BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Beijng International Piano”, a Pechino la 2a edizione

Dal 18 al 29 novembre si svolgerà a Pechino il festival nato dalla collaborazione con il festival pianistico di Brescia e Bergamo: 12 concerti con artisti famosi.

Più informazioni su

Sarà il pianista Roberto Cominati ad aprire la seconda edizione del Beijing International Piano Festival, che si svolgerà a Pechino dal 18 al 29 novembre.
Nata dalla collaborazione tra il Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo
e China Broadcasting Performing-Arts Group, la manifestazione trova quest’anno un nuovo partner nella Media Development Authority di Singapore ed è sostenuta dall’Amministrazione della Radio, Film e Televisione di Stato cinese e dal Ministero dell’Informazione, Comunicazioni e Arti di Singapore.
Come per l’edizione dello scorso anno, la direzione artistica è affidata a Pier Carlo Orizio, direttore d’orchestra e direttore artistico del Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo, ad Enrica Ciccarelli,
pianista e direttore artistico della Società dei Concerti di Milano, e ad Ai Li Qun, compositore e vice presidente di China Broadcasting Performing-Arts Group.

I concerti si svolgeranno da giovedì 18 a lunedì 29 novembre alla Beijing Concert Hall: dodici appuntamenti in tutto distribuiti in 6 recital pianistici, 5 concerti con orchestra e una serata con due pianoforti e percussioni.
Tra gli ospiti più attesi figurano due pianisti d’eccezione: il tedesco Gerhard Oppitz e la russa Lilya Zilberstein, eredi di due delle più importanti scuole pianistiche del mondo. Oppitz eseguirà il Terzo Concerto di Beethoven con la National Symphony Orchestra diretta dal maestro Umberto Benedetti Michelangeli. Lilya Zilberstein sarà invece impegnata in un recital con musiche di compositori russi: Musorgskij, Skrjabin e Rachmaninov.
Dall’Italia arriveranno a Pechino i pianisti Roberto Cominati e Andrea Lucchesini. Cominati inaugurerà il Festival giovedì 18 novembre, eseguendo il Secondo Concerto di Rachmaninov accompagnato dalla China Broadcasting Film-Symphony Orchestra, mentre Lucchesini presenterà in recital brani di Scarlatti, Schubert e Chopin. I due pianisti si esibiranno poi insieme ai percussionisti Li Biao e Liu Gang sabato 20 novembre in un programma che include la Sonata per due pianoforti e percussioni di Bartók. Pier Carlo Orizio dirigerà invece domenica 21 novembre la Tianjin Symphony Orchestra, con Enrica Ciccarelli solista nel Concerto n.2 per pianoforte di Chopin.
Arricchiscono il cartellone i recital della giovanissima Sa Chen (venerdì 19 novembre) e di Jin Ju, (giovedì 25 novembre) pianista molto nota anche in Italia. Da segnalare infine la novità di un
concerto speciale, (sabato 27 novembre) tutto dedicato a Bach, con il pianista d’origine iraniana Ramin Bahrami.

Per info: Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo, tel.030-293022;
Lord Bry Viaggi, tel. 035/233031.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da chinasound

    ma che ci frega degli affari di orizio e c. ?