BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Chiusura in bellezza per il Salone del Mobile fotogallery

Si è conclusa con successo alla Fiera di Bergamo l’ottava edizione del Salone del Mobile e del Complemento d’arredo.

Più informazioni su

Si è conclusa con successo l’ottava edizione del Salone del Mobile e del Complemento d’arredo, un evento firmato Ente Fiera Promoberg. 
Qualità, attenta ed accurata selezione espositiva, soluzioni e concept abitativi all’avanguardia sono stati i tratti salienti di questa edizione della manifestazione che, consolidandosi nel panorama fieristico italiano come un evento di eccellenza e di riferimento, ha attirato un pubblico proveniente da diverse province del Nord Italia. Un pubblico esigente, motivato e molto interessato che, visitando il Salone, ha trovato risposte e soluzioni di altissimo profilo.
Con 73 espositori distribuiti su 13 mila metri quadrati, suddivisi in 400 stand dal taglio raffinato ed esclusivo, la rassegna dedicata a tutto quanto “fa casa” ha confermato, anche quest’anno, il suo appeal, qualificandosi come une delle più prestigiose manifestazioni di settore nel panorama fieristico italiano. 
Il Salone 2010 ha ribadito alcuni “punti fermi” della sua essenza espositiva e commerciale, come puntualizzano i vertici di Promoberg, dal presidente Ivan Rodeschini: “Eleganza, originalità e funzionalità, uniti alla professionalità dei nostri espositori, sono gli elementi vincenti di questa rassegna” , al segretario generale Luigi Trigona: “Il nostro Salone è in grado di soddisfare al meglio le esigenze di una clientela molto varia, ma che sa quello che vuole e non rinuncia al piacere di abbellire la propria casa”. 
“Il Salone- puntualizza Stefano Cristini, direttore tecnico di Promoberg- è entrato nel calendario dei nostri eventi dal 2003 e da allora si è sempre distinto per l’altissimo profilo qualitativo delle proposte presenti. Ne è una riprova l’attenzione che anche i media specializzati rivolgono alla manifestazione, segno innegabile dello standard di assoluto rilievo raggiunto. Operiamo una scelta selezionata dei nostri espositori ed il pubblico premia questa nostra filosofia visitando l’esposizione con interesse e competenza. Attenzioni mirate e valutazioni altrettanto precise sono alla base delle motivazioni di chi viene al Salone riconoscendo la competenza e l’affidabilità di chi espone.Il Salone è ormai diventato un appuntamento fisso ed irrinunciabile Questo ripaga Promoberg dei grandissimi sforzi messi in campo per questo evento.
Chi visita la nostra fiera ha la certezza di trovare qui, in un’unica soluzione espositiva, il meglio. Del resto, il Salone è il primo momento di contatto, cui segue poi una specie di “onda lunga” dell’acquisto, dove tra l’espositore e l’acquirente si instaura un rapporto fiduciario, improntato alla professionalità e finalizzato all’ottimizzazione di una fornitura così importante come quella relativa all’arredo di una casa”.
Proprio su questa scia si innestano i pareri di alcuni espositori, a partire da Federico Epis di Epis Arredamenti di Villa di Serio: “Credo che basti dire che nella giornata di sabato 20 avevamo in negozio otto coppie che il sabato precedente avevano visitato il Salone per comprendere l’importanza della partecipazione a questa fiera”. Concorde anche Pietro Nucibella di Arredamenti Nucibella di Chiuduno: “Il Salone, anche quest’anno, ci ha fornito motivi di grande interesse e la possibilità di ampliare il ventaglio di una clientela davvero competente e di varia provenienza”.
Concorda anche Massimo Salini di Salini Arredamenti di Fornovo San Giovanni: “Per noi la Fiera è un appuntamento immancabile e che ci soddisfa pienamente, sia per l’affluenza molto buona ed extra provinciale sia per il livello della clientela”.
Salone che è anche momento di incontro, come sottolinea ancora Luigi Trigona:“Nel segno di una tendenza ormai in atto da qualche tempo presso il nostro polo fieristico abbiamo voluto spettacolarizzare anche questo Salone con eventi che hanno dato vita all’area lounge relax, favorendo  la socializzazione e quella voglia di stare insieme che sottendono proprio alla casa e al concetto di ospitalità”.
Oltre alla ricca parte espositiva, il Salone del Mobile è stato anche teatro di alcuni eventi collaterali di grande interesse. I coinvolgenti happy hours del “venerdì del Salone” by Cornali Divino e Bobadilla hanno riscosso molto interesse e gradimento da parte del pubblico, così come le tre iniziative dedicate ai miti americani (Marilyn Monroe, Micheal Jackson, Elvis Presley e James Dean, grazie ad una quindicina di opere di artisti tra i quali Andy Warhol ed Omar Ronda allestite in Galleria Centrale), al design anni ’60 ed a Pio Manzù (presso un’area del padiglione B) e le ambientazioni dei giovani ed emergenti design orobici Minelli e Mazzuccheti.
Infine, grazie alla “dea bendata”, due possessori di biglietti interi acquistati in questo ultimo week end potranno aggiudicarsi un viaggio in Finlandia, passando così direttamente dal Salone del Mobile al Paese dei Mille Laghi.
Chiuso il Salone del Mobile, per Promoberg è già tempo di pensare ai prossimi due appuntamenti in programma, il primo dal 25 al 26 novembre con il 7° Congresso della Polizia Locale, il secondo dal 30 novembre al 1 dicembre il Cammino dello Spirito, la manifestazione, novità assoluta per Bergamo, dedicata al turismo religioso.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.