappata anzitempo all’affetto dei suoi cari. Si chiamano Marco, Luca, Andrea, Giovanna, Elisa, Patrizia e hanno 21, 19, 32, 16, 3, 24 anni. Cosa meglio dei sorrisi e degli sguardi rappresentati in una foto su ogni croce può trasmettere il loro ricordo?
Tante persone che passano per il centro di Bergamo non possono che fermarsi a guardare i volti di quei figli, fratelli, mamme e papà che non ci sono più. Un ricordo che si mantiene vivo grazie anche all’associazione Vittime della Strada, che da anni si impegna per sensibilizzare i giovani sull’importanza di guidare con prudenza e con responsabilità. E proprio la responsabilità è stata al centro dell’omelia del vescovo Francesco Beschi, che ha celebrato una messa in ricordo delle vittime nella chiesa delle Grazie. “Sappiamo che la velocità appartiene al nostro tempo – ha ricordato il vescovo – la velocità ci inebria, ci sembra un’espressione del nostro potere. La velocità però deve essere sempre guidata e considerata alla luce del potere della responsabilità, propria di ogni uomo. La morte è propria della condizione umana, noi siamo mortali. Voi però avete sperimentato il rapimento, tutto è successo in un attimo, quasi a rappresentare la forza della morte. Noi non possiamo imporre la fede a chi non crede, ma vogliamo offrire loro lo sforzo che arriva dalla nostra fede”.

Una strage sulle strade, nel 2010 morti 29 giovani

6 gennaio, Urgnano. Due cugini giostrai, Roberto Snopheh, 22 anni di Covo, e Reddy Kenich, 26 anni, che viveva a Zingonia, escono di strada in auto e si schiantano contro un albero.

16 gennaio, Comun Nuovo. Nello schianto di un’auto impazzita muoiono Fabio Asperti, Dario Bonacina, 19enni di Levate, e l’amico Giuseppe Saitta, 20 anni, di Osio Sotto.

28 gennaio, Sedrina. Simone Pesenti, di Ubiale Clanezzo, ed Edoardo Moioli, di Brembilla, ventenni e compagni di classe, si schiantano in auto.

9 febbraio, Bergamo. Marco Licini, 17 anni, cade dallo scooter in via Baioni, a pochi passi da casa.


15 aprile , Casnigo. Marco Bonandrini, 16 anni, del paese, muore nello scontro con un’auto.


9 maggio, Albino. Filippo Ricuperati, 31 anni, di Oneta, muore in auto rientrando dalla serata di festa dell’adunata alpina. Era una “penna nera”.


9 luglio, Ponte Giurino. Paolo “Nino” Personeni, 24 anni, di Bedulita, muore a pochi passi dal bar che frequentava con gli amici, schiantandosi in moto.


18 luglio, Pontirolo. Gianluca Capardoni, 16 anni, di Canonica d’Adda, cade dalla moto che gli è stata regalata per il compleanno e finisce contro una Vespa. Muore sul colpo.


26 luglio, Bianzano. Mauro Poli, 29 anni, di Colzate, perde il controllo della sua auto per evitare una volpe che attraversa la strada.

28 agosto, Darfo Boario. Michael Acerbis, 36enne di Entratico in Val Cavallina, ha perso la vita sabato 28 agosto alle 13 a Darfo nel bresciano dopo uno scontro con un automobile.

14 settembre, Treviolo. Giuseppe Mobilia
, 20 anni e padre di una bimba di un anno: prova la moto di un amico e si schianta contro un albero.

29 settembre, San Paolo d’Argon. Un’auto travolge Lara Pezzotti, alla guida di uno scooter. La studentessa aveva 17 anni.

4 ottobre, Castelli Calepio. Florin Curcudel, 17 anni, di Capriolo ma studente nella Bergamasca, muore a Castelli Calepio nello schianto tra il suo scooter e una Clio.

8 ottobre, Lovere. Perde la vitaJuri Torri, 25enne di Ranzanico, schiantandosi in auto nella galleria di Lovere. Fratello di Omar Torri, bomber dell’AlbinoLeffe, aveva già perso i genitori in un incidente stradale.

18 ottobre, Barzana. Incidente in moto, contro un’auto, di Federico Pellegrinelli, Palazzago, 16 anni, giovane rugbista bergamasco. Muore due giorni dopo agli Ospedali Riuniti.

29 ottobre, Bergamo. Andrea Leoni, 18 anni, di Ponteranica, muore in scooter, travolto da un’auto, in via dei Bersaglieri, a Bergamo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Fuzzimib

    Ottimo esempio di civismo da parte di persone che vogliono che il loro dolore non sia invano. Il mito della velocità su strada -roba vecchia del secolo scorso- è ancora purtroppo molto lontano da questo emblema di civiltà.