BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Torrente Morletta: intesa per studio geologico

L'annuncio dell'assessore Daniele Belotti: dopo le alluvioni degli anni scorsi si farà uno studio per definire gli interventi di riqualificazione del corso d'acqua.

Più informazioni su

La Giunta regionale ha approvato, su proposta dell’assessore al Territorio e Urbanistica, Daniele Belotti, un’intesa con gli enti locali per la realizzazione di uno studio idrogeologico e idraulico del torrente Morletta, finalizzato a definire gli interventi di sistemazione idraulica e di riqualificazione del corso d’acqua.
L’accordo – che sarà siglato con la Provincia di Bergamo, il Consorzio di bonifica della media pianura bergamasca, Uniacque Spa, Agenda 21 locale Isola Bergamasca e Dalmine/Zingonia e i comuni di Arcene, Bergamo, Castel Rozzone, Ciserano, Dalmine, Lallio, Levate, Lurano, Pognano, Stezzano, Verdellino e Verdello – è necessario per aggiornare l’analisi idraulica e idrogeologica del torrente, predisposta in passato dall’Autorità di bacino del fiume Po, per mitigare il rischio di esondazioni che coinvolgono centri abitati e aree industriali della zona.
Lo studio, cofinanziato da tutti i partecipanti all’accordo complessivamente con 90.000 euro, risulta propedeutico per indirizzare al meglio gli interventi di sistemazione sulla base delle caratteristiche idrauliche del torrente Morletta, perché è orientato all’individuazione delle criticità (con particolare riferimento alle possibili zone di esondazione e di erosione, alle aree in sovralluvionamento), e conseguentemente degli interventi di riqualificazione del torrente.
"Il torrente Morletta – spiega Belotti – esonda periodicamente nelle aree dei Comuni interessati dall’accordo, causando danni anche ingenti ad abitazioni e attività industriali ed agricole. In particolare, nel novembre del 2002, il Morletta e le rogge connesse hanno esondato nei comuni di Verdello, Verdellino, Levate (in buona parte allagata), Arcene, Ciserano, Brignano Gera d’Adda, Castel Rozzone, Pagazzano e Stezzano, causando numerosi danni; un altro evento alluvionale importante è accaduto nel maggio 2008 e ha coinvolto soprattutto le aree di Brignano Gera d’Adda e di Castel Rozzone".
A seguito dei ripetuti eventi alluvionali Regione Lombardia ha stanziato, nel 2000, 4,13 milioni di euro per un primo lotto di completamento della Gronda Sud, che porta le acque del Morletta e dei vari canali connessi verso il Serio, con un percorso di 10 km; questi lavori sono stati collaudati nel 2006.
Successivamente, per completare la gronda (secondo lotto), sono stati stanziati altri 6.715.400 euro, di cui 3 milioni di risorse regionali ed il restante messo a disposizione dal Consorzio di Bonifica della Media Pianura Bergamasca.
L’intervento di completamento della Gronda Sud è attualmente in fase di appalto.
"Con questo nuovo accordo di collaborazione – spiega l’assessore Belotti – si è inteso definire la progettualità di difesa del suolo e di riqualificazione del torrente relativa all’intero Morletta, e quindi nei Comuni a monte della Gronda Sud, dove si verificano con una certa frequenza fenomeni di esondazione che causano ingenti danni ad abitazioni, infrastrutture ed attività agricole. Questa attività è stata anche inserita nell’Accordo Quadro di Sviluppo Territoriale (AQST) della provincia di Bergamo".
L’intesa renderà possibile la condivisione dello stato delle conoscenze sulle condizioni idrogeologiche del torrente Morletta e la collaborazione tra i diversi livelli istituzionali, al fine di identificare meglio le problematiche esistenti e concordare le soluzioni tecniche necessarie per mitigare il rischio e garantire la manutenzione e la riqualificazione delle sponde e dell’alveo del torrente.
"Lo studio che sarà realizzato grazie a questo accordo – prosegue Belotti – costituirà uno strumento importante anche per la definizione della componente geologica ed idraulica dei Piani di Governo del Territorio, (ai sensi delle norme di attuazione della legge regionale 12 del 2005 per il governo del territorio), oltre che per l’adeguamento della componente idrogeologica dei Piani territoriali di coordinamento provinciali (Ptcp), nonché per una migliore identificazione delle situazioni di rischio idrogeologico a scala locale.Per il torrente Morletta sono già stati previsti interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria (500.000 euro), così come previsto dall’Accordo di programma per la pianificazione degli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico, approvato dalla Giunta regionale lo scorso 15 settembre".
"Con l’accordo – conclude Belotti – continua l’opera di monitoraggio del territorio, già avviata nei mesi scorsi, realizzata con la preziosa collaborazione dei diversi livelli istituzionali, ed in particolare con gli enti locali. Gli investimenti nella difesa del suolo, fondamentali per garantire la sicurezza ai cittadini, sono anche economicamente vantaggiosi, in quanto – ciò che è accaduto recentemente a Milano con il Seveso e in Veneto con l’alluvione che l’ha messo in ginocchio lo confermano – ripristinare i danni causati dalle esondazioni e dai fenomeni alluvionali è sicuramente molto più oneroso che la messa in sicurezza preventiva"
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.