BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Corre veloce il WiFi sul Frecciarossa

Il debutto del servizio internet è fissato il 12 dicembre sull'intera tratta, da Torino a Napoli.

Più informazioni su

Internet in mobilità e wi-fi sulla flotta dei 60 treni Frecciarossa, a copertura dell’intera tratta, da Torino a Napoli: il debutto, permesso da un accordo siglato tra le Ferrovie dello Stato e Telecom Italia, fissato per il prossimo 12 dicembre. I treni ad alta velocità potranno offrire così una connessione internet, una migliore ricezione telefonica anche all’interno delle gallerie e, a partire da maggio, nuovi servizi di intrattenimento e informazione.
I passeggeri potranno navigare sia attraverso le chiavette Usb collegate su rete 3G e gli smartphone, sia con un sistema wi-fi di treno. E il wi-fi, per il primo mese, sarà fornito gratuitamente ai viaggiatori. Un "regalo di Natale", lo ha definito Mauro Moretti, a.d. del gruppo Fs nel viaggio dimostrativo sulla tratta Milano-Bologna. "Poi – ha aggiunto – vedremo come fare, con i prezzi di negozio".
Moretti ha sottolineato la portata "storica" della novità: "Migliorando i servizi di telefonia a bordo e offrendo la possibilità di essere sempre online – ha ricordato – rispondiamo alle esigenze lavorative e di intrattenimento dei nostri viaggiatori". Soddisfatto anche l’a.d. di Telecom Italia Franco Bernabè: "Il nostro obiettivo – ha spiegato – è quello di offrire ai nostri clienti un accesso a internet di qualit» disponibile dovunque e in qualsiasi momento".
Dal punto di vista tecnico, per migliorare la trasmissione del segnale mobile 3G sono stati installati 74 nuovi nodi lungo circa mille km di linee ad alta velocità, che incrociano anche 82 gallerie; altri 300 nodi esistenti sono stati potenziati e sono state aggiunte oltre 200 antenne, più di 100 km fibra ottica e 600 ripetitori radio. La flotta ad alta velocità è stata attrezzata con sistemi informatici e di telecomunicazione di nuova generazione; è stata inoltre potenziata l’infrastruttura radiomobile Umts per ampliare la copertura e la capacità di rete.
Un investimento aggiuntivo nell’ordine di 50 milioni di euro per il progetto, 25 milioni dei quali coperti da Telecom, come ha rivelato Bernabè. "Le nostre infrastrutture a bordo treno – ha spiegato – sono aperte per tutti gli altri operatori, mano a mano che vorranno intervenire". Per l’utilizzo del wi-fi sar» richiesta l’identificazione attraverso la carta di credito, in base alla legge Pisanu, a un prezzo simbolico, nei primi giorni, di un centesimo. "Entro settembre 2011", ha aggiunto Moretti, il servizio sarà esteso anche alla flotta dei ‘Freccia argento’ da Napoli sia in direzione Verona e Bolzano che verso Venezia.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.