BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gli studenti protestano in centro Ramanzina in questura per sei di loro fotogallery video

Lancio di un fumogeno contro il dirigente della squadra mobile di polizia, poi la manifestazione prosegue. Sei minorenni preparano uno striscione contro la digos: fermati, sgridati e riconsegnati ai genitori.

Più informazioni su

Sei ragazzi trattenuti in questura e lanci di fumogeni davanti al liceo Lussana, uno dei quali ha colpito il dirigente della squadra mobile di polizia Giampaolo Bonafini.
E’ iniziata con alcuni attimi di tensione la manifestazione degli studenti prevista oggi (17 novembre) nelle vie del centro di Bergamo, dalla stazione fino al Comune con un percorso piuttosto articolato.
Ma ancora prima dell’inizio del corteo c’è stato bisogno dell’intervento della polizia. Alle prime ore del mattino, infatti, gli agenti hanno individuato uno striscione in Città Alta che riportava scritte contro la Digos, nemmeno troppo mascherate: "Digos merda", si leggeva su un mezzo lenzuolo. La polizia ha individuato subito i responsabili: sei studenti minorenni che si apprestavano a partecipare alla manifestazione. Sono stati tutti portati in questura. Hanno passato una mattinata in via Noli, dove si sono beccati una bella lavata di capo. Attorno a mezzogiorno sono stati riconsegnati ai genitori.
Durante il corteo i manifestanti hanno parlato di loro e del loro diritto di manifestare dissenso. In via maj, nei pressi del corteo Lussana, uno studente ha lanciato un paio di fumogeni. Uno ha colpito il dirigente della squadra mobile di Bergamo. Gli agenti hanno passato al vaglio le registrazioni video della manifestazione, per tentare di intercettare l’autore del lancio. Da via Maj e fino a piazza Matteotti, davanti al Comune, la manifestazione è proseguita con una certa tranquillità. Il centro città è rimasto bloccato.

L’articolo di ieri, con istruzioni sul corteo e motivazioni dell’evento

Guarda la galleria fotografica 1

Galleria 2

Galleria 3

Galleria 4

Galleria 5

Galleria 6

Galleria 7

Più informazioni su

Video correlati

1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Raffaele

    per la redazione: ci chiedevamo se i ragazzi fermati stanno bene,
    tutto qua.

  2. Scritto da Raffaele

    ma anche i commenti subiscono censura? alcuni ns pensieri non sono stati pubblicati! come mai?

    (la redazione: evidentemente contenevano affermazioni non pubblicabili. I commenti non sono liberi in assoluto ma passano al vaglio per evitare di incorrere in querele o azioni di risarcimento. Tutto quanto sta nei limiti dei Codici invece passa).

  3. Scritto da Tonino

    bravi giovani! è il vs futuro: meglio partecipare. da sempre chi alza la testa viene portato in questura! e non fate i perbenisti con i figli degli altri! quando sono i vs sputate sentenze anche contro la madonna pur di difenderli! ogni epoca ha le sue fregature, non è stando zitti che si cambiano le cose. e per chi dice “andate a lavorare”, sarebbe bello e forse ribellarsi oggi servirà proprio a questo! importante che “ramanzina” non voglia dire “spaccare la testa” come in genere accade!

  4. Scritto da Stefano

    certo che il giudice dà sempre dei pareri confortanti. l’olio di ricino non ce lo dai? al tempo del duce lo distribuivi tu? sei stato preso a calci benevoli anche tu e invece di ribellarti dicevi “grazie”? capirai……..

  5. Scritto da wka

    spero che dopo la lavata di testa sia arrivato qualche calcio nel sedere,se non dalla polizia almeno dai loro genitori.

  6. Scritto da Renato Maffioletti

    Che oalle, è proprio un muro del pianto questo blog. Meno male che l’Italia non è tutta così.

  7. Scritto da mario59

    L’obbiettivo di questo governo, è quello di deviare l’utenza dalla scuola pubblica a quella privata, infatti alla scuola pubblica continuano a tagliare i fondi, che vengono prontamente girati alle scuole private (la chiesa ovviamente ringrazia)
    La scuola privata la frequentano i figli di chi può permettersela, e gli altri.? A lavorare, perchè se non hanno i sani principi della gelmini (che si è laureata in una scuola pubblica a Reggio Calabria)
    rischiano solo di diventare pericolosi comunisti.

  8. Scritto da incensurato

    x gigi non fare il comunistello per forza contro il sistema attaccandoti a eventi che non c’entrano nulla con la manifestazione di oggi su da bravo.
    secondo te è corretto esporre striscioni con offese nei confronti delle FdO che nulla ci azzecca con la manifestazione?
    Mettiamo uno striscione Gigi m…a in città alta allora.
    ne convieni?

  9. Scritto da v.

    Loro 4 gatti a divertirsi, creando caos e rompendo i cog…… a un’intera città. Meglio che continuino con la play station!

  10. Scritto da ougetdfr

    STUDENTI POPPANTI! W LA DIGOS

  11. Scritto da BERGAMO verso partito nazione

    PRESIDIO FFSS VENERDI MATTINA:

    http://giovaninazione.wordpress.com/2010/11/17/giovani-udc-gazebo-contro-aumenti-e-i-tagli-trasporto-pubblico/

  12. Scritto da Gaziantep

    In effetti in città alta questa mattina c’erano poliziotti incongruamente fermi lungo le mura.

  13. Scritto da LEGAMER..

    un saluto a tutti i patetici che commentano questo articolo!!!! anzi un saluto a tutti quelli che quando c’è una manifestazione, la sanno solo criticare…..vi fa paura la movimentazione di tante persone per un obiettivo comune vero?? ma tanto l’italia sta andando bene vero? siete voi, i bergamasche, che portano avanti il carretto vero?? poi quali sono gli altri vostri luoghi comuni? poveri patetici….mi fate pena

  14. Scritto da Erminio

    Visti i commenti dei soliti noti, per fortuna ci sono questi giovani che hanno ancora il coragio di fare funzionare il cervello. Vedo che da fastidio a molti, be fate voi una manifestazione in sostegno alla riforma Gelmini e poi vediamo quanti siete in realtà al di la del proliferare dei commenti sotto diverai pseudonimi.
    Insomma rodetevi il fegato quanto volete, tanto non serve a nulla.

  15. Scritto da 75

    Scusatemi mi sono persa un passaggio, perchè sciperavano i ragazzi!?!?!?!?Grazie

  16. Scritto da mariello

    andate a casa andate a lavorare fancazzisti !!!!!!!!!!

  17. Scritto da Pats

    D’accordo nel pubblicare una vasta galleria di immagini fotografiche, ma credo non guasterebbe un maggiore dettaglio nello spiegare le ragioni e le idee alla base dello sciopero di questa mattina.Grazie.

  18. Scritto da diego

    scioperavano durante la “giornata mondiale per il diritto alla studio”

  19. Scritto da piero balosa

    quanti soldi spesi per gestire questi scioperi……

  20. Scritto da neroblu

    è legittimo sequestrar 6 ragazzi per aver esposto uno striscione?? effettivmente srivere M…. su un lenzuolo non mi sembra il modo migliore per protestare contro certe attività della questura.. cmq mi sembra un po’troppo autoritario trattenere tutta mattina i ragazzi.. se fossero stati maggiorenni probabilmente li avrebbero tenuti un paio di giorni..

  21. Scritto da Lavoratore

    Quattro gatti.. Non capisco perché tutto sto risalto.. A lavorare!!

  22. Scritto da barba

    Un’altra scusa per perdere una mattinata di scuola.
    Idee zero, scuse tante!

  23. Scritto da gigi -incensurato-

    x 19 non ho neppure gurdato gli striscini e non m’interessa, ma i 6 erano gli autori dello striscione ? o erani i 6 che lo reggevano ? chiarisci perchè ciò che mi interessa e che tu non hai capito è come hanno fatto a identificarne 6 da dove salta fuori “6” ps non sono comunista, sono un ex leghista oramai allo sbando che utilizzerò la mia scheda elettorale per fini “corporali” anche se un pò ruvida

  24. Scritto da Pietoso

    Quante braccia rubate all’agricoltura!

  25. Scritto da daniela pedercini

    Facile giudicare. Più dificile capire. Andate a lavorare?? Andiamo a sudiare!! Nelle scuole scuole private? No, nelle scuole pubbliche, che sono per TUTTI quelli che vogliono IMPARARE, FAR FUNZIONARE IL CERVELLO, anche se non hanno suv e papino con conto in banca e… evasione fiscale. Io comunista e/o cristiana? Poco importa.
    Condivido marilena. Infine, a 17 anni, chi di noi aveva il senso del limite? Nostro dovere darglielo, senza drammatizzare, Come mi pare sia stato fatto dalla PPSS.

  26. Scritto da gigi

    ramanzina ??? ma come si permettono ??? è intollerabile e da polizia sudamericna portare in questura per “ramnzina” poi visti i vari casi di cucchi, aldrovandi, come genitore sarei molto preoccupato

  27. Scritto da marcoA

    x Erminio dopo aver rotto le … alla città e alle persone con quello che hai scritto, cosa avete/hai ottenuto?
    è questa la cosa da valutare…hai manifestato e ora?

  28. Scritto da gente per bene

    mancava solo il commento di gigi.. Ma dai, smettiamola.. come si possono assolvere giovincelli che inneggiano contro e insultano con cori e sfottò forze dell’ordine, digos ecc?lavorare!

  29. Scritto da roberto fugazzi

    DOPO I TAGLI ALLA SCUOLA PUBBLICA,il governo,pur di non perdere l’appoggio delle gerarchie vaticane,mette un bel gruzzolo per le scuole private…solo questo è un buon motivo per protestare!

  30. Scritto da il giudice

    Solo una misera e benevola ramanzina !!
    Due “benevoli” calci nel sedere e righeranno diritti.
    O si studia o si lavora, la terza via non esiste.

  31. Scritto da siccuravic

    La terza via esiste ed è l’esilio a vita

  32. Scritto da Vedo il futuro

    Certo, vuoi mettere 40 anni fa, quando le manifestazioni le facevano Bondi, Feltri (PdUP), Mieli, Maroni, Bossi ecc. E dal centro sociale di Santa Marta a Milano sono usciti tutti gli stilisti (e i loro fotografi) del “Made in Italy”che fa grande l’Italia nel mondo. Da questi ragazzi uscirà il futuro d’Italia. Meglio certamente di chi vive di discoteca e “Grande Fratello”. Ce ne fossero di giovani critici e reattivi. Altro che il carrierismo, rampantismo, berlusconismo di Sorte.

  33. Scritto da 1907/b

    x 20 ……..idem quando c’è l’atalanta

  34. Scritto da stalin

    x 19 ma siete proprio silviodipendenti, s chi non la pensa come voi date del comunista..che personaggi che siete, che noia che siete che privi di fantasia,

  35. Scritto da x 21

    stupidi studenti, stupidi operai,………. avete ragione l’italia è una “repubblica” basata su corruzione, evasori fiscali, tangenti, auto blu, privilegi ai politici, alle trote, alle “igeniste dentali” ……………………..

  36. Scritto da marilena

    d’accordo con 12. Tagli alla scuola pubblica e finanziamenti raddoppiati per quella privata, basterebbe questo per manifestare. Bertone & C. ringraziano con i voti dei cattolici…

  37. Scritto da il torpore della ragione

    certo, molto meglio queste notizie che quelle imbalsamate che propina l’eco on line. visto il tenore insulso dei commenti c’è molto bisogno.

  38. Scritto da gomez

    @gigi in sudamerica la polizia ti ammazza non ti fa la ramanzina
    ma che vadano a lavorare un po’ di fancazzisti, c’è una foto con una ragazza che fuma uno spinello… manifestano o si divertono al posto di andare a lezione? dai eh….

  39. Scritto da gigi (incensurato)

    x 11 “gente per bene” se mi portano in questura un motivo deve essere chiaro e motivato, se non l’hanno dimostrano una “discrezionalità” che non compete a loro, e preoccupante in uno stato di dirtto, poi se consideriamo le varie condanne dei G8, cucchi, ecc ecc ……………