BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

I padani, il celodurismo, le donne e le “bravate” di Daniele Belotti

Sull'ultimo numero di Vanity Fair, in un articolo dedicato alle donne leghiste, compare anche il nome di Daniele Belotti: tanti aneddoti di quando era segretario provinciale della Lega.

Più informazioni su

Uomini padani, “celodurismo”, Miss Padania e, perché no, anche le donne padane. Di tutto e di più sui leghisti, sulle leghiste e il loro movimento. Niente che già non si sappia – che gli uomini padani abbiano il culto del uomo forte e macho, in virtù del “celodurismo” che li accompagna da una vita o che facciano della virilità la caratteristica costante del loro movimento è cosa arcinota – o faccia sorridere.
Ma la sorpresa è tutta sulle pagine dell’ultimo numero di “Vanity Fair”, nell’articolo “Cielo, le duriste” firmato da Roberto Delera, dove tra “la Lega che ce l’ha duro” e i calendari di Miss Padania, compare anche un nome, quello di Daniele Belotti da Bergamo, assessore regionale all’urbanistica. Tutta colpa di un’antropologa francese, Lynda Dematteo, che racconta di aver vissuto, negli anni Novanta, un anno e mezzo tra i leghisti bergamaschi.
Da questa “esperienza” – perché pare proprio che lei l’abbia vissuta così – è nato il libro “L’idiota in politica. Sovversione e neo populismo in Italia”, pieno sì di considerazioni politiche e di analisi del movimento, ma anche di tanti aneddoti che vedono protagonista l’allora segretario provinciale Daniele Belotti. Come quella volta quando “un’iscritta del sindacato padano – si legge nell’articolo – in tono scherzoso, le disse che tutte le donne del sindacato devono sedersi sulle ginocchia del segretario provinciale e dicendo così si accoccolò in braccio a Daniele Belotti incoraggiandola a fare lo stesso…Di quando lo stesso Belotti, mangiando nutella le rinfacciò, tra le risa dei presenti, di non avere un seno abbondante su cui spalmare cioccolato”. O della volta che lo vide “mangiare gelato direttamente sulla spalla di Carolina, una militante, che si prestava divertita”.
E qui la Dematteo ne aproffitta per fare un discorso più ampio e per evidenziare che in fondo, le donne leghiste possono essere sfrontate e volgari quanto i maschi. Come “la leghista che provoca i compagni parlando delle sue amiche dedite al turismo sessuale in Africa, quelle che sventolano uno slip femminile decorato con la scritta “permesso solo ai padani”, quelle che ostentano curiosità per i film porno e le tante che vestono in modo provocante, minigonna e trucco pesante”.
E questo perché ? Perché “aderiscono al modello maschile. Perché nei partiti, Lega compresa, il potere è maschile”. Tutta colpa di Bossi, allora? Perché in fondo quando inventò il “celodurismo” – (ricordate? Era il 10 febbraio 1991 al congresso nazionale della Lega a Pieve Emanuele Umberto Bossi se ne uscì con “la Lega ce l’ha duro”) – Bossi voleva sì “lanciare un messaggio molto popolare” ma che facesse presa sull’elettorato femminile. Del resto “l’uomo forte seduce” dice Lynda Dematteo.
Ma alla fine le donne leghiste sono davvero così? E i maschi padani, nella vita di tutti i santi giorni, sono sempre “celoduristi”? Lynda Dematteo non è proprio così sicura però sembra molto speranzosa: “Credo che a casa tolgano la maschera”. Maschera o non maschera, un’altra bergamasca Carolina Lussana, intervistata da Cristina Giudici autrice del libro “Leghiste. Pioniere di una nuova politica (Marsilio)”, che raccoglie le testimonianze delle donne deputato, butta comunque lì una proposta, quella di organizzare Mister Padano. “L’anno prossimo ci riusciremo. Facciamolo vedere questo maschio padano”.
E se lo faranno davvero, parteciperà anche Daniele Belotti?

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da BRACCONIERE

    oramai non vi resta che vanity fair x criticare la lega…hahaha

    siete barzellette viventi

  2. Scritto da marilena

    e questo qui è anche nipote di un vescovo…! Ma lo zio non gli ha mai dato qualche “consiglio”?

  3. Scritto da celticone

    più che “di “celodurismo” parlerei di “attaccatuttopoltrona”

  4. Scritto da stella

    In giovane età tutto è lecito e permesso e ciò che ha fatto Belotti è affar suo.Se qs sono però i valori per essere ammessi ad un partito allora c’è parecchio da riflettere….

  5. Scritto da vic

    Va bene non aver nulla da scrivere e da commentare, ma questo articolo e i relativi commenti sono il trionfo del nulla e dello squallore.

  6. Scritto da v.g.

    Mario59: abbiamo anche il filosofo, un po’ di ironia no? La farebbe rilassare.

  7. Scritto da mario59

    Le persone che si mostrano agli altri come dei macho sono quasi sicuramente persone fragili, che cercano di nascondere la loro vulnerabilità cercando di convincere gli altri del contrario.
    Il macho di per se non esiste.. esistono uomini e donne che hanno la consapevolezza dei loro limiti, e sopratutto non sentono il bisogno, di mostrarsi agli altri in modo diverso.
    L’esempio più eclatante di quanto ho affermato, ce lo fornisce spesso e volentieri il presidente del consiglio.. che ostenta un penoso bisogno, di mostrarsi macho.

  8. Scritto da BGnews VS LEGA

    Anche oggi solita razione di randellate alla lega…..bravi!

  9. Scritto da ex leghista

    la vita privata o le feste è una cosa la politica un’altra………..per me Belotti può far bene il suo lavoro al di là di quello che può aver fatto e fare fuori dal suo ‘LAVORO’ …………

  10. Scritto da i

    i padani sono difensori in chiesa e nelle aule della religione e del crocifisso, ma appena varcata la soglia diventano dei sessoni?

  11. Scritto da fabrizio valserra

    Il celodurismo maschera l’impotenza.Forse Bossi, suo malgrado, ha voluto essere profeta…

  12. Scritto da Scettico

    E questo sarebbe il personaggio a cui è affidato il territorio lombardo, ecco perchè ci verrà tutto in testa come nel Veneto!

  13. Scritto da autonomo

    se scaviamo in ognuno di noi ne sentiremo delle belle
    se farebbero il test della verità ai commentatori e alla redazione di bergamo news poveri noi chissa cosa uscirebbe ……………….

  14. Scritto da Andrea

    mha…. la nostra citta’ è sotto tiro ultimamente…. speriamo siano solo parole….

  15. Scritto da m.b.

    C’ è l’ Italia del lavoro, e non solo, che stà andando a scatafascio e io devo leggere le idiozie di ste inetti, BASTA NON SE NE PUO’ PIU’.

  16. Scritto da pippo

    scettico speriamo che arrivi in testa a te

  17. Scritto da pino

    ci sono persone che aspettano ogni anno di comprare il libro di bruno vespa…………di cui il 90 per cento è anticipato in televisione…..e dalle sue puntate di porta a porta ma come ca…. si fa……..e lui si fa milioni di euro e anche berlusconi visto che è l’editore……….non se ne puo più………fate una passeggiata in mezzo ai boschi……….che e meglio

  18. Scritto da PADANIA LIBERA E INDIPENDENTE

    però che differenza:una parte politica va con le donne e se ne parla,l altra parte va a trans e non si dice niente.mah!!!!

  19. Scritto da Luigi Melfi

    La fortuna di Belotti l’hanno costruita Marco Brembilla e Roberto Bruni che gli hanno permesso di fare le gioppinate in Consiglio Comunale.

  20. Scritto da frensis

    madona me, che ergogna scecch…

    @autonomo: ma una buona volta impara i congiuntivi.
    a proposito di cultura e coerenza
    http://www.corriere.it/cronache/10_novembre_19/birra-volgarita-chiesa-lega_87c328b2-f3b4-11df-91ce-00144f02aabc.shtml
    qui non si parla di vita pubblica o vita privata, ma semplicemente di essere amministrati da bifolchi..
    ma se la maggioranza preferisce cosi, va beh, sarò io che sono strano e mi adeguo democraticamente..

  21. Scritto da rebecca

    Volevo solo sottolineare come se la riderà Belotti dopo questo articolo da uomo spiritoso qual’è… e mai volgare od offensivo per chi lo conosce. E ricordare che la lega nord è forse il partito che ha lasciato più spazio alle donne ai vertici…. e senza nessun compromesso.