BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Vittime della strada: domenica la giornata mondiale

Alla chiesa delle Grazie si celebra domenica 21 novembre, intanto all'associazione di Filago è stato assegnato il premio della bontà .

Più informazioni su

L’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada della Provincia di Bergamo, in collaborazione con il Comune di Filago (nel quale ha sede l’Associazione), in occasione della Giornata Mondiale in ricordo delle vittime sulla Strada annuncia la manifestazione in programma per Domenica 21 Novembre 2010 a Bergamo, per la prima volta nel capoluogo orobico.
Programma manifestazione:
ore 8.45 – SS. Messa, presso la Chiesa di Santa Maria delle Grazie, viale Giovanni XXIII, presieduta dal vescovo di Bergamo Francesco Beschi in ricordo di tutte le vittime sulla strada
ore 10 – Saluto delle autorità intervenute
ore 11.30 – Aperitivo analcolico offerto da AIFVS e ACAT
ore 12 – Pranzo alla Casa del Giovane in via Gavazzeni
In occasione dell’evento l’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada – sezione Provinciale di Bergamo – allestirà un punto informativo per ricordare le Vittime della Provincia di Bergamo e i loro Familiari, in modo da sensibilizzare l’intera cittadinanza nei confronti dei problemi inerenti la sicurezza stradale.
Intanto la Federazione Nazionale Cavalieri d’Italia ha assegnato all’Associazione il 17°Premio della bontà UNCI Città di Bergamo. La premiazione si terrà domenica 28 novembre alle 10 al Grand Hotel San Marco di Bergamo: una soddisfazione ed una festa, un’occasione di condivisione con tutti.

 

IL BILANCIO
Una strage sulle strade, nel 2010 morti 19 giovani L’esperto di incidenti: moto sempre più a rischio

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da marilena

    ma perchè sempre cerimonie religiose di mezzo? Sono sicura che i parenti e anche le persone morte in incidenti non siano e non fossero tutti credenti, la celebrazione civile è più rispettosa del pensiero di ognuno. Ecco perchè poi succede che vengano annullate le firme per la scelta di fine vita, basta con questa chiesa onnipresente!

  2. Scritto da marileno

    @1: come sei acida, ma è mai possibile che deve sempre polemizzare con tutto ciò che non coincide con il tuo pensiero?????

  3. Scritto da un'amica

    Il mio pensiero va a te Francesco…. Sono già passati 3 anni ma il tuo ricordo resta indelebile…

  4. Scritto da marilena

    per 2. se uno non è allineato con il vaticano viene accusato di polemizzare, mi dispiace per lei ma io esercito il diritto alla laicità. Chissà perchè tutti possono parlare di religione, messe,cerimonie, benedizioni e i non credenti invece devono stare zitti o vengono accusati di eresia. Per fortuna non esiste più la SANTA INQUISIZIONE……