BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Lo Schiaccianoci in jazz con la JW Orchestra

Domenica da Bigio l’Oster andrà in scena la mitica musica di Duke Ellington e Billy Strayhorn, arrangiatori della celebre suite di Tchaikovsky.

Più informazioni su

Jazz nuovamente protagonista in Val Seriana: domenica 21 novembre, al ristorante Bigio l’Oster di Albino, andrà in scena la mitica musica di Duke Ellington e Billy Strayhorn, arrangiatori della celebre suite “Lo Schiaccianoci” di Tchaikovsky.
Il concerto, fissato a fine novembre per festeggiare Santa Cecilia (patrona della musica e dei musicisti), inizierà alle 18 e sarà offerto dalla JW Orchestra di Marco Gotti.
La nascita della versione originale dello “Schiaccianoci” è davvero curiosa. La sensibilità artistica di Tchaikovsky, che lavorava con il coreografo francese Marius Petipa, era particolarmente legata alla forma della danza sinfonica. Ai due, il direttore dei Teatri Imperiali Russi, I. A. Vsevolozskij, affidò un soggetto basato su un racconto di Hoffmann nella riduzione francese di Alexandre Dumas padre, "Lo Schiaccianoci e il Re dei topi".
Tchaikovsky non era particolarmente entusiasta, ma Petipa elaborò un’idea coreografica che conservava il doppio piano della realtà e della finzione fantastica presente nell’opera di Dumas, riuscendo a convincere il compositore.
Dal balletto, Tchaikovsky scelse degli episodi per la destinazione concertistica, realizzando una Suite (op. 71a), nota come Nutcracker , appunto “Lo Schiaccianoci”.
Partendo da questa solida base, Ellington e Strayhorn sono riusciti ad arrangiare una suite che è entrata di diritto nella storia del jazz. Proposta dalla formazione della JW Orchestra, magari accompagnata da un bicchiere di vino (o da un buon whysky, forse più appropriato alla serata), l’opera sarà davvero indimenticabile.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.