BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Polo Lombardini: proposta incongrua, altro che poltrone

I consiglieri del Pdl Michele Galante e Paolo Bettonagli chiariscono le motivazioni che li hanno spinti a esprimere voto contrario all’operazione Lombardini a Urgnano.

Più informazioni su

I consiglieri del Pdl Michele Galante e Paolo Bettonagli chiariscono le motivazioni che li hanno spinti a esprimere voto contrario all’operazione Lombardini a Urgnano, voto contrario che ha comportato le dimissioni del sindaco di Urgnano Venceslao Testa.

In consiglio comunale non è stata portata la richiesta della Società Doss Gruppo Lombardini per l’attivazione dello Sportello Unico che avrebbe reso appetibile a certe condizioni la richiesta di trasformazione dell’area, ma il richiedente è risultata la società ABSO&P Impresa Immobiliare.
La Lombardini di fatto ha rinunciato all’insediamento del polo logistico con lettera protocollata il 13 settembre 2010.
Noi siamo sempre stati disponibili alla discussione purché la stessa avvenisse tra i dodici consiglieri di maggioranza che sono l’espressione del voto della cittadinanza.
E’ stata avanzata da parte nostra, viste le prime perplessità nel gruppo di maggioranza, la proposta di indire un referendum popolare per aiutarci a comprendere il pensiero della gente di Urgnano, richiesta mai accolta.
Ci teniamo a ribadire però che la scelta di dichiarare voto contrario non è stata una decisione miope, ma una valutazione attenta ed oggettiva della proposta presentata dalla Società Immobiliare proprietaria dell’area che abbiamo ritenuto essere notevolmente incongrua dal punto di vista economico se paragonata a pari iniziative sul nostro territorio e in comuni limitrofi.
Inoltre la realizzazione diretta della circonvallazione ovest da parte della società Immobiliare non è stata ritenuta opera prioritaria sia in previsione dei futuri sviluppi viabilistici provinciali (Nuova Statale 591) sia per il fatto che sono necessarie ben altre opere sul territorio.
Sottolineiamo il notevole impatto ambientale che la circonvallazione e l’insediamento logistico avrebbero creato.
Relativamente all’aspetto occupazionale prospettato dall’eventuale utilizzatore non era possibile intendere tempi e modalità di assunzione certi, in quanto l’operatore non avrebbe provveduto direttamente all’impegno occupazionale ma tramite una cooperativa.
Precisiamo, che la decisione non è stata facile, e non era soprattutto volta, come oggi si cerca di strumentalizzare, ad ottenere POLTRONE. In vero sarebbe stato più semplice mantenere i nostri ruoli, oggi revocati e dire SI alla proposta.
Cordiali Saluti
Paolo Bettonagli
Michele Galante

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da roxo

    per Ranger..
    io non ho letto da nessuna parte, e ne ho lette tante di cose, che la lega si opponesse al polo per questioni puramente “ecologiste”. ho letto “impatto pesante e non giustificato” e “non equamente corrisposto”. se Lombardini avesse tirato fuori più soldi per URGNANO, magari sottraendoli a quanto promesso a destra e a manca per foraggiare consensi TRASVERSALI magari il polo lo si faceva anche..

  2. Scritto da ex pidielle

    A urgnanese attenta:digli al tuo sindaco (ex) e a compagnia bella,che siamo tutti grati che con i NOSTRI SOLDI (perchè i soldi del comune sono di tutti i cittadini che pagano le tasse, miei e tuoi) abbia con il suo mandato portato a termine queste orpere,ma vista l’urgenza che avevamo noi tutti cittadini senza distinzione politica,la realizzazione di queste opere poteva avvenire prima e in tempi più ragionevoli,e dire ciò non è mancanza di rispetto,ma RIFLETTERE sui perchè DEL RITARDO..Rifletti.

  3. Scritto da Urgnanese attenta

    Io invece penso che tutte le opere e le inaugurazioni in atto siano in linea con le affermazioni del Sindaco: mi dimetto a breve perché devo sistemare alcune cose.
    Perché ci vedete del male?
    Io ho due figli in età scolastica e sono orgogliosa di tutti i lavori realizzati dal Sindaco, dalla maggioranza con il contributo della minoranza.
    L’ngratitudine qui dentro regna sovrana, ma è un male comune.

  4. Scritto da Laura

    Galante, avresti fatto una figura migliore se non ti fossi presentato in questa giunta di cui condividi poco o niente.

  5. Scritto da Erik

    Complimenti Urgnanese, hai ragione davvero.
    Dopo anni che sono dietro con il sottopasso del cimitero e le altre opere, si sono svegliati solo ora che si sono sciolti.
    Mi domando cosa stanno a fare sempre lì in comune questi signori tutto l’anno…

  6. Scritto da Mauro P.

    Purtroppo quello che leggo quà è la conferma di quello che sospettavo già da alcuni anni. Io sono trevigliese, e sono molto legato alla mia città.
    Ho sempre pensato che non sarebbero mai arrivati a tanto, e invece lo stanno facendo.
    Ho votato anche lega, ma sono di destra tendenzialmente. Credo che straccerò la miaa tessera elettorale,perchè quello che hanno fatto questi folli rimarrà per sempre come una macchia indelebile che lasceremo in eredità alle generazioni future.

  7. Scritto da LUIGINA

    E’ VERO. COME MAI L’AVETE APERTO SOLO ADESSO CHE SI E’ SCIOLTA LA MAGGIORANZA IL SOTTOPASSAGGIO E STATE INAUGURANDO LE VARIE OPERE COME SCRITTO NEL COMMENTO 18? NON POTEVATE FARLE PRIMA QUESTE COSE? ALLORA NON ERA VERO NIENTE DI QUELLO CHE SI DICEVA CHE I LAVORI ERANO IMPANTANATI PERCHE’ NON C’ERANO I SOLDI E C’ERANO DEI PROBLEMI DI SICUREZZA. VERGOGNA, NON SI PRENDE IN GIRO LA GENTE COSI’!

  8. Scritto da URGNANESE ATTENTO

    in questi ultimi giorni,da quando si è sciolto il consiglio comunale è successo:
    a)apertura del tanto atteso sottopassaggio ss 591(da anni si attendeva)
    b)apertura nuova palestra
    c)apertura nuova ala materna
    d)asfaltatura nuova zona residenziale zona senter orgnana
    e)sistemazione zona entrata cimitero basella
    MA PER FARE LE COSE AD URGNANO,DEVONO CADERE LE GIUNTE?Da quanto le attendevamo?come mai solo adesso si sono PIEGATI LA SCHIENA quelli del COMUNE?non potevano farlo prima?HO MOLTI DUBBI!!

  9. Scritto da URGNANESE ATTENTO 2

    Mi sovviene la convinzione,che i ritardi per l’apertura del sottopassaggio e i piagnistei relativi alla burocrazia e alla mancanza di soldi, fossero solo delle “trovate” per tirarla per le lunghe e completare tutte queste opere poco prima della campagna elettorale.QUESTO E’ UN GIOCO SPORCO E TIPICO DEI DEMOCRISTIANI,AL QUALE NON SI E’ PERSA L’ABITUDINE!
    ALLA FACCIA DEL BUONGOVERNO E DELLE BUONE INTENZIONI!
    NON PRENDETE PER IL CULO PIU’ NESSUNO SIGNORI…

  10. Scritto da Cons. Com. Michele Galante

    Il comunicato in oggetto è stato inviato più di un mese fa a due giornali bergamaschi e pubblicato con numerosi tagli che l’hanno reso poco visibile rispetto ai paginoni concessi al sindaco.La campagna elettorale la stan facendo il sindaco e quegli assessori rimasti che sono in procinto di fare inaugurazioni di opere volute e realizzate con tutto il contributo della maggioranza. Ricordo che il sottoscritto non ha votato il PGT nella votazione finale.

  11. Scritto da Alex

    Ma questi due arrivano adesso a riproporre un comunicato vecchio di due mesi? L’avevano già divulgato dopo il consiglio del 30 settembre…. Ah già, ho capito, inizia la campagna elettorale, c’è il rischio di essere dimenticati

  12. Scritto da empioasceta

    Che dire Ranger: io leggendovi mi trovo d’accordo totalmente con quello che state dicendo. Lega, Pdl, PD, IDV, poco importa.
    Si sono svendute le nostre terre e la Bassa bergamasca per l’interesse di qualche Signore locale e non solo che ci farà un sacco di soldi.
    Qualcuno può dare informazioni se esiste qualche comitato o qualcosa del genere, o se ci sono dei siti che parlano dell’ennesimo sfregio che ci vogliono imporre questi mostri della politica?????Grazie.
    x corrado: io 25anni e rifletto!!

  13. Scritto da GIOVANNI

    era or di illustrare realmente come stanno i fatti….
    alla fine di chi erano gli interessi????

  14. Scritto da Alex

    Non discuto dei (condivisibili) punti di disaccordo dei due consiglieri. Ma per comprenderne l’onestà intellettuale mi limiterei al passaggio in cui sostengono l’inutilità della circonvallazione ovest. Se davvero la pensano così, perchè hanno approvato il Pgt, che aveva come punto principale proprio questa strada, senza fiatare e, anzi, bocciando con tutta la maggioranza le innumerevoli osservazioni contrarie (con centinaia di firme) dei cittadini? Meditate, elettori, medidate

  15. Scritto da ATOMO

    Sono d’accordo al 100% relativamente a quello che scrivono i due ex consiglieri; ma dovevano scriverlo solo adesso questo comunicato? sono mesi che si discute su questa vicenda, e sono mesi che si spara fango addosso al gruppo della Lega Nord di Urgnano.Forse una spiegazione della propria scelta doveva venire prima,avrebbe di certo “aiutato” a bilanciare un po’ la situazione..Ad ogni modo meglio terdi che mai!

  16. Scritto da corrado

    a 5: In che senso le giustificazioni presentate non stanno in piedi?puoiargomentare meglio? non ti seguo..Ti definisci contrario ai poli logistici senza analisi di impatto ambientale ma poi magari eri a favore del Mostro che avrebbero voluto ad Urgnano, millantando vantaggi per tutti che poi nella realtà erano solo per Qualcuno?Il traffico sulla 591 è già molto,la zona è quel che è dal punto di vista ambientale e che si voleva fare? 200000mq di cemento e 800 camion giornalieri.Questo è IMPATTO..

  17. Scritto da Ranger

    14-Purtroppo non mi risultano comitati, se ne parla nel piano territ provinciale ed è recepito dal pgt di caravaggio. Temo che sarà la mazzata finale che cancellerà la Bassa che conosciamo.
    Con un potenziale altissimo da porta est per le merci della lombardia. Un business colossale,per i soldi di pochi, bassissimo profilo tecnologico/produttivo, enorme investimento in territorio, notevole immigrazione,riflessi micidiali su ambiente e tessuto sociale. La lega prov non parla di logistica , eh bè!

  18. Scritto da corrado

    Ranger,Sono d’accordo al 101% con te,e soprattutto per quel che riguarda la pollitica provinciale degli ultimi 10 anni credo che si potrebbe parlare per ore in merito ai strani intrecci tra politica locale e appalti di grandi opere spesso inutili.in tutto questo gioco d’ interessi di pochi,ci rimettono la popolazione in primis, l’ambiente e l’agricoltura della bassa ormai dimenticata e lasciata a se stesssa.Il futuro di paesi come caravaggio,treviglio,fornovo,calcio,cortenuova,bariano,sola,isso

  19. Scritto da corrado2

    è pesantemente compromesso.soprattutto per caravaggio io la vedo personalmente molto male,e da paese natio del famoso Michelangelo Merisi,del famoso santuario e della bella campagna piena di fontanili, verrà ricordato come uno SCALO MERCI grazie ai vari Pirovano,Stucchi e compagnia bella.Il problema di Urgnano in confronto e poca cosa,ma resta il punto che i problemi si risolvono un po’ alla volta e si sistemano partendo dal piccolo.Spero che se qualche giovane leggerà questi commenti,RIFLETTA..

  20. Scritto da manuela

    A leggere queste cose mi viene la pelle d’oca. Io sono di Pagazzano, e non sapevo che stavano per ccostruire una cosa simile a pochi km da casa mia.
    E’ spaventoso. Se lo sapevo prima non avrei di certo comprato la mia casa. Mio Dio…