BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La vittoria sbatte contro i legni di Assi

Pareggio per 3-3 contro Carioca. Nel finale il giocatore dei bergamaschi sfiora il colpaccio colpendo sue pali.

Più informazioni su

METROPOLIS – CARIOCA 3 – 3 (2-3)
Metropolis: Todeschini, Purpura, Ferrari, Marteddu, Assi, Gherardi, Bifano, Milesi, Pecis, Pozzi, Ghisleni. All. Vella.
Carioca: Naccari, Agresti, Calandrino, Borghessan Portadibasso, Elia, Manuzzato, Nigro, Caruso, Spadaccino, Manciavillano, Mapelli.
Arbitro: Tangi di Monza e Lotti di Treviglio.
Reti: 3’ pt Assi, 13’ pt Purpura, 15’ e 16’ pt Manuzzato, 22’ pt Manciavillano, 9’ st Assi.

ALBANO – Una Metropolis discontinua e altalenante riesce ad artigliare un prezioso punto contro Carioca, rimediando nella ripresa ai soliti 10’ di follia che avevano permesso ai milanesi di andare all’intervallo avanti per 3 a 2. Visto come si erano messe le cose e considerate le sconfitte di Valmalenco, Acsi Aurora e Futsal San Damiano, il pareggio è un risultato utile per i nerazzurri, che restano così solitari al quarto posto. Ma il bilancio della serata per la Metropolis è pesantemente influenzato dal grave infortunio occorso a Simone Marteddu al 7’ della ripresa: al numero 4 nerazzurro, infatti, in una fase di gioco si è girato il ginocchio sinistro. Giocatore in lacrime e gioco fermo per 8’, in attesa dell’arrivo della Croce Rossa che ha trasportato Marteddu all’ospedale di Seriate per accertamenti: scontata la distorsione dell’articolazione, gli esami ora dovranno dire quanto i legamenti (soprattutto quelli laterali) saranno rimasti danneggiati dall’innaturale torsione del ginocchio. I tempi di recupero, però, appaiono lunghi.
Riportato doverosamente quanto successo a Marteddu, proviamo a riavvolgere il film della partita.
La serata inizia alla grande per i nerazzurri: il quintetto formato da Ghisleni, Pozzi, Marteddu, Assi e Pecis ingrana subito la marcia. Al 1’ Pecis scalda le mani a Naccari, mentre al 3’ rete di Assi su assist di Marteddu. Al 4’ e al 12’ è Pecis a mancare due facili occasioni per il raddoppio, che però arriva al 13’, quando il neo entrato Purpura ci mette il piedino e da posizione angolata beffa Naccari.
Avanti perentoriamente per 2 a 0, mister Vella rinnova il quintetto di base per far rifiatare i giocatori partiti dal 1’. E qui succede il patatrac. La squadra si disunisce inspiegabilmente. A franare è soprattutto il gioco difensivo, con la zona che non riesce più ad arginare i veloci giocatori milanesi. Così, tra il 15’ e il 22’, due gol di Manuzzato e la rete di Manciavillano fanno sì che Carioca si porti sul 3 a 2.
A inizio ripresa il protagonista è Marteddu che prima coglie un clamoroso palo e poi, come già riportato, si infortuna gravemente. Alla ripresa del gioco Assi firma il nuovo pareggio e nel finale si assiste a un match vibrante: Carioca si mangia due ottime occasioni per portarsi a casa il bottino pieno, mentre la Metropolis si rammarica per i due legni colpiti dallo stesso Assi.

Classifica: Rho 27; San Biagio 25; Acsi Aurora 23; Metropolis 20; Valmalenco 17; Meyland e Real Mezzola 16; Castionetto e Futsal San Damiano 15; Carioca 14; Cassina 13; Robur Saronno e Boys Bellinzago 11; Ispra 10; Ticinia 7; New Team 6.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.