BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Maroni a Saviano: “Deponiamo le armi”

Dopo l'arresto del boss Iovine, il ministro dell'Interno tende la mano allo scrittore: "Continuiamo insieme la lotta alla mafia"

Più informazioni su

Questa è l’antimafia dei fatti” . Dopo l’arresto del boss Antonio Iovine, super boss dei Casalesi, il ministro dell’Interno Roberto Maroni non si lascia sfuggire l’occasione per prendersi una “rivincita” nello scontro con Roberto Saviano. Un po’ come a dire: tu parli io faccio i fatti. Ma poi, ieri sera, dopo essersi goduto la soddisfazione per l’arresto eccellente, Maroni ha seppellito l’ascia di guerra e ha chiesto a Saviano di interrompere ogni polemica: “Spero che con l’arresto di oggi, il boss latitante delle terre di Saviano – ha detto  Maroni – si possa chiudere questa brutta pagina. E continuare tutti insieme la lotta alla criminalità». «Conosco Roberto Saviano, e lo stimo – aggiunge Maroni – per questo sono rimasto sorpreso da lui: Saviano dovrebbe essere al mio fianco, non dovremmo litigare, per questo mi sono arrabbiato. Ma l’arrabbiatura ora è passata e vorrei dirgli di deporre le armi che lui ha imbracciato contro di me». Ora si attende la risposta di Saviano.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.